vai all’articolo Transumanizzazione contro Transustanziazione, La distruzione della Terra è voluta, Lo stravolgimento dello “status quo”

-o0o-

22 ottobre 2013

Gran Bretagna: pronti per i bambini OGM. Solo 34 parlamentari UE contrari (2 italiani)

Fonte: http://lanuovabq.it/it/articoli-tre-genitori-biologici-bambini-ogm-nel-regno-unito-7562.htm Tratto da: http://www.losai.eu/gran-bretagna-pronti-per-i-bambini-ogm-solo-34-parlamentari-ue-contrari-2-italiani/

Tre genitori biologici: bambini Ogm nel Regno Unito

di Gianfranco Amato

La Gran Bretagna si ostina a voler detenere il guinness dei primati nelle mefistofeliche sperimentazioni genetiche, praticate nel sempre più inquietante laboratorio faustiano dell’Università di Newcastle. Dopo i noti tentativi di realizzazione di ibridi e chimere, ora è il turno della creazione di una nuova razza umana, attraverso procedimenti che avrebbero mandato in visibilio l’alchimista rinascimentale svizzero Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus von Hohenheim, detto Paracelso, il primo a tentare la creazione in laboratorio dell’homunculus.

Il governo di Sua Maestà britannica, infatti, ha deciso di concedere il via libera alla fecondazione in vitro mediante l’utilizzazione del Dna di tre persone diverse. Secondo questa tecnica l’embrione viene prodotto con materiale genetico dei due genitori, fatta eccezione per una parte, corrispondente al Dna mitocondriale, che invece deriva da una donatrice. Si dovrebbero evitare così circa centocinquanta malattie derivanti dal mitocondrio materno, ovvero la centrale energetica della cellula. Per il miglioramento della specie umana, e l’eliminazione di possibili patologie genetiche, ecco arrivare i figli di tre genitori biologici. La nuova super razza destinata a sconfiggere le malattie e a soppiantare gli umani di serie B finora conosciuti dalla nostra civiltà. È qualcosa che fa venire i brividi, e più che ricordare le farneticazioni eugenetiche naziste del Neue Mensch, sembra richiamare alla mente le profezie distopiche di Aldous Huxley.

Fortunatamente c’è ancora qualcuno, però, che riesce ad indignarsi pubblicamente. Lodevole, ad esempio, è l’iniziativa di trentaquattro membri dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa – tra cui due soli italiani: l’on. Elena Centemero del Pdl e l’on. Jonny Crosio della Lega Nord – che hanno deciso di sottoscrivere una formale dichiarazione (written declaration no. 557 – doc.13325 del 3 ottobre 2013)* contro l’iniziativa governativa britannica. I coraggiosi trentaquattro, infatti, hanno riconosciuto la discutibile tecnica procreativa come una evidente «pratica di carattere eugenetico», e in quanto tale vietata dalla normativa internazionale. Nella dichiarazione si cita, infatti, l’art. 24 della Dichiarazione Universale sul Genoma e sui Diritti Umani dell’Unesco che ritiene «contrari alla dignità umana gli interventi sulle cellule germinali»; l’art. 13 della Convenzione sui Diritti Umani e la Biomedicina, il quale sancisce che «un intervento finalizzato a modificare il genoma umano non può essere intrapreso che per delle ragioni preventive, diagnostiche o terapeutiche e solamente se non ha come scopo di introdurre una modifica nel genoma dei discendenti»; l’art.3, secondo comma, lett.b), della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, il quale stabilisce che nell’ambito della medicina e della biologia deve essere sempre rispettato «il divieto delle pratiche eugenetiche, in particolare di quelle aventi come scopo la selezione delle persone»; l’art.13, paragrafo 91, del rapporto esplicativo della Convenzione dei Diritti dell’Uomo e della Biomedicina, il quale proclama che «qualunque intervento finalizzato alla modifica del genoma dei discendenti è vietato», con la conseguenza che «per quanto riguarda, in particolare, le modifiche di spermatozoi od ovociti nell’ambito di un processo di fecondazione, queste non possono essere autorizzate». C’è, quindi, qualcuno ancora disposto a protestare contro quest’assurda idea di creare bambini geneticamente modificati.

A questo proposito vengono in mente la accese polemiche scaturite tempo fa dalla decisione della Commissione europea di autorizzare la coltivazione della patata Ogm Amflora, prodotta dalla multinazionale Bayer, decisione con cui si è posto fine all’embargo sulle nuove colture di organismi geneticamente modificati, che resisteva nell’Ue dall’ottobre del 1998. Un carosello vivace di proteste si è levato contro il provvedimento comunitario anche da parte di ambientalisti, verdi, greenpeacer, ecologisti, naturalisti, forti di un sondaggio che mostrava come il 74% degli europei fosse contrario agli Ogm. Allora volarono parole grosse. Si parlò di «aberrazione contro natura», di «arrogante atto di violenza per forzare la natura ai progetti dell’uomo», di «stupro dell’ordine naturale del creato». Chissà cosa pensano questi strenui difensori dell’ordine naturale del creato – sempre pronti ad indignarsi quando si tratta di piante o animali – di quello che gli scienziati di Newcastle e il governo britannico intendono fare della natura umana.

Fonte

—————–o0o—————–

ONDE LETALI

Posted By On 17 ott 2013

di Corrado Malanga

Accertati i devastanti effetti dell’esposizione EMF sull’essere umano. La loro influenza, sulla Pineale e sulla melatonina, ancora negata dalla scienza ufficiale

L’ecologia è di moda e le forze politiche si mettono in gioco per dire la loro, eleggendola, in alcuni casi, a cavallo di battaglia per accaparrarsi voti, facendo leva sulle paure della gente, paure dell’inquinamento, o dello smaltimento dei rifiuti tossici, ad esempio. Rifiuti, un sottoprodotto della produzione che invade il mondo e a farne le spese sono tutte le classi sociali. Nessun imprenditore o banchiere costruirà la sua villa vicino ad una discarica, né permetterà, con i suoi appoggi politici, che ciò mai avvenga, al contrario di quello che accade in molti comuni della penisola dove, in cambio di vantaggi di dubbia consistenza, si accetta di convivere con la spazzatura delle grandi città. È però altresì vero che non è l’inquinamento che si vede quello più pericoloso. Ne esistono forme estremamente subdole, pur sempre sottoprodotti della civiltà industriale e consumistica.
Che il numero di malati di cancro aumenti giornalmente non è un mistero e qualcuno, o qualcosa, deve essere responsabile di questo oggettivo dato di fatto. Gli interessi politici, industriali, di mercato e della gente comune percorrono in questa ricerca di chiarimenti, strade diverse. Un esempio per tutti. Si dice che l’inquinamento da campi elettromagnetici (EMF) sia un problema di una certa gravità, ma le notizie che ci vengono propinate in proposito sono le più confuse possibile. Insospettisce che alcune case costruttrici di telefoni cellulari – sulla cui nocività il dibattito è aperto – consiglino di non farne uso per più di un quarto d’ora al giorno. Supponendo che al produttore non interessi la nostra bolletta telefonica, quanto piuttosto la nostra salute, non si capisce l’invito ad un uso non prolungato del cellulare se tale apparecchio non è nocivo. Ci si consenta di dubitare che l’industria delle telefonia mobile abbia a cuore il nostro bene fisico, quanto la nostra capacità d’acquisto, ridotta a zero se siamo crepati di tumore. Cosa c’è dietro tutto ciò?

FRA I DISTURBI, INSONNIA E LETARGIA
Una ricerca di letteratura ci ha consentito di verificare qualcosa sull’inquinamento da onde elettromagnetiche ed affini. Partiti decisamente scettici, pensando si trattasse di una montatura dei media, ci siamo dovuti ricredere. La ricerca, via internet, ha riempito due megabyte di memoria nel nostro computer solo con i titoli di articoli scientifici pubblicati negli ultimi anni riguardo gli effetti di campi elettromagnetici su sistemi biologici (piante, animali superiori e inferiori e uomo). I risultati smentiscono recisamente che non ci siano ancora dati sufficienti per sapere se i campi elettromagnetici facciano bene o male o comunque interagiscano con noi. Gli effetti sono pressoché infiniti, reali e devastanti.
Tralasciamo per brevità gli innumerevoli esperimenti che vengono effettuati sugli animali e sulle piante e parliamo subito della razza umana.
Le esposizioni a campi elettromagnetici producono stati di percezione alterata, insorgenza di tumori, disturbi della visione e della percezione in generale, gravi problemi alla pelle, fenomeni di insonnia o di letargia, incapacità di orientamento, visione di esperienze irreali paragonabili alla somministrazione di farmaci droganti, incidenze di aborto su donne incinte, analgesia (incapacità di sentire lo stimolo del dolore) in alcune parti del corpo, e il missing time, cioè perdite di memoria.

LA PINEALE E LA RANA
La componente magnetica della radiazione sembra essere quella più pericolosa. Quella elettrica è più percepibile e quindi evitabile: prendere la scossa infatti non piace a nessuno. Il campo magnetico invece è più subdolo. Non si vede, soprattutto se è di minor intensità, ma agisce direttamente su una ghiandola del nostro cervello, la Pineale (epifisi).
Per capire meglio i sistemi biologici evoluti, la fisiologia ci viene incontro con il banale esempio della rana. Questo anfibio ha un cervello semitrasparente alla luce solare, ciò gli consente di far giungere i fotoni, la luce del Sole, alla ghiandola pineale che, essendo sensibile alla radiazione elettromagnetica, regola il ciclo circadiano dell’animale. In parole povere, la rana sa quando deve dormire e quando svegliarsi perché sente la lunghezza del giorno dalla conta dei fotoni svolta dalla sua pineale. Negli uomini questo effetto non c’è e lo stimolo viene dato alla pineale dal nervo ottico. Ad occhi aperti la luce passa, mentre ad occhi chiusi o nel buio, l’uomo pensa che deve dormire e si rilassa. Ciò che conta nell’uomo è che la pineale, tramite lo stimolo visivo, regola l’emissione di serotonina che, grazie all’enzima serotonina deacetilasi, si trasforma in melatonina.

MELATONINA E PERCEZIONE ALTERATA
La melatonina – ormone naturale di basso costo, fino a qualche tempo fa invendibile in Italia – da un lato fa parte del cocktail antitumore di Di Bella e serve per regolare il ciclo circadiano nell’uomo, dall’altro produce, se in dosi errate, una serie di malfunzionamenti di tutto il cervello umano. Dalla melatonina infatti dipendono reazioni chimiche che conducono all’alterazione di una vasta gamma di ormoni naturali in grado poi di alterare il chimismo dell’intero corpo umano. I risultati sono disastrosi quanto ancora incomprensibili. La melatonina ha la stessa struttura dell’acido lisergico o della N,N dimetiltriptammina e di una serie di alcaloidi dell’indolo ed oppiacei di varia natura. Il mescal dei Mescaleros o il fungo pejote produrrebbero gli stessi effetti di molecole di quel tipo. La concentrazione di melatonina dunque influirebbe non solo sullo stato di salute generale, ma produrrebbe stati di percezione alterata o allargata. Oggi è noto che irraggiando con campi magnetici la ghiandola pineale questa si mette in movimento e si alterano i contenuti di melatonina con le conseguenze appena viste. Non si tratta di sole ipotesi. Floriano Papi e altri ricercatori dell’Università di Pisa, ad esempio, su “Bioelectromagnetics” del 1995, pagina 295, mettono in evidenza come alcuni esseri umani sottoposti ad un campo magnetico oscillante abbiano perso la sensazione dolorosa in alcune parti del corpo, tra cui i denti.
Lo stesso gruppo di ricerca ha dimostrato, in accordo con altri scienziati, che campi magnetici producono nei piccioni effetti di disorientamento simili a quelli ottenuti con la somministrazione di oppiacei (F. Papi ed altri, J. Exp. Biol., 166, 169, 1992). Alterazioni emozionali vengono altresì prodotte con campi magnetici (Anim. Behav., 52, 33, 1996). La NASA ovviamente sta studiando gli effetti della melatonina in alcuni volontari, come risulta da un articolo pubblicato su “Mini Mitter Newsletter” 1, 1998. Alcune aziende produttrici di microchips vorrebbero farci credere di studiare il rapporto tra melatonina e campi magnetici innestandoci questi aggeggi nell’ipofisi, passando attraverso la narice destra del nostro setto nasale. La tecnica, che fa uso di nuove metodologie, si chiama biotelemetria e sarà oggetto di un nostro futuro articolo.

FREQUENZE E FORMICHE
Non sarebbe dunque il campo magnetico vero e proprio a produrre effetti strani, ma l’alterazione di contenuto di melatonina che questo produrrebbe. Perché allora scienziati benpensanti ne sostengono la non pericolosità e affermano che gli esperimenti non sono probatori in quanto non ripetibili? Dal canto nostro, come ricercatori chimici, ci siamo accorti che la ripetibilità degli esperimenti e quindi degli effetti sarebbe principalmente imputabile ad un parametro, non ancora preso in considerazione, costituito dalla frequenza del campo magnetico pulsato utilizzato. Non sarebbe la potenza del campo magnetico – che al massimo stabilisce la quantità dell’effetto – ma la frequenza del campo impiegato a stabilire che tipo di effetto può produrre sul nostro cervello.
Evidentemente, dunque, non solo alcune conseguenze di campi EM sarebbero devastanti e negative, ma se ne potrebbero verificare persino di positive, legate a guarigioni da particolari patologie. La melatonina, infatti, sembra in grado di essere prodotta dal corpo umano anche in particolari stati di concentrazione nervosa, sotto controllo di diete particolari e di forti emozioni. È forse la melatonina la principale responsabile delle guarigioni miracolose? “Non ringraziare me…è la tua fede che ti ha guarito…” dice Gesù più di una volta nel Nuovo Testamento.
Osservando delle formiche che, in fila indiana, ad un certo punto della loro marcia, si sono sensibilmente staccate dal muro che seguivano con tanta dovizia per poi, dopo aver fatto pochi centimetri, riavvicinarvisi nuovamente, ho notato che in realtà si allontanavano da un cavo dell’alta tensione agganciato al muro e una rapida misurazione con un apposito apparecchietto mi ha dimostrato che le formiche accusavano la presenza di un piccolo campo magnetico inferiore a 0,01mTesla. Altre prove svolte nelle vicinanze mi hanno confermato questa interessante osservazione, che pare non sia stata riportata da alcuna pubblicazione scientifica. Questo mi ha dato la certezza del perché le formiche c’erano prima della comparsa dell’uomo sulla Terra e, se continua così, perché ci saranno anche quando l’uomo sarà scomparso.

Articoli correlati http://www.dionidream.com/category/salute/campi-elettromagnetici/

————–o0o————–

Esigenze militari e nuvole “sintetiche”: per quale ragione le nubi naturali sono quasi del tutto scomparse

Posted By On 08 ott 2013

Fonte: Tanker Enemy

Pubblichiamo uno studio che sarebbe dovuto apparire, sotto forma di intervista al Presidente di Tanker enemy, sul quotidiano telematico “La gazzetta del Serchio”. Purtroppo il direttore della testata, dopo aver pubblicato un paio di pezzi dedicati alla geoingegneria clandestina e che avevano riscosso notevole successo, è stato richiamato all’ordine. Ha, infatti, partecipato ad un incontro in cui si sono radunati editori e direttori ed ha dovuto operare un repentino dietro-front. O si obbedisce al Diktat del sistema o si perisce. Sul quotidiano “La Gazzetta del Serchio” si legge:

“Sarà una conversazione finalizzata a smontare le bufale e a promuovere una comunicazione e dunque una cultura virtuosa di mitigazione della paura […] Saranno dunque affrontati, in termini chiari e comprensibili, i temi delle notizie validate ed autentiche, delle notizie false e immaginarie, dei miti e delle leggende metropolitane, delle differenze tra giornalismo, blog e social network, degli effetti delle notizie false, fino a toccare i temi delle previsioni e della prevenzione”.


Questo è il panorama del giornalismo italiota e non solo: ad una masnada di pennivendoli che scribacchiano su quotidiani e periodici più o meno prestigiosi, fa da contrappunto in casi eccezionali qualche redattore indipendente cui, però, viene subito chiusa la bocca. Bilanciamo quindi questa vergognosa censura, proponendo l’articolo con qualche integrazione e modifica
.

Le più recenti pubblicazioni scientifiche smentiscono la correlazione tra incremento dell’”effetto serra” e biossido di carbonio, chiamando in causa l’attività del sole.

Senza dubbio la questione “biossido di carbonio” è servita come paravento alle attività clandestine di aerosol nei cieli del mondo ed ora che l’inganno sta venendo a galla, si tenta di escogitare una via d’uscita che permetta sempre di operare con tecniche di geoingegneria. Esse ci verranno vendute come ultima ratio per salvare la Terra dall’eccessivo innalzamento delle temperature. Che il Sole sia in parte responsabile dell’aumento delle temperature è un dato di fatto, tant’è che tutti i pianeti del Sistema solare stanno subendo lo stesso riscaldamento, ma è forviante ed ingannevole addossare tutte le responsabilità alla nostra stella.

Se, infatti, si stila un elenco dei valori termici concomitanti con le giornate di massiccia irrorazione e relativa copertura, si scopre che tali valori aumentano di una media di 4 gradi durante il giorno, mentre l’escursione termica passa da -7 gradi Celsius a -2. Quindi è chiaro che le attività di aerosol, che si conclamano con i classici cieli velati, servono ad intrappolare le radiazioni infrarosse e ad amplificare l’effetto serra (meglio “effetto atmosfera”). A questo punto nasce un problema: i sistemi di comunicazione militare di ultima generazione tra le stazioni radar a terra, i satelliti, i velivoli con o senza pilota, i nanosensori wireless (smart dust) hanno bisogno di due condizioni.

a) Il medium atmosferico deve essere reso elettroconduttivo attraverso la dispersione di metalli quali l’alluminio ed il bario.
b) I parametri di umidità relativa devono mantenersi su livelli bassi.

I militari hanno sormontato l’ostacolo, impiegando squadriglie di aerei che rilasciano nell’atmosfera (alle quote dei cumuli) sali di bario, trimetilalluminio e gel di silicio, così da creare un “corridoio” per le frequenze radio e, nel contempo, disgregare i cumuli presenti nonché impedire che se ne formino altri. Una volta che questo compito è terminato, altri velivoli vengono dirottati sulle aree nelle quali si deve operare una serie di sorvoli definibili “di mantenimento”.

Ecco quindi spiegato l’impiego di apparecchi che rilasciano scie di tipo evanescente pur con temperature elevate e che alcuni possono scambiare per scie di condensazione. Ciò rientra nell’esigenza di ottenere un efficace camuffamento nella creazione di una copertura elettroconduttiva a bassa quota che sia costituita da strati artificiali o da nebbia chimica. I rilevamenti delle polveri sottili, eseguiti in questi mesi, hanno confermato un netto aumento del nanoparticolato al di sotto dei PM 2, in concomitanza con le attività di geoingegneria clandestina. Infatti i composti dispersi con le scie di tipo effimero si diffondono in tempi brevi nell’ambiente circostante, conferendo al cielo un aspetto da vetro smerigliato. La volta celeste appare opaca, granulosa, abbagliante. La colorazione di un azzurro pallido al mattino e lattiginosa al pomeriggio, nonché la completa assenza di cumuli da bel tempo, denunciano la nebulizzazione di aerosol che tutto sono fuorché scie di condensazione.

Ascoltando i servizi meteorologici, gestiti dai militari, si ha un’ulteriore conferma del tentativo di normalizzare una situazione per nulla normale. Ogniqualvolta il graduato di turno ripete la sua lezioncina: “Cielo sereno e soleggiato, senza nubi significative. Al più delle innocue velature di passaggio”, oppure: “Cielo sereno e senza fenomeni” o ancora: “Soleggiato e senza fenomeni di rilievo. Al massimo qualche nube nel pomeriggio, ma non associata a fenomeni”… possiamo essere sicuri che sono preannunciate le consuete operazioni di modificazione meteorologica.

Non confondiamo i nembi artificiali (smart clouds) con le nuvole create da Madre natura.

I cumuli sono nubi di tipo basso. Essi si trovano a quote comprese tra gli 800 ed i 2.300 metri e si formano generalmente in presenza di alta pressione. Di solito quindi compaiono nelle giornate di bel tempo oppure subito dopo un acquazzone. I cumuli, che denotano valori di umidità atmosferici piuttosto alti, sono di continuo alimentati dall’evaporazione e dalla traspirazione. Plasmati dai moti convettivi e dai venti, quando il contributo di umidità atmosferica è notevole, possono dar origine a temporali di calore, soprattutto sui rilievi. Non è per niente naturale osservare, già dalla mattina presto, cieli ovattati, quasi bianchi, privi di qualsivoglia formazione nuvolosa e ciò, lo ribadiamo, anche nelle giornate di alta pressione. Questi “panorami marziani” sono il frutto della dispersione di nanoparticolato igroscopico ed elettroconduttivo nottetempo, volto all’eliminazione della nuvolosità che si genera in modo naturale per evaporazione e traspirazione. Non è per nulla naturale assistere in pieno giorno al rapido e definitivo disfacimento dei cumuli, se non a causa di inseminazioni disseccanti. Infatti, con la loro albedo, la capacità di riflettere la luce, questo tipo di nuvole incrementa la radiazione termica che, in un circolo virtuoso, accresce l’evotraspirazione alla base della formazione di altri nembi. I cumuli si diradano e si dissolvono al crepuscolo, quando diminuisce l’energia solare, matrice dei fenomeni sopra descritti.

Siamo di fronte ad un cambiamento radicale nella “strategia di attacco”, definita “inseminazione igroscopica delle nubi”.

Dal 2008 le attività di aerosol si concentrano nelle ore notturne al fine di nasconderle il più possibile agli occhi della popolazione. Se, prima, infatti, la diffusione di metalli pesanti e polimeri (le cosiddette scie chimiche) era per lo più concentrata nelle ore diurne, quando le nubi erano aggredite una volta che esse si erano formate, ora si tende ad impedire che esse si generino, per cui si opera col favore delle tenebre, al riparo da sguardi curiosi. Durante la mattina ed il pomeriggio quindi i malfattori potranno lavorare indisturbati e quasi invisibili, adoperando elementi chimici a bassa persistenza, occultati da un cielo opaco e già denso di nanoparticolato.

Il documento “Weather modification – final report”, 2001, conferma quanto abbiamo asserito in questi anni e cioè che le operazioni chimiche, volte a distruggere la nuvolosità naturale, abbassando in misura drastica l’umidità atmosferica, sono di necessità compiute a quota cumulo (2.000 metri al massimo). Nel documento si legge apertis verbis che l’inseminazione prosciugante deve essere eseguita alla base del cumulo, per sfruttare le correnti ascensionali e che i “cumuli da bel tempo” sono i principali candidati per il “cloud seeding igroscopico”, definito “cloud base hygroscopic seeding”, poiché sono formazioni portatrici di grossi quantitativi d’acqua. Tali nuvole devono essere quindi dissolte, prima che si trasformino in cumulonembi forieri di pioggia. Tutto ciò non basta! Nel testo si citano tecniche di dispersione tramite aerei pressurizzati, dotati di “wing-tip generators”, ovvero “generatori di false contrails aerodinamiche

Perché accade ciò?

Avviene a causa di precise esigenze legate al funzionamento di strutture a terra e di satelliti in orbita ad alta risoluzione: sono dispositivi che funzionano nel range delle microonde (banda Ka) e che diventano inservibili in presenza di nuvole. Queste esigenze sono indicate in molti documenti reperibili in Rete.

Quanto sin qui chiarito, è suffragato da uno studio denominato “Aumento della risoluzione spaziale per il sondaggio di temperatura e di umidità da satellite geostazionario mediante radiometria ad onde millimetriche e submillimetriche“, ma anche in un libro sulle strategie militari: “The Fundamentals of Aircraft Combat Survivability Analisys and Design“. Tra l’altro questo contenuto è stato più volte censurato sulla Rete, a seguito di un nostro articolo ad esso correlato.

Tornando allo studio universitario, a pagina 8 si legge:

“Il grande vantaggio del telerilevamento alle microonde rispetto a quello infrarosso è da ricercarsi nel fatto che le idrometeore che costituiscono le nubi hanno generalmente dimensioni comparabili con le lunghezze d’onda infrarosse, portando quindi la radiazione IR rapidamente all’estinzione per fenomeni di scattering (dispersione ed indebolimento del segnale, n.d.r.). Ciò comporta che in presenza di campi nuvolosi il telerilevamento IR è in grado di osservare solamente gli strati superiori della nube senza poter osservare gli strati sottostanti, mentre le MW (microonde) consentono di osservare anche le zone sottostanti la nube, giungendo fino alla superficie terrestre, almeno finché alle nubi non sia associata alcuna precipitazione. Questa è la caratteristica più importante che rende il telerilevamento alle microonde uno strumento molto utile per l’analisi meteorologica in condizione di cielo non chiaro.

Impiegando invece le microonde (MW), nelle bande di assorbimento dell’O2 a 54 GHz (per la temperatura) e dell’H2O a 183 GHz (per l’umidità) si riesce, sia pure con risoluzione verticale ed orizzontale minore, ad eseguire il sondaggio anche in presenza di nube, almeno finché essa non sia associata a precipitazione. Alle frequenze elettromagnetiche nelle MW corrisponde, infatti, una lunghezza d’onda millimetrica che non interagisce in modo significativo con i costituenti delle nubi che sono generalmente di almeno un ordine di grandezza inferiore”.

I nostri cieli, quindi, da alcuni anni a questa parte, sono un coacervo di improbabili formazioni dai sembianti e colori più bizzarri che nulla hanno a che vedere con le nubi naturali, così come si può evincere da questo schema iconografico, estratto dall’Atlante geografico De Agostini del 1969.

Fatto sta che sia i meteorologi sia la N.A.S.A. hanno da anni intrapreso una campagna di bieca disinformazione, secondo la quale le formazioni artificiali, indotte dalle attività militari con finalità igroscopiche, sono catalogate e descritte ora come cirri d’alta quota ora come innocue scie di condensazione ora come altocumuli ondulati ora come cirri spissati e via discorrendo.

E’ una fantasia morbosa, ma soprattutto l’espressione di una “scienza” disonesta, volta a gabellare per naturale ciò che è indotto. Nell’arco di pochi anni, la geoingegneria illegale ha portato a gravissimi sconvolgimenti meteo-climatici nonché ad un preoccupante aumento di malattie neurodegenerative e decessi per infarto ed ictus, collegati alla diuturna diffusione di nanoparticolato e di polimeri.

Che cosa aspettiamo a fermare questi criminali?

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l’Atlante dei cieli chimici.

————–o0o—————

-o0o-

Il futuro secondo la N.A.S.A.

Posted By On 12 ago 2013
Il futuro secondo la N.A.S.A.

Un agghiacciante documento della N.A.S.A., l’agenzia militare sotto le pallide sembianze di ente scientifico, non solo conferma quanto, in questi anni, gli scienziati ed i ricercatori indipendenti hanno acquisito circa i piani delle élites mondialiste, ma prospetta pure uno scenario che potremmo definire, mutuando un termine della cosmologia, “singolarità”. Per singolarità intendiamo un punto di non ritorno dove l’essere umano e la natura, mediante processi tecnologici, sono trasmutati in qualcosa di inumano e di innaturale. E’ una zona in cui tutto quanto appartiene all’humanitas è definitivamente cancellato.

Il testo, redatto da Dennis M. Bushnell, “scienziato capo” che opera nel famigerato “Langley research center”, si intitola in modo eloquente “Future strategic issues – Future warfare”, ossia “Questioni strategiche del futuro – Il sistema bellico futuro”. Il sottotitolo non è meno significativo “The ‘bots, ‘borgs & humans welcome you to 2025 A.D”., “Gli automi, gli esseri bionici e gli uomini ti danno il benvenuto nel 2025”.

Il materiale è molto eterogeneo, spaziando dall’informatica alla bionica, dalla genetica all’economia, dalla demografia alla medicina… E’ impossibile quindi solo riassumere il dossier, a causa della sua complessità e della struttura non lineare, contraddistinta da continui rinvii interni, ma è agevole individuarne il Leit-motiv: una visione transumanista e tecnotronica della realtà.

Un prefissoide rivelatore è “tele”, che vale “da lontano”, “ a distanza”, ma con cui soprattutto si sottolinea il carattere telematico del “new world”: in una società digitale, i rapporti umani, la vicinanza agli altri sono sostituiti da un asettico contatto, mediato dai sistemi cibernetici. Le parole-chiave sono perciò “tele-acquisto”, “tele-intrattenimento”, “tele-istruzione”, “tele-medicina”, “tele-commercio”, “tele-politica”, persino il paradossale “tele-socializzazione”.

E’ naturale: si auspica una mutazione antropologica consistente nell’ibridazione tra organico ed inorganico, sfruttando soprattutto le risorse della nanotecnologia. Ad esempio, la scheda denominata “The ultimate education approach – Plug and play”, “Il definitivo approccio all’istruzione – Inserisci ed usa”, senza tanti giri di parole, decanta un dispositivo di silicio da impiantare nell’encefalo per scaricare informazioni in modo rapido così da favorire l’apprendimento di nozioni in pochi minuti, anziché in molti anni (sic). E’ palese la concezione biologista che identifica la mente e la coscienza con il cervello. Questa interpretazione dipende da quegli indirizzi psicologici secondo cui l’intelligenza di un computer è identica, da un punto di vista qualitativo, a quella umana, trattandosi entrambi di sistemi computazionali. Tra gli altri, il filosofo della scienza, Searle, ha dimostrato che tale equivalenza è erronea, poiché la macchina, per quanto rapida ed efficiente, non è in grado di cogliere i significati dei messaggi.

Si ammettono gli effetti deleteri delle microonde sugli organismi con le seguenti parole: “Decremento delle prestazioni comportamentali, convulsioni, rilevante alterazione delle funzioni cerebrali, aumento del flusso sanguigno nell’encefalo dal 30 al 100 per cento, morte”.

E’ ovvio che in un documento enciclopedico come questo non può mancare una parte dedicata alla Biogeoingegneria, nei termini già evidenziati dalla giornalista investigativa Carolyn Williams Palit. In particolare, il modulo “Bio revolution applications”, “Applicazioni della rivoluzione biologica”, menziona “polimeri atti a favorire la crescita delle piante” (come no…), “geni di ragno incrociati con materiale cromosomico estratto dal latte delle capre per ottenere ‘ragnatele’ iperresistenti”… ricordate le “tele di ragni volanti” del chimico Simone Angioni?

In molte sezioni è citata la smart dust. Qualcuno, un negazionista sotto mentite spoglie, l’ha definita una “boiata pazzesca”… Addirittura tra le risorse energetiche di un prossimo futuro è indicata la Z.P.E., l’energia del punto zero, conosciuta anche come “energia della fluttuazione quantistica del ‘vuoto’”.

Insomma è descritta una società post-orwelliana: è delineata una distopia presentata, però, come il migliore dei mondi possibili, popolato di animali bionici, di alberi transgenici, di ubiqui strumenti per la sorveglianza. Si progetta un pianeta “protetto” da armi nucleari, elettromagnetiche, chimiche, batteriologiche… mentre in ogni dove incrociano i droni-spia.

Alla creazione di questo testo da incubo hanno collaborato vari funesti enti governativi, non solo statunitensi, tra cui l’O.N.I., l’Office of naval intelligence, l’agenzia che gestisce le micidiali operazioni di aerosol chimico-biologiche…. La “scienza” prometeica, la pazzia sono targate N.AS.A.

Ringraziamo l’amica Barbara Stanley per la preziosa segnalazione.

Fonte: tankerenemy

————-o0o————–

CIA: armi chimiche in mano israeliana dal 1983

Un reportage di Foreign Policy svela documenti dell’intelligence USA, secondo i quali Israele produce sarin e gas chimici da trent’anni.
mercoledì 11 settembre 2013 10:57

di Emma Mancini

Betlemme, 11 settembre 2013, Nena News – Mentre il mondo guarda alla Siria e Washington si arrampica sugli specchi per dimostrare l’utilizzo di armi chimiche da parte del regime di Bashar al-Assad, spuntano nuove rivelazioni sugli arsenali in mano israeliana. In un reportage di Foreign Policy, pubblicato due giorni fa, compaiono documenti della CIA secondo la quale nel 1983 Tel Aviv ha avviato un vasto programma per rifornirsi di armi chimiche.

Per molti una notizia che fa poco scalpore: tra il 2008 e il 2009 la Striscia di Gaza subì un attacco senza precedenti, oltre 1.400 vittime. Durante Piombo Fuso, l’aviazione e l’esercito israeliano utilizzarono fosforo bianco contro la popolazione civile, un’accusa che Israele ha sempre rigettato ma che troverebbe conferma nelle prove raccolte da medici e infermieri, improvvisamente trovatisi di fronte a ustioni e ferite mai viste prima.

Secondo le rivelazioni di Foreign Policy, l’intelligence statunitense ritiene che Israele ha immagazzinato armi chimiche e biologiche già da trent’anni, al fine di completare il proprio arsenale nucleare. A dimostrarlo, una serie di documenti risalenti al 1983, chiusi negli archivi della CIA.

L’anno prima, nel 1982, satelliti spia americani individuarono “un probabile centro di produzione di gas nervino a Dimona, nel deserto del Negev”, luogo che da anni viene identificato come magazzino nucleare israeliano. “Non possiamo confermare se Israele possiede agenti chimici letali, ma molti indicatori ci portano a ritenere che ha a disposizione sia gas nervino persistente e non persistente – si legge in uno dei documenti CIA – Si ritiene che esistano anche altre produzioni chimiche all’interno della ben sviluppata industria israeliana”. Tra queste il famigerato sarin, gas che secondo Washington sarebbe stato utilizzato dal regime di Damasco a Ghouta, Damasco, il 21 agosto scorso.

Per ora Israele non commenta: l’ambasciata di Tel Aviv a Washington non ha rilasciato dichiarazioni in merito al reportage. Israele è uno dei quattro Paesi possessori di armi nucleari non riconosciuti come tali nell’ambito del Trattato di Non-proliferazione Nucleare. Tel Aviv non ha mai rilasciato dichiarazioni in merito, ma si ritiene che abbia avviato il proprio programma nucleare subito dopo la fine della Guerra dei Sei Giorni, nel giugno 1967. E sebbene non esistano dati certi, si stima che Israele possieda dalle 70 alle 400 armi nucleari.

Appare comunque stravagante l’attività di indagine della CIA sull’arsenale chimico israeliano: i servizi segreti americani hanno avviato la produzione e la sperimentazione di agenti chimici in casa israeliana, a partire dagli anni ’70. Forse, quello che la CIA non sapeva era il proseguimento dell’attività nucleare e chimica israeliana, tenuta nascosta, ma che per molti altro non è che un segreto di Pulcinella. Nena News

-o0o-

mercoledì 11 settembre 2013

trapianti8 SETT – I medici belgi hanno trovato una soluzione economica ed efficace per il problema della scarsità di organi adatti ai trapianti che c’è in Europa: i pazienti che chiedono l’eutanasia possono donarli. Alla 21a Conferenza di Chirurgia Toracica Generalehttp://www.estsmeetings.org/2013/ che si è tenuta a Birmingham, in Inghilterra, nel Maggio scorso, in un documento presentato dai medici dell’Ospedale Universitario di Lovanio http://www.estsmeetings.org/2013/images/documents/ests-abstracts-2013.pdf si legge che in Belgio i donatori eutanasizzati sono circa il 12,8% di tutti i donatori di polmoni: c’è sempre stata un’ottima riuscita clinica del trapianto. Essi auspicano quindi che con una maggiore consapevolezza del pubblico, coloro che chiedono l’eutanasia si prestino volentieri a questo gesto di estremo “altruismo e solidarietà”.

Il 12,8% cui si riferisce il documento, in un piccolo paese come il Belgio, sono solo 6 pazienti. Tre erano affetti da gravi patologie neuromuscolari e tre erano malati mentali. Tutti e 6 hanno espresso chiaramente il desiderio di donare gli organi e i team che hanno eseguito l’eutanasia e il trapianto sono stati nettamente diversi e separati (chissà perché, ci tengono tanto a sottolinearlo…).

E’ evidente a chiunque fosse dotato di buon senso (ma buono anche in senso etico…) che è estremamente pericoloso far credere alle persone deboli di mente, o disabili, o comunque disperate che la loro morte ha più senso e valore della loro vita. E non è certo auspicabile una società che accetti l’idea che essa può trarre vantaggio a spese di quei suoi membri più deboli, più bisognosi di cura (e di affetto) e che di per sé – tra l’altro – in termini economici costano parecchio.

Ma attenzione, cari lettori: ci stiamo arrivando. Forse ci siamo già arrivati.

di Francesca Romana Poleggi

Fonte: Prolife News.

Fonte: http://www.imolaoggi.it/2013/09/08/leutanasia-procura-carne-fresca-per-i-trapianti/

————–o0o————–

PIANETA TERRA. L’ULTIMO STRUMENTO DI GUERRA

DI CLAUDIA VON WERLHOF
globalresearch.ca

In ricordo di Rosalie Bertell (nella foto). I suoi contributi scientifici alla guerra ambientale.

Buonasera, questo discorso tratta dei prolungamenti degli sforzi oltreoceano di Rosalie Bertell.

Rosalie Bertell ha cambiato la mia vita:

È successo nel 2010, due anni e mezzo fa. Avevo sentito di un dibattito sul fatto che il terribile terremoto ad Haiti nel Gennaio dello stesso anno poteva anche essere stato prodotto artificialmente. Fu come un grande shock per me. E dal momento che avevo vissuto per diversi anni nelle vicinanze in Centro America e in Venezuela ed ero stata anche ad Haiti, ho colto l’opportunità di un’intervista per un giornale austriaco per fare conoscere questo dibattito pubblicamente. Speravo di raggiungere la gente ad Haiti e di mobilizzare i ricercatori affinchè investigassero sul caso.

Ciò che accadde in realtà fu il contrario: dubito che alla gente di Haiti sia mai giunta questa voce ad oggi. E per svariate settimane sono stata accusata dai media, dal mio istituto all’Università e dai blog su internet di essere una cospirazionista, una malata di mente, e le richieste di dimissioni dal mio incarico all’Università di Innsbruck crebbero. Sono stata persino attaccata nella mia sfera privata, dove qualcuno ha cercato di trovare del materiale – del materiale su Haiti. Perchè tutto questo, se non è successo niente di innaturale laggiù?

Sono uscita da questo secondo shock quando ho ricevuto il supporto del Presidente della mia Università e il sostegno di una grande campagna internazionale di amici da tutto il mondo, che mi hanno supportato pubblicamente. In quel momento ho capito che avrei dovuto svolgere la ricerca da sola – e quindi ho trovato Rosalie.

Mi scrisse che in effetti c’è stato nei decenni successivi alla seconda Guerra Mondiale uno sviluppo delle tecnologie militari che sono in grado di produrre terremoti e anche catastrofi apperentemente naturali come uragani, alluvioni, siccità, eruzioni vulcaniche, cambiamenti delle correnti marine e degli interi sistemi climatici, incluso lo scioglimento dell’Artide. Si sta usando la conoscenza di Nicola Tesla, famoso, ma ufficialmente omesso inventore serbo nei campi dell’elettricità e dell’elettromagnetismo durante il XIXesimo e XXesimo secolo.

Rosalie mi disse anche che il caso haitiano poteva benissimo essere stato un esempio di un terremoto indotto artificialmente. Questo perchè il riscaldamento della ionosfera che è necessario a produrre il terremoto mandando onde elettromagnetiche trasmesse fortemente nel nostro cielo e di nuovo sulla terra, lascia luci al plasma simili ad aurore nel cielo – e queste luci apparvero vicino ad Haiti in un periodo poco precedente il terremoto. Ma, aggiunse, nessuno può provarlo, né se la luce era direttamente relazionata all’incidente, né chi l’ha causata, dal momento che ci sono così tante nazioni sia nell’ Est sia nell’Ovest del mondo già in grado di produrre queste tecnologie.

E mi mandò il suo libro Pianeta terra: l’ultimo strumento di guerra, pubblicato nel 2000, che non è molto conosciuto internazionalmente poiché l’editore andò in bancarotta lo stesso anno. Forse alcuni di voi qui non lo conoscono ancora. In effetti, avevo sentito parlare di Rosalie e del suo libro molti anni prima e lo ricordavo sempre connesso all’ecofemminismo internazionale ma non avevo mai visto né il libro né lei.

Ora ce l’ho fra le mani. E devo dirvi che mi ci sono volute settimane per leggerlo, perchè era così scioccante che sentivo terremoti dentro il mio corpo stesso mentre lo leggevo.

In questo modo Rosalie mi ha aperto un mondo nuovo: quello del Pianeta blu e Madre Terra come il largo e amichevole, bello e unico cosmico essere vivente che è la nostra unica casa nell’universo e che – incerdibilmente- sta di fatto subendo torture e omicidi, abusi e violenze – la più grande e continua caccia alle streghe e matricidio della storia! E i perpetratori stanno attaccando e usando proprio questo Blu del nostro Pianeta, gli strati atmosferici che proteggono tutta la vita che vi è contenuta. Senza questo blu, la nostra atmosfera, che Wilhelm Reich chiamò energia orgonica , “Orgone”, la vita non sarebbe mai apparsa sulla Terra. Questo Blu è ciò che fa la differenza rispetto a tutti gli altri pianeti intorno e nell’universo, ma loro, l’esercito e i suoi scienziati, lo stanno attaccando, lo stanno usando per i loro esperimenti e lo stanno distruggendo, addirittura prima che abbiano scoperto come funziona veramente e come sia relazionato al tutto del corpo della terra…

Rosalie l’ha chiamato il possibile Omnicidio al quale ci stiamo avvicinando se non si riescono a fermare queste attività…

Chi avrebbe potuto pensare che cose del genere accadono di fronte ai nostri occhi, ma noi siamo ciechi; che accadono da decadi, ma senza che nessuno di noi ne sia al corrente; che succedono come se fossero un cosiddetto cambiamento dell’ecosistema, o addirittura un improvviso sviluppo del nostro pianeta verso il migliore, il più spirituale, il più divino! – Ma nessuno che le riconosca come il risultato finale di un mega crimine commesso da coloro che hanno veramente il potere su questo pianeta. Le scienze ci hanno insegnato per secoli a non vedere, a non sentire, a non pensare a niente, affinchè loro possano fare quello che vogliono senza dover temere un’insurrezione di noi, della gente, dei figli e entusiasti amici della Madre Terra – che comunque non siamo più, al contrario abbiamo abbandonato la nostra madre cosmica! Rosalie ebbe la forza e il corraggio di guardare tutto questo dal più vicino possibile, e fu abbastanza audace da analizzarlo come un metodo che trasforma la nostra Madre Terra in uno strumento di guerra, distruzione di massa di noi, della vita, e di lei stessa come pianeta. Che perversione! Rosalie è passata attraverso tutto questo con la chiarezza e la nitidezza della sua mente e con la fiamma bruciante nel petto dell’amore per la vita, per noi e per la nostra Madre Terra.

Rosalie mi ha contagiato!mi ha riflesso il mio stesso intento di schiarire il nostro pensiero, ora anche in campi così alieni come le scienze militari, e fare affidamento sul nostro amore, questa enorme capacità che ci dà la forza di fare molto di più di quello che dovremmo, e che ci dà la visione che abbiamo bisogno di farlo. Amore significa essere in grado di fare cose che non hanno niente in comune con l’egoismo – dal momento che l’amore è il grande potere che mantiene tutto sulla Terra collegato, unito, vivo e legato. L’amore è il vero e unico anti-potere contro coloro che vogliono trasformare il nostro mondo in una mega-macchina sotto il loro controllo, e che non esitano a distruggerlo durante il loro cammino. Ho chiamato questo progetto “alchimia-militare”, poiché fa ovviamente parte del tentativo di trasformare tutto sulla terra nel suo opposto, un’utopia che chiamiamo “patriarcato”. Rosalie si mostrò entusiasta riguardo a questo concetto di alchimia militare che si relaziona al nostro paradigma della “teoria critica del patriarcato”, come la chiamiamo. Addirittura voleva utilizzare “Alchimia militare” come titolo della sua nuova edizione del libro. Magari dovremmo davvero utilizzarlo!

I tre shock per i quali sono passata erano una chiamata. Qualcosa mi chiamava, mi ha preso e scosso, mi ha fatto soffrire, mi ha fatto ammalare, disperare e rattristare terribilmente. Ho attraversato l’inferno, ancora e ancora… Questo qualcosa mi ha detto: tu sei quella giusta. Tu devi farlo. Devi iniziare un movimento per proteggere la terra! E l’ho capito. Sono diventata sana, sono diventata furiosa, sono diventata forte. Ho detto SI! Sono qui, lo sto facendo, qualunque cosa significhi per la mia vita a venire.

Ad un congresso di donne spirituali-politiche nel 2010 in Germania con circa 600 partecipanti da tutto il mondo, ho proposto la fondazione del “Movimento Planetario per Madre Terra”. E la maggior parte delle donne ne erano entusiaste. Quindi l’abbiamo fondato. Ed abbiamo iniziato ad informare il pubblico e i nostri membri attraverso il nostro sito internet (www.pbme-online.org ) e con le nostre lettere informative, sempre in 3 lingue, 6 ad oggi, ed abbiamo fatto la cosa più importante: abbiamo raccolto denaro, trovato un traduttore molto bravo e tradotto il Pianeta Terra di Rosalie in tedesco, includendo le ultimissime scoperte dal 2000 al 2011, e includendo contributi dell’ecofemminista Vandana Shiva, indiana, dell’eticista Clive Hamilton, australiano, di un avvocato tedesco specialista in ecologia, e di un attivista tedesco contro le scie chimiche. Siamo addirittura riusciti a pubblicare questo libro, in tedesco Kriegswaffe Planet Erde, 500 pagine, 5000 copie la prima edizione ad un prezzo ragionevole, ma con un editore orribile. Tutti gli altri editori avevano detto: no. Questo va oltre il nostro programma, questo è femminista, questo è teoria cospiratoria. È stata una battaglia che abbiamo dovuto combattere in ogni direzione. Ma ce l’abbiamo fatta. Nessuno alla fine ha potuto evitare che il libro apparisse in Germania. E Rosalie l’aveva voluto così tanto, così come molti altri scienziati tedeschi, come Wernher von Braun, che dopo fu adottato dalla NASA, hanno contribuito a sviluppare le nuove armi, prima quelle nucleari, poi queste armi di energia che usano i campi magnetici della terra e onde elettromagnetiche per poter essere in grado di distruggere la terra e noi dovunque vogliano…

L’esercito, dice Rosalie, è almeno 50 anni avanti, e non usa mai le armi dell’ultima guerra in una nuova. E questa nuova guerra segreta è già iniziata senza essere stata dichiarata e riconosciuta. La gente in tutto il mondo ci sta già convivendo e morendo…

Può essere vista in un cambiamento climatico che ha poco a che fare con il gas serra CO2; nella nuova presunta geoingegneria “civile”, dietro alla quale stanno l’esercito e il capitale aziendale; nelle guerre climatiche; nelle “scie chimiche”; nelle armi al plasma; nell’enorme crescita in numero e dimensione di catastrofi apparentemente naturali, e nello scioglimento dell’Artide che sta accadendo dagli anni ’70 sotto l’uso di onde a bassissima frequenza ELF-EM; deve essere vista nei buchi dell’Ozono in quanto prodotti di più di 2000 test nucleari che furono lanciati contro questo Pianeta, di missili e voli supersonici che hanno lasciato “buchi” nel cielo, e del “riscaldamento ionosferico” – tutto ciò ha causato buchi che lasciano entrare i raggi comsici, i quali sono dannosi per la vita, sulla terra; deve essere vista nei cattivissimi raccolti e nella morte delle piante, come nella desertificazione di sempre più regioni; deve essere vista nell’indebolimento delle fasce di Van Allen, i campi magnetici intorno alla terra…! Già nel 1977 -35 anni fa- l’ ONU nella sua Convention sulle tecniche di modificazioni ambientali, tentò di proibire le tecnologie che potrebbero essere responsabili di questi danni e ripetè il suo avvertimento relativo alla geoingegneria a Nagoya in Giappone nel 2010. Pare che nessuno li stia prendendo sul serio!

Rosalie sperava che potesse essere fondata una Corte Internazionale per i Crimini contro l’Ambiente. Ma a chi importa veramente? Lei sperava che l’esercito, il patriarcato e il capitalsimo potessero addirittura essere aboliti! Ma oggi non sembra così, al contrario. Rosalie sperava che potesse emergere un grande movimento civile per salvare Madre Terra, ma non è accaduto. Lei disse: “gli uomini non salveranno il pianeta.” E dove sono le donne? Ci sono donne come Sandra Perlingieri, Leuren Moret, Rauni Kilde, Vandana Shiva – le “Rachel Carsons” di oggi-. Ma le donne in generale sono assenti come i movimenti sociali che Rosalie desiderava vedere. La maggior parte dei movimenti esistenti sono divisi, a volte corrotti, stanno cercando di raggiungere il potere per far parte del sistema invece di abbandonarlo, e per questo sono deboli, spiritualmente deboli. Non l’hanno ancora capito! Credono ancora che possono vivere e sopravvivere senza preoccuparsi di Madre Terra!

Siamo felici ed orgogliosi che Rosalie ha visto nascere l’edizione tedesca del suo libro prima di spegnersi. Il suo libro precedente per il quale ha ottenuto il Right Livelihood Award No Immediate Danger? The Future of a Radioactive Earth è anch’ esso apparso in Germania (nel 1987). I pericoli del nucleare furono il suo argomento principale di tutta la vita! E solo più avanti lei -come uno dei primi scienziati- scoprì che l’armamento post-nucleare era stato sviluppato allo stesso tempo. Specialmente con la coscienza della catastrofe di Fukushima del 2011 che è diverse centinaia o addirittura migliaia di volte maggiore di quella di Chernobyl (!), entrambi i libri di Rosalie devono essere letti e analizzati di nuovo. Ne avremo bisogno quando i risultati del disastro di Fukushima, che pure non è stato semplicemente una catastrofe naturale, non potranno più essere nascosti sotto al tappeto. Sappiamo che Rosalie stava lavorando ad una seconda edizione di “Pianeta terra” in inglese. Insieme con il suo libro sui pericoli nucleari sarà ciò che aprirà gli occhi a molte persone nel mondo intero e per molti anni a venire. Noi, perciò, ci appelliamo ora ai due editori con cui lei era in contatto, uno negli USA e uno qui in Canada. Non sappiamo chi siete! Per favore contattateci affinchè possiamo finire ciò che Rosalie ha iniziato!Non c’è più molto altro da fare!

E infine abbiamo iniziato una traduzione in spagnolo per la quale abbiamo ancora bisogno di supporto e denaro. Nel frattempo abbiamo trovato un editore messicano. Vogliamo che gli indigeni del movimento “Pachamama” in America Latina possano leggerlo. Infatti, quando la gente in Messico venne a conoscenza del danno che è fatto alla nostra Pachamama, loro iniziarono a piangere!Immaginate la differenza rispetto alla reazione della gente in Germania che invece ha inziato a insultarci. Questo è sviluppo!

Ho conosciuto Rosalie personalmente a Bonn, in Germania, nel Settembre 2010 quando il Right Livelihood Award celebrava il suo 30esimo anniversario. Non dimenticherò mai come mi guardò con gli occhi raggianti come diamanti neri! Eravamo già diventate amiche. Questo perchè stiamo agendo per lo stesso motivo: la guerra contro la vita deve finire, la distruzione in corso deve essere fermata, non deve essere permesso il rischio che venga danneggiato il pianeta intero e le nostre condizioni di vita generale e mondiale.

Ci alziamo per la Madre Terra!

Rosalie: ci manchi, Rosalie: abbiamo bisogno di te!Vogliamo essere i tuoi eredi!Noi promettiamo: il tuo lavoro verrà continuato. Di questo mi assumo la responsabilità. Infatti stiamo giusto preparando un documentario sulla tua vita e il tuo operato!

Grazie, suore del Sacro Cuore, grazie, membri del International Institute of Concern for Public Health.Senza di voi e il vostro sopporto Rosalie non sarebbe stata in grado di fare tutte le cose incredibili che ha fatto!

Claudia von Werlhof
Fonte: http://www.globalresearch.ca
Link: http://www.globalresearch.ca/planet-earth-the-latest-weapon-of-war/
7.10.2012

Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org a cura di ILARIA GROPPI

-o0o-

E’ MORTA ROSALIE BERTELL

di  Eshin
We are sad to announce that Dr. Rosalie Bertell has passed away. Her scientific contributions are outstanding in many regards, pertaining to the impacts of depleted uranium contamination, her work on environmental modification techniques for military use including the HAARP program. Dr. Rosalie Bertell was founder of the International Institute of Concern for Public Health. According to Rosalie Bertell, pertaining to the Pentagon’s HAARP program: “It would be rash to assume that HAARP is an isolated experiment which would not be expanded. It is related to fifty years of intensive and increasingly destructive programs to understand and control the upper atmosphere… It would be rash not to associate HAARP with the space laboratory construction which is separately being planned by the United States…The ability of the HAARP/Spacelab/rocket combination to deliver very large amount of energy, comparable to a nuclear bomb, anywhere on earth via laser and particle beams, are frightening…The project is likely to be “sold” to the public as a space shield against incoming weapons, or, for the more gullible, a device for repairing the ozone layer” (Michel Chossudovsky, Global Research,  June 16, 2012).
Dr. Rosalie Bertell maintains the nuclear industry and military policy makers are the world’s main polluters. Rosalie Bertell is the recipient of five honorary degrees. Among her many awards can be numbered the Alternative Nobel Prize, Right Livelihood Award; World Federalist Peace Award; Ontario Premier’s Council on Health, Health Innovator Award; the United Nations Environment Programme Global 500 award and the Sean MacBride International Peace Prize. She has recently been selected to be one of the 1000 Peace Women nominated for the Nobel Peace Prize, 2005. Rosalie has published numerous articles, reviewed articles for professional journals and was editor of the journal, “International Perspectives in Public Health”. Her books, “No Immediate Danger: Prognosis for a Radioactive Earth” and
“Planet Earth: The Latest Weapon of War” PURTROPPO MAI TRADOTTO!
martedì 29 marzo 2011
Pianeta Terra: L’Ultima Arma da Guerra: Il Libro di Rosalie Bertell
Qui sotto riporto due recensioni del libro “Planet Earth: The Latest Weapon of War” di Rosalie Bertell, una scienziata famosa e importante, che vi avevo già fatto conoscere in questo post riguardo alla sua opinione sulla genesi dei terremoti artificiali.
Tutto connesso – Il libro di Rosalie Bertell “Planet Earth the Latest weapon of War”, rivela la verità incredibile della nuova generazione di super-armi. I libri importanti sono rari, molto rari. “Planet Earth the Latest weapon of War” è una di queste rarità. Come Silent Spring di Rachel Carson, merita di essere letto da tutti coloro che si preoccupano un briciolo del proprio futuro. Per costoro il libro rivela che, dietro nomi ad effetto accuratamente aggiustati come “Il Progetto Star Wars”, i militari stanno ora testando radicalmente delle nuove armi, che mettono così profondamente in pericolo la Terra e tutta la vita su di essa, e il loro dispiegarle in nome della sicurezza è come suggerire che il diventare un attentatore suicida aumenta l’aspettativa di vita.
Come eminente scienziato americano, esperto mondiale di radiazioni e vincitore di premi scientifici internazionali importanti, la dottoressa Bertell non è allarmista. Eppure, la sua prosa fresca, incisiva e piena di fatti, non solo rivela armi degne della fantascienza, ma dimostra che i test potrebbero essere costati migliaia di innocenti vittime civili – in tempo di pace.
Ella espone come i militari da decenni stanno segretamente conducendo esperimenti, tra cui esplosioni nucleari di alto livello, che potrebbero perturbare gli strati vitali dell’atmosfera che ci proteggono dalle radiazioni letali del sole. Lei dice che questi esperimenti spesso sono condotti senza nemmeno discutere con gli esperti non militari i rischi di danneggiare questi veli della terra che preservano la vita. E lei crede che tali esperimenti possano già aver accelerato il riscaldamento globale (nota di nwo-truthresearch: il riscaldamento globale da CO2 antropica a tutt’oggi si è rivelato solo una teoria falsa) e contribuito a scatenare terremoti ed eccezionali eventi meteorologici.
La storia si sviluppa delicatamente. Ella ci dice che, per quattro anni, una bomba termonucleare Russa mille volte più potente della bomba di Hiroshima, girò sopra le nostre teste. E che un solo razzo lanciato dai militari americani semplicemente trasportava abbastanza plutonio da causare un cancro al polmone a 20 milioni di persone – e fu fatto esplodere come alcuni dei suoi predecessori non caricati.
Cintura di radiazione – Nel luglio del 1962 la NASA annunciò che i test nucleari ad alta quota avevano creato una nuova cintura di radiazione profonda 750 miglia, che cingeva la terra. Questo danno e inquinamento fu aggravato da esperimenti “anche io” dell’Unione Sovietica. La Dottoressa Bertell dice che fu 10 anni prima che gli scienziati Americani si rendessero conto che ci sarebbero voluti centinaia di anni prima che la schermatura vitale della terra delle fasce di Van Allen dell’atmosfera terrestre potesse recuperarsi da tali assalti. Tuttavia, le ripercussioni potranno non essere limitate alla sola atmosfera. Ella ci dice che, dopo un esperimento nucleare, che aveva creato nuove fasce elettromagnetiche nell’atmosfera, il caribù falli misteriosamente la migrazione per la prima volta in 3000 anni. Un segno, forse, di come le migrazioni di animali, pesci ed uccelli, possano essere colpite dai disturbi dei campi elettromagnetici, e i suoi impatti potenziali sull’uomo. Perché, senza caribù, molti Inuit morirono di fame. Inoltre, le radiazioni nucleari non furono confinate all’atmosfera superiore: i caribù e le persone che sopravvissero furono pericolosamente contaminate da cesio 137, con cancro, malattie polmonari e mortalità infantile che aumentarono vertiginosamente. Nonostante l’opposizione da parte dell’Unione Internazionale degli Astronomi, i militari americani hanno anche messo 350.000.000 aghi di rame in orbita. Un esperimento che la Dottoressa Bertell dice che qualche scienziato crede possa avere sconvolto l’equilibrio del campo magnetico planetario, provocando il massiccio terremoto 8,5 in Alaska e la perdita del Cile di parte della sua costa. Eppure lei dimostra che tali esperimenti siano cosa piccola rispetto a quanto si sta facendo oggi – e quello che verrà.
Modificazione della ionosfera – Per esempio, lei descrive HAARP (Il programma americano di ricerca attiva aurorale ad alta frequenza), una installazione ‘civile’ multimilionaria, nascosta in Alaska, che è apparentemente destinata ad ‘alterare le prestazioni dei sistemi di comunicazione e di sorveglianza’. Sembra apparentemente innocente, finché non si spiega che questa griglia di 180 torri di trasmissione è finanziata dai militari come parte del network di difesa ‘Star Wars’. HAARP e i suoi progetti fratelli collegati sono conosciuti tra i militari, ella dice, come ‘strutture per la modifica della ionosfera’. Infatti, in accordo ai propositi della sua installazione, HAARP è destinata ad innescare e controllare i processi naturali nella ionosfera in modo ‘che potrebbe essere potenzialmente sfruttata per le finalità del Dipartimento della Difesa’. In altre parole la ionosfera, che ripara la Terra, sarà utilizzata come la canna del fucile.
La Bertell suggerisce che la potenza dei trasmettitori è così grande che viverci vicino potrebbe essere pericoloso. Lei cita una dichiarazione di Impatto Ambientale federale statunitense che afferma che HAARP può alzare la temperatura corporea interna di persone vicine…(e) far detonare le munizioni aeree, interferire con le comunicazioni aeree e i comandi di volo. Anche un modesto aumento della temperatura corporea può alterare il funzionamento del cervello e del corpo e, come lei ricorda, anche un piccolo aumento delle radiazioni elettromagnetiche può causare un aumento della cataratta e della leucemia e alterare la chimica del corpo e del cervello, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Ma tale danno diretto è solo la punta dell’iceberg.
La dottoressa Bertell rivela che in un tipo di esperimento queste torri di trasmissione si associano per emettere un fascio gigante, di una potenza tale che ‘come un lampo che dura al più pochi minuti – affetterà da cima a fondo la ionosfera come un coltello a microonde’ producendo una lunga incisione in questo strato di atmosfera vitale. Tuttavia, l’obiettivo principale di HAARP è, spiega, riscaldare le sezioni della ionosfera fino al rigonfiamento per formare una ‘lente’ curva che ‘riflette’ il fascio di energia enorme di HAARP verso la Terra per distruggere obiettivi selezionati – presumibilmente senza lasciare nemmeno una traccia di ciò che ha causato la devastazione.
Gli strati della nostra atmosfera sono così poco capiti che nessuno può conoscere l’impatto del taglio aperto della ionosfera o del farne un rigonfiamento come una lente. Inoltre, sottolinea che gli scienziati hanno avvertito che l’energia di HAARP può associarsi con una frequenza d’onda naturale, con risultati che sono ‘del tutto sproporzionati rispetto al livello di input’ – incluso la distruzione dell’armonia tra ‘le forme di vita terrestri…e…i sistemi di supporto alla vita terrestre’.
Gli anelli intorno a Saturno si pensa siano stati causati da un’interazione paragonabile tra onde di energia. Quindi, non può essere esclusa la possibilità che HAARP e i suoi confratelli possano innescare cambiamenti catastrofici su questo pianeta. Come spiega la Dottoressa Bertell, tutto è collegato, ‘ogni cosa nel nostro universo è in equilibrio dinamico e questa interferenza (di HAARP) può destabilizzare un sistema che ha stabilito e mantenuto il proprio ciclo per milioni di anni’, proteggendo la vita sulla Terra.
ELF – Non è tutto. La dottoressa Bertell argomenta che sia HAARP che le installazioni in Russia, a cui l’America ha, incredibilmente, collaborato, possono anche creare impulsi a frequenza estremamente bassa (ELF), i quali vengono diretti nella profondità della terra stessa, con il potenziale di distruggere il delicato equilibrio delle placche tettoniche della crosta terrestre, come quelle della faglia di Sant’Andrea Californiana. Data la piccola comprensione delle interazioni tra le placche tettoniche, del nucleo fuso della Terra e dei vulcani, chiamare ciò giocare con il fuoco sarebbe un assurdo eufemismo. Né, sembra che siano solo queste installazioni militari a minacciare la vitalità della Terra. La Bertell dice che HAARP è solo una di una catena crescente di installazioni militari di straordinaria potenza e potenzialmente interattive, che utilizzano vari tipi di campi e lunghezze d’onda elettromagnetiche, ciascuna con una capacità diversa di incidere sulla terra o sulla sua atmosfera. Ad esempio, un’installazione in Alaska avrà un campo magnetico più di 60.000 volte superiore a quello della terra stessa. Per chi conosce l’impatto dei campi magnetici sul corpo umano i potenziali rischi di un tale impianto sono evidenti. Allo stesso modo, come sottolinea la Dottoressa Bertell, il campo magnetico terrestre è anche prodotto attraverso le correnti elettriche all’interno del nucleo liquido della terra e interagisce con le fasce di Van Allen dell’atmosfera della terra in modi non ancora compresi. Con la tipica moderazione, ella sceglie di non stimare l’effetto che avrà nel nucleo della terra o nell’atmosfera un campo magnetico 60.000 volte maggiore di quello della terra. Ma lei crede che i test militari potrebbero già disturbare l’equilibrio della terra. Oltre a dimostrare come i precedenti test militari abbiano massicciamente contribuito al buco nell’ozono e al riscaldamento globale, la Dottoressa Bertell suggerisce che alcune condizioni meteorologiche bizzarre e disastri ‘naturali’ potrebbero essere stati causati direttamente da impianti di test come HAARP.
Terremoti e clima impazzito – Per esempio, nel 1977, una tempesta bizzarra che devastò una piccola città nel Wisconsin e distrusse 350 ettari di foresta, venne al seguito di un esperimento di onde ELF del governo. Mentre il Bollettino degli Scienziati Atomici riportava che un trasmettitore di onde ELF era collocato nel bel mezzo di un’altra tempesta che fece scendere pioggia 150-200 volte più del normale. Questi collegamenti sono più che puramente indiziari, perché lei dice che la modificazione del clima è all’ordine del giorno dell’aviazione statunitense, e nel 1992 i russi dissero al Wall Street Journal che potrebbero già compierla. E la tempesta del Wisconsin offre quello che assomiglia molto ad una prova diretta. La domanda è, qualcuno ha la sapienza di controllare il tempo in modo saggio e disinteressato? Ed essi stanno cominciando a comprendere i potenziali effetti collaterali inattesi di tutti questi esperimenti? Come lei ricorda, è dall’inizio degli esperimenti ‘Star Wars’ che El Nino ha cambiato il suo ciclo ed è diventato molto più grave, con effetti devastanti. Ugualmente, un esperimento sovietico con la ionosfera precedette direttamente un terremoto in Cina che uccise 650.000 persone. Mentre in America delle onde tipo ELF sono state rilevate immediatamente prima di un terremoto a San Francisco nel 1989, e delle innaturali e inspiegabili onde a bassa frequenza sono state rilevate prima dei terremoti in Giappone e in California nel 1989, e prima del terremoto di Los Angeles nel 1994. Possiamo solo chiederci se tali onde ELF abbiano preceduto i recenti terremoti in El Salvador e in India quest’anno e se la carneficina sia stata causata da ‘esperimenti di difesa’ di una delle ‘Grandi Potenze’.
Quello che è certo, come la Dottoressa Bertell mostra, è che, globalmente, il numero di terremoti per anno è più che raddoppiato dall’inizio degli esperimenti militari che colpiscono la Terra e la sua atmosfera. Anche questo potrebbe, naturalmente, essere pura coincidenza, ma un altro fatto suggerisce che qualcosa di insolito stia accadendo. Inspiegabilmente, un terremoto in Bolivia nel 1994 originò a 600 Km sotto la superficie terrestre, 24 volte più profondo del normale.
[Nota di nwo-truthresearch: Per le statistiche sui terremoti aggiornate ad oggi estraggo la parte iniziale di questo articolo di Corrado Penna:
Quello qui sopra è il grafico (anno per anno, dal 1973 al 2011) del numero totale dei terremoti di magnitudo maggiore del sesto grado della scala Richter in funzione, preso dal sito http://research.dlindquist.com/ il quale porta avanti il cosiddetto Earthquake Project (progetto terremoti), ovvero secondo quanto si legge nella home page del sito, un tentativo di mettere insieme i dati storici disponibili sui terremoti per analizzare l’andamento del fenomeno stesso (link originale del grafico).
Quello qui sotto invece, tratto dal medesimo sito, è il grafico (anno per anno, dal 1973 al 2011) della potenza complessiva dei terremoti di magnitudo maggiore di 6 (link originale del grafico).
Un altro grafico eloquente che riporta dati anche più antichi lo possiamo vedere qui sotto, preso dal sito http://www.thehorizonproject.com/earthquakes.cfmil quale prende a sua volta i dati da una fonte governativa United States Geological Survey ovvero un ente di Ricerca Geologica degli Stati Uniti d’America. Il grafico riporta i terremoti mortali e distruttivi con magnitudo compresa tra 6 ed 8 verificatisi nel nostro pianeta.
I dati parlano chiari, l’aumento è netto e sempre più marcata, l’impennata è evidente, sembra addirittura un aumento esponenziale (se qualcuno vuole consultare l’elenco completo dei sismi registrati negli ultimi 1000 anni può consultare il già citato link earthquake.usgs.gov).]
Comunque, anche se nessuno di questi disastri potesse essere associato alla porta del mondo militare, le armi che interferiscono con l’atmosfera violano la Convenzione sulla Modifica dell’Ambiente del 1976. Eppure, lei dice che nel gennaio 1991, nonostante l’America abbia firmato questa convenzione, la Casa Bianca si esonerò dall’obbligo di fare azioni presso il Pentagono nella valutazione del suo impatto ambientale. Comunque, l’America e la Russia non sono le sole a possedere tali armi. Le sue rivelazioni di 30 anni di innovazioni militari mostrano che la Gran Bretagna, la Germania e la NATO hanno tutte partecipato agli sviluppi militari che mostrano superbo disprezzo per la vita sulla terra.
La Bertell è forse una delle poche persone al mondo che poteva scrivere questo libro. Come leader delle commissioni mediche sia per Bhopal che per Chernobyl, lei è abile nel portare alla luce i fatti da sotto montagne di disinformazione, scavando con precisione da più di un anno i media di tutto il mondo sulla realtà delle armi all’uranio impoverito. Come una suora dedicata al servizio del mondo lei non si sottrae all’impopolarità accordata al messaggero. E la sua condizione di scienziato, l’integrità personale e l’evidenza di ricerche meticolose, sfidano ogni desiderio di non credergli.
Da tempo ferrea avversaria delle armi nucleari, ella oggi vede la ricerca militare come un ‘cancro del corpo politico’ che consuma le risorse umane, finanziarie e naturali che avrebbero un disperato bisogno di essere impiegate altrove. ‘Vorrei paragonare la dipendenza della società dai militari a una famiglia in cui un partner è assuefatto a qualcosa e pretende una quota di denaro per alimentare la sua dipendenza’. Come lei osserva, i miliardi annessi ai progetti di difesa creano molta privazione, la quale, alla fine, favorisce la guerra. Inoltre afferma che la ricerca militare sequestra molti scienziati. Questa ‘fuga di cervelli dall’economia civile potrebbe privarci di coloro che potrebbero risolvere i più gravi problemi di sopravvivenza che stanno affliggendo la biosfera’.
Questo non è un libro facile e comodo e necessita di essere masticato lentamente, in piccole porzioni. Eppure vale la pena di masticarlo e il suo messaggio complessivo è di speranza. Lei dice che abbiamo bisogno di ridefinire la parola militarista ‘sicurezza’ per indicare ‘la protezione e la gestione responsabile della Terra’, e reindirizzare le vecchie spese militari verso la risoluzione di conflitti, la giustizia sociale e la vita sostenibile. Un cambiamento che, secondo lei, può essere raggiunto attraverso la cittadinanza attiva, la cooperazione globale, lo scambio di informazioni tra le persone e le organizzazioni premurose, e il tipo di pressione pacifica che, nel 1996, ha portato alla Corte di Giustizia Internazionale la dichiarazione d’illegalità dell’uso delle armi nucleari.
Lei conclude: “Spero che questo libro abbia dato ai lettori qualche spunto su come potrebbero coinvolgersi nell’aiutare questo pianeta pacifico ad evolvere al suo pieno potenziale. Nonostante anni di abusi, è ancora una bella e stupefacente creazione. Si merita i nostri migliori sforzi. Godetevela, amatela e salvatela”.
Non è solo il pianeta che può morire: siamo noi. Siamo noi stessi che dobbiamo amarci abbastanza da curare con affetto la miracolosa ragnatela della vita che si sprigiona dal nucleo della terra fino agli estremi confini del nostro universo.
La Bertell rivela molte nuove armi di distruzione di massa di Larry Ross, 28 febbraio 2005
Il libro è: “Planet Earth the Latest Weapons of War” di Rosalie Bertell, una famosa ed illustre scienziata. E’ stata vincitrice di importanti premi internazionali per la scienza. Come Suora Cattolica, ella ha dedicato la sua vita al suo lavoro continuo per l’umanità. Quello che rivela è incredibilmente sorprendente, quasi stupefacente. Anche io non volevo crederci in un primo momento, io che combattei per 50 anni contro un giorno del giudizio nucleare. Ma le sue credenziali sono impressionanti e impeccabili. Ella rivela di come ‘i militari stanno testando radicalmente delle nuove armi che mettono a repentaglio la terra e tutta la vita su di essa. Come HAARP, che riscalda porzioni dell’atmosfera fino a formare un rigonfiamento a forma di ‘lente’ curva che ‘riflette’ il fascio HAARP di enorme energia verso la terra per distruggere target selezionati. Lei pensa che ‘HAARP possa destabilizzare un sistema che ha fissato il suo proprio ciclo per milioni di anni’, proteggendo la vita sulla terra. Oppure ELF, che ‘crea impulsi, onde a bassa frequenza, che sono dirette in profondità all’interno della terra stessa, che potenzialmente possono distruggere il delicato equilibrio delle placche tettoniche della crosta terrestre. Al largo delle coste indonesiane le placche tettoniche nell’Oceano Indiano si sono spostate causando lo Tsunami di Santo Stefano, uccidendo oltre 250.000 persone nel 2004.
La Dottoressa Bertell ci dice che HAARP e ELF sono alcune delle ‘installazioni militari di straordinaria potenza e potenzialmente interattive che stanno crescendo a catena, che utilizzano vari tipi di campi e lunghezze d’onda elettromagnetiche, ciascuna con una capacità diversa di incidere la terra o la sua atmosfera’.
Il Pentagono ha fatto un test HAARP sulle placche tettoniche al largo dell’Indonesia, causando perciò lo Tsunami di Santo Stefano? Non lo so, ma penso che ci dovrebbe essere una ricerca scientifica delle cause, con un test di HAARP come una delle possibilità. Se il Pentagono non ha nulla da nascondere accolgano tale opportunità.
Alcuni dati: Un pericolo è: ‘Una installazione HAARP in Alaska che disporrà di un campo magnetico più di 60.000 volte superiore a quello della terra stessa’. Un risultato potenziale dei test è:… ‘A livello globale, il numero di terremoti in un anno è più che raddoppiato dall’inizio degli esperimenti militari che colpiscono la Terra o la sua atmosfera’.
Conclusione: la quantità di potenza pura a disposizione dell’amministrazione Bush, dal loro superpotente arsenale nucleare, alle loro altre armi di distruzione di massa, e adesso HAARP, ELF e altri dispositivi, è sbalorditiva.
Sommando tutti i rischi, dalle armi nucleari e il loro potenziale utilizzo, alle nuove armi, è probabile che, a causa di un ‘incidente, di un errore di calcolo, di un atto di follia o di una decisione politica difettosa’ si verificherà un disastro globale finale.
Ogni cosa è stata dispiegata, incluso migliaia di missili nucleari in stato di allarme, per il verificarsi di un disastro terminale. Ci sono enormi risorse in termini di persone, denaro, macchine ed organizzazioni aziendali – le più grandi di sempre – dedicate ad aumentare i preparativi per quello che può facilmente diventare un disastro globale.
Il fattore più importante di tutti è il fattore umano.
L’amministrazione Bush è la più militarista e pericolosa della storia – scatena guerre basate su menzogne come giustificazione, con la creazione della dottrina della guerra preventiva per punire l’uso delle armi nucleari. Sono ostili ai consigli, anche da parte dei conservatori, e proclamano ‘verità’ ciò che decidono essa sia. Essi sostengono una visione di un impero americano che domina il mondo, e una visione di un Armageddon nucleare voluto da Dio in caso le cose vadano male. Pensano che la scommessa ne valga la pena.
Quello che vediamo oggi in America è un sistema folle. Si tratta di un colosso militare/industriale, in preda a dottrine folli e arroganti, gestito da un potere pazzo e psicopatico ma con l’apparenza di una sana amministrazione. Essi sono dediti in modo sano ed efficace a raggiungere i propri obiettivi. Essi sono disposti a prendersi ogni rischio, negando poi che vi sia alcun rischio.
Hanno commesso molti crimini finora. Ma, come i criminali di guerra passati, potranno sempre rivendicare che tali crimini non sono crimini, ma passaggi giustificati nel raggiungimento dei loro obiettivi. E’ improbabile che possano tornare indietro o imparare delle lezioni. Essi definiscono la verità quello che decidono essa sia. Essi aumentano notevolmente sia il pericolo di una catastrofe nucleare, sia l’insieme che la rende sempre più probabile.
Guerra Usa alla TERRA ….
Rosalie Bertell – Space Weapons of War

Eshin
Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it
Link: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/06/e-morta-rosalie-bertell.html
20.06.2012

——————–o0o——————-

Il seguente dibattito è il seguito di quanto iniziato sull’Articolo: continuazione dei commenti già avviati su Transumanizzazione contro Transustanziazione, Lo strano Gioco delle Carte degli Illuminati, Lo stravolgimento dello “status quo”

      • miche:

21 ottobre 2012 at 00:36

Scriveva un post: Il “Progetto Hitler” si basava essenzialmente su una cosa: sbarazzarsi del potere ebraico in Europa.

= Lo stesso potere influenza e governa tutt’ oggi, e vediamo che combina.

Allora , entrando nel dualismo dio-bene-male-rivelazione-influenza sull’ uomo-
l’ azione nazzista era una contro mossa divina volendo annientare gli stessi che oggi continuano a governare il mondo? E’ per questo che avevano pure loro le aquile e sulle fibie scritto -in nome di dio-?

Sono sempre, per me, attributi che si incrociano nella lettura degli eventi, dove per natura, l’ uomo cerca sempre di primeggiare su altri uomini, fatti nazione, e soppesandosi su credi regilioni e potere. Vero e’ che, alla fine, quancuno si prendera’ e si addossera’ il nome definitivo, alla fine.

Vedo di sfuggita commenti cattolici e dogmi: 1) maria non e’ mai salita in cielo e ne risorta, ma e’ stata un mezzo per un’ incarnazione (per chi lo crede). Di fatto, molti puntualizzano che: anche lei dopo la resurrezione dovette essere nell’ alto solaio assieme agli apostoli per ricevere la promessa dello spirito santo come testimonianza e segno che il divino veniva mandato sulgi uomini fino alla fine del tempo.

L’ ostia, e’ e rimane solo un po’ di farina e acqua, e il vino vino. Nessuna miracolosa trasformazione. Questo e’ un dogma pari pari dei dogmi civili che subiamo tramite le leggi che si scostano dalla Costituzione, con le varie frodi finanziarie mondiali ed europee bancarie politiche e la globalizzazione geopolitica di risorse e potere militare.

Nel vangelo di giovanni, dopo un lungo battibecco fra farisei e gesu, gesu’ tiro’ la sua verita’ su se stesso che disse: se non mangiate la mia carne e bevete il mio sangue, non sarete partecipi di nulla. Poi, i discepoli ritornarono sull’ affermazione chiedendo come sia possibile fare questo. Egli rispose se anche loro fossero degli idioti come gli altri. Disse:
«Questo linguaggio è duro; chi può intenderlo?». [61]Gesù, conoscendo dentro di sé che i suoi discepoli proprio di questo mormoravano, disse loro: «Questo vi scandalizza? [62]E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era prima? [63]E’ lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho dette sono spirito e vita.
E come paragona la carne il sangue-vita e il pane-egli, afferma che egli tutto intero, e’ la parola dello spirito della vita, disceso da dov’era venuto.

Quindi, quando istituisce la famosa (eucarestia) dice: prendete e mangiate questo e’ il mio corpo, prendete e bevete, questo e’ il mio sangue.
Bevvero vino, segno dell’ ebrezza della verita’, e mangiarono pane, segno dell’ alimento dello spirito.

Quando le persone si raccolgono per mangiare e bere, si raccolgono simbolicamente per ricordare ( fate questo in memoria di me) che e’ mangiando e bevendo la verita’ della parola e rimanendo nello spirito suo e tuo tramite il ricevere la vita da tale speranza, che ti addentri in lui spiritualmente e totalmente con il tuo essere.
Nessun dogma. Nessuna funzione.

= IL capitolo 13 di apocalisse e’ totalmente proprio dell’ america, che manovrata dalla bestia e prostituta, saccheggera’ i poteri ebrei finanziari, e un’ unico potere sara’ istituito sulla terra, capace di dettar qualsiasi legge, a tal punto da far cadere fuoco dal cielo ( imposto atomicamente). Il vaticano sara’ la testa di questo sistema, di fatto, la bestia ha il numero 666 decifrato con -vicarius filii dei- ( decifrazione che molti fanno pure combaciare con il potere romano dove il nome nerone porta allo stesso significato, e altri nomi ancora combaciano, ma non sono sui sette colli, e i grandi della terra non sono riuniti tutti li, avendo popoli e nazioni che l’ adoravano).

In un’ ora la grande babilonia sara’ arsa con il fuoco. L’ inghippo monetario-finanziario-borsistico-globalegeopolitico- mettera’ all’ angolo anche la russia, che sara’ colei che mettera’ a ferro e fuoco roma-vaticana e gli usa.

Si pensa quasi per certo (deduce) che il grande terremoto descritto in apocalisse, non sia altro che l’ evento del big-one dove la california sprofondera’ nell’ oceano, dando inizio alla fine vera e propria dell’ autodistruzione umana.
Forse l’ evento destabilizzera’ l’ assetto terrestre, creando un’ onda tzunami o uno scivolamento delle placche terrestri a tal punto da cancellare le isole.
Eventi dedotti pure con le teorie maia.
Non parliamo che ne sara’ di centrali nucleari che andranno alla deriva.

Pure in altre profezie sparse nel tempo e fuori tempo, tratte da profeti bibblici, egli rivoltera’ la terra sotto sopra come un calzino, nel giorno dell’ ira.

In apocalisse si legge bene e poi se ne sa’ a iosa nelle informazioni in internet, del marchio della bestia, che se sivuole vedere, e’ all’ azione gia’ da ora, sia spiritualmente che come progetto. Chi non avra’ il marchio non potraì’ ne comperare ne vendere, e sara’ perseguitato. ( vedasi sottomissione leggi e mercato e finanza, futuro controllo coputerizzato, microcip, scie e nanotecnologie, e sopratutto proibizione di contrapposizione- il sistema si autodifende socialmente)

Gia’ nel sermone profetico della fine, cristo cita questo e altro.
Terremoti( sempre piu frequenti e forti), flutti dal mare (tzunami), Il sole non dara’ piu’ la sua luce ( o si e’ ottenebrati da eventi o dara’ una luce piu’ forte), si leveranno popoli contro popoli e nazioni contro nazione ( vedasi solamente oggi a catena), si levera’ fratello contro fratello ecc ecc ( vedasi guerre intestine e fra appartenenti della stessa religione, vedasi socialmente il sistema e la condizione sociale)…. E tanto altro.

C’e’ un’ elite normale che avra’ un privilegio, di scampare a questo:
[ allora, uno sara’ preso e un’ altro lasciato, due saranno in un campo o nella stessa casa, uno sara’ preso e un’ altro lasciato, ecc ecc]
Qui ci sara’ un’ azione divina. o extraterrestre per i laici.

E dice ripescando le sue parole in merito al contesto: ” Pregate e vegliate affinche’ possiate scampare a tutte le cose che dovranno venire, e perche’ possiate scampare ed essere esenti dalla grande seduzione che avverra’ su tutta la terra, perche’ ogni essere umano sara’ sedotto e vagliato ( profonde e dure le parole. ma altrettanto semplici riguardo alla preghiera, poiche’ cercando, chiedendo, bussando, vi verra’ dato, troverete, vi verra’ aperto).

Sara’ come al tempo di Noe’ ( entrate nell’ arca ), al tempo di sodoma e gomorra (uscite) consumate con il fuoco. [ uscire e scmpare come e da cosa o da chi, ogniuno ne fara’ incetto con la sua conoscenza e coscenza]

Ma niente paura: io sarao’ con voi fino alla fine. Non temete, perche’ il mondo tremera’ per le cose che dovranno avvenire. Fuggite e trovatevi pronti, affinche siate reputati degni di comparire davanti al figliol dell’ uomo, che verra’ dalle nuvole. ( dal suo regno, dalla sua dimensione, da dove vi parra’ che vengo e che sia).

Grande conforto: E quando vedrete accadere tutte queste cose, alzate il vostro capo in alto e siate lieti, perche’ il giorno della vostra redenzione e’ vicino.

Nel mentre cio’ accadra’ e accadra’ e rimanendo il resto da compiere e che si compiera’, la scrittura parla di due personaggi che davanti al potere mondiale appariranno, ed incarneranno lo spirito di elia e mose’. Ripeteranno i segni bibblici, non facendo piovere sulla terra per 3 anni e mezzo, e contrastando il mondo facendo accadere tutto cio’ che vorranno, perche’ il mondo ancora e’ ostile.
( qui, come il tutto attinente o exstra che si conosce, puo’ essere visto o interpretato in molti modi. Ma parla chiaramente della venuta di questa manifestazione, in Israele).
Un attimo prima, c’e’ il famoso rapimento, poi gli eventi dei due profeti, poi gli eventi terreni finali.

La terra, cercando di capire, verra’ purificata con il fuoco umano e poi con quello divino, perche’ e’ sulla terra che la vita continuera’. ( cosa significa e come avvenga, non possiamo saperlo ma solo leggerlo come senso letterale).

Gli uomini rimasti o (eletti, scelti, che hanno creduto, che sono stati reputati degni), saranno stati presi e esentati da tutto questo, e vivranno per un tempo in una dimensione prestabilita’ da DIO. (questo e’ per delineare un posto tramite le parole dette da gesu e gli scritti apocalittici ( apocalisse)).

Per la potenza di Dio, ( parola, verita’, spirito, deita’, onnipotente, extraterrestre, civilta’ superavanzata, o come lo vuoi immaginare), ogni umano sara’ richiamato in vita, e sara’ giudicato secondo le sue opere. C’e’ chi, per conoscenza o opere, sara’ reputato degno di rimanere nella nuova vita o dimensione, e chi, per giustizia divina e umana, sara’ giudicato e distrutto, perche’ non era degno della vita terrena e non ha acquisito una salvezza predisposta dall’ azione dello spirito di Dio. ( bestemmia contro lo spirito mai perdonata).

Poi, la gerusalemme celeste ( jesurum-sales= citta di pace di gesu’ [ ora sappiamo gia’ cosa nasconde questo nome comune], scendera’ dal cielo ed egli abitera’ sulla terra, e gli uomini riprenderanno possesso della terra in una nuova creazione o dimensione, dove il perfetto e l’ eterno governera’ la vita. ( nonci sara’ piu’ conflitto ne male ne bene ma solo vita, dove l’ originale creazione umana e creato terrestre, sara’ riconvertito con l’ originale dimensione senza alterazioni).

PS ho scritto tutto ad un fiato scusate errori e altro, ma come si sa’, tutto e’ messo a come mi viene, confutabile imperfetto e viziato e tutto da ridiscutere, come del resto tutto del tutto che si sa’ e si legge, senza presunzione e capacita’ di delineare una cosa perfetta, perche’ non esiste razionalmente. IL tutto, che e’ una minima parte del tutto, e’ sempre un inizio per aprire e dilatare tanti altri aspetti da inserire e da capire. Cercare e aggiungere, e’ un modo di vivere le cose, attenderle, e starci vicino.

Tornano buone le parole sintetiche che dicono, 3 sono le cose fondamentali: fede, speranza, amore. Non si possono avere come totalita’, le si coltivano di giorno in giorno, sapendo che il domani non ti appartiene, e che il giorno passato non e’ buono per voltarti a guardarlo.

        • Marco Turi Daniele:

21 ottobre 2012 at 07:14

“fede, speranza, carità”

Dovresti imparare ad usare le parole giuste.

La parola “amore” vuol dire tutto e non vuol dire nulla.
I latini che non erano un popolo di serie B avevano individuato nella parola “caritas” l’attributo per spiegare l’inequivocabile parola “amore gratuito e di vertità”.

Chiunque può amare. Alcuni possono desiderare amando anche il bene dell’altro. Raramente si ama donando tutto se stesso, arrivando persino a imolarsi nel nome della verità che quell’amore porta con sè.

Se tu ponessi bene a mente questa parola e non sostituendo a piacere le Virtù Teologali, capiresti che tutto quello che hai scritto avrebbe un altro senso compiuto.

    • sandra:

20 ottobre 2012 at 12:24

@ Maksimiljan
già, perchè tutto questo panico? Questo filmato è già stato postato su SL diverse volte, l’ultima che ricordo da una utente di nome Sacha nel maggio scorso. E comunque non è mai abbastanza, visto che pare nessuno l’abbia guardato sarà meglio farlo circolare ancora e ancora.

    • Mark:

20 ottobre 2012 at 18:48

@ Maksimiljan Kodžak

Gli ebrei non furono il solo gruppo preso di mira da Hitler. Ci furono anche gli slavi, gli zingari, gli omosessuali e gli “imperfetti”: di quest’ultimo gruppo hanno fatto parte milioni di cittadini tedeschi che venivano rinchiusi e poi gasati non solo per handicap fisici o mentali, ma anche solo perche’ il medico di paese aveva dignosticato una persona come asociale, timida, schizofrenica, troppo silenziosa, insomma non corrispondente a quei parametri di perfezione tanto cari ad Hitler. Per te Maksimiljan immagino che anche tutto cio’ fosse normale e giusto o mi sbaglio?
Personalmente penso che tu sia uno squilibrato dal punto di vista mentale e se io dovessi seguire gli stessi canoni della perfezione adottati da Hitler, ti dovrei prima rinchiudere in un manicomio e poi gasarti. Per fortuna non sono Hitler.
Noto come spesso su stampalibera, insieme a tante belle idee, ogni tanti ci si discosti dalla retta via. Un po’ come al tempo degli antichi romani: all’inizio imperatori che facevano condannare a morte tutti i cristiani, e poi altri imperatori che facevano condannare a morte che non si dichiarava cristiano: ho sempre detestato i romani, mi riferisco naturalmente a quelli dell’antica Roma, e non a quelli attuali, per la loro mancanza di equilibrio, un po’ come quella che hanno certi letori di stampalibera sia italiani che stranieri.

      • Maksimiljan Kodžak:

20 ottobre 2012 at 20:30

Vedo che ti informi via Hollywood o forse da qualche documentario di Minoli.

Allora, NON esisteva nessuna camera a gas. E’ quando dico che non c’erano proprio non c’erano. Lo stesso direttore del museo di Auschwitz dichiaro’ a David Cole – ebreo revisionista – che le cd camere a gas erano state fatte ricostruire dopo dai sovietici… cioe’ avevano AGGIUNTO i canali da dove sarebbe passato il famigerato gas Zyklon-B (gas adoperato per la disinfestazione delle camere). Capito, delle camere a gas nessuna prova se non una “ricostruzione” fatta dai sovietici post-guerra. Vuoi credere ai sovietici, allora fallo. Purtroppo, questa messa in scena e’ diventata una prova storica, che ormai dovremmo credere, pena la galera: legge anti-negazionismo prossima essere approvata.

Ma questa e’ solo la punta dell’iceberg della balla olocaustica. Potremmo parlare di testimonianze di falsari, di cisrcostanze che esulano dalle leggi della termodinamica e semplicemente di scemenze senza una logica: come cremare 100 e piu’ corpi in un ora, dove il forno odierno piu’ evoluto riesce a cremare uno ogni 10-15 min… se la matematica non e’ un opinione… e che cosa avevano i tedeschi, le centrali atomiche al posto dei forni?; oppure come stipare 25 persone in un metro quadrato… perche’ e’ questo che si evince dalla ricostruZIONe storica dell’olocash. Vuoi crederci? Allora fallo, ma non voglio partecipare al tuo credo… mi tengo la mia ricerca storica.

Non e’ vero che Hitler odiava i slavi. Odiava i bolscevichi sovietici presenti in Russia, che erano la sintesi del tirannia ebraica. Le Waffen SS avevano reggimenti povenienti da ogni angolo d’Europa: balcani (bosniaci), paesi baltici, ucraini, russi (cosacchi), persino nord-africani… e udite, udite tibetani, che difendevano persino il bunker di Hitler. Si, il Dalai Lama aveva rapporti stretti con Hitler. Sicuramente adesso guarderai con occhi diversi i monaci tibetani. Anche Ghandi stimo’ Hitler.

Per quanto riguarda i campi e le deportazioni.
Gli ebrei erano considerati una nazione propria e come tale andava prima separata dal resto della nazione tedesca e poi allontanata in uno spazio apposito (si parlava di Madagascar… acnhe la Palestina era tra le opzioni, ma non tra le maggiori). Non esisteva nessuna “soluzione finale” di hollywoodiana ricostruZIONe, tant’e’ che dagli stessi censimenti ebraici la popolazioni ebraica mondiale aumento’ dopo la guerra. Di nuovo, torno a ripetere, che la matematica non e’ un’opinione. Nei campi si moriva certo, ma per le precarie condizioni di vita, causa guerra: malattie e stenti. Stava male tutta la popolazione europea.

Un progetto simile era avvenuto negli USA, con la reclusione in campi di concentramento di giapponesi con cittadinanza americana… per fortuna da loro la guerra non e’ arrivata. Negli stessi campi alleati situati in Europa morirono millioni di persone (principalmente tedeschi) dopo la guerra. Stranemente qui non si parla di genocidio.

Sulla questione dei disabili.
Esisteva in Germania il progetto T-4 per far fronte alla popolazione mentalmente e fisicamente disabile. Esisteva un piano di sterlizzazione ed anche di eutanasia, ma non duro’ molto, per problemi etici esposti dalla Chiesa e dalle famiglie dei disabili. Pero’ bisogna ribadire che tale trattamento era una sorta di prassi dell’epoca. Negli USA certe persone venivano spedite direttamente in manicomio con trattamenti psico-fisici disumani… erano praticaemnte cavie. Nella stessa civilissima Svezia esisteva la sterlizzazione di Stato fino al 1975. In questo caso l’approccio del Reich ammette critiche, ma non possiamo evidenziarlo come un caso isolato nel mondo.

Se dopo tutto questo mi consideri ancora una squilibrato mentale, allora, per favore, vai a vederti il tuo Schindler’s List e non xxxxx xxxxx xxxxx. Della tua “retta via” me ne frego… e penso che molti iniziano a fregersene.

        • Mark:

20 ottobre 2012 at 22:10

@ Maksimiljan

Massimiliano, dai tuoi commenti, dalle tue risposte sia in questo che in altri articoli, percepisco come una forte paura nascosta da parte tua: di che cosa hai paura? Che il tuo “perfetto” castello di carte possa crollare da un momento all’altro? Io non ho paura del revisionismo, di rimettermi in gioco o di confrontarmi con altre persone. In generale me personalmente la mentalita’ degli ebrei non piace per niente, per non parlare della loro religione, e penso che molti dei fatti accaduti durante la seconda guerra mondiale siano stati manipolati da questi ultimi. Al contrario di altri gruppi che hanno preferito dimenticare, gli ebrei per la loro mentalita’ vendicativa hanno preferito non dimenticare e raccontare tutto: ma tu guarda, quindi milioni di ebrei che sono sopravissuti, si sono messi tutti d’accordo per descrivere allo stesso modo il comportamento dei tedeschi e cio’ che accadeva nelle camere a gas? Ma mi faccia il piacere ispettore Kojak!

        • sdf117:

20 ottobre 2012 at 23:05

MITICO Maksimiljan K! La tua esposizione sulle falsità storiche date per assodate è esemplare! Essere obbiettivi non comporta l accettazione,ma la ri-discussione.
Spesso ci si dimentica che la guerra la scrive chi vince…e sono sempre i…buoni a vincere,no?…Come possiamo noi da una poltrona giudicare fatti di cui tra un pò non resterà testimone vivo? Ci vuole molto più sforzo,incluso prendere in considerazione i punti di vista da noi più lontani,per avere un panorama,anzichè una strada già spianata da percorrere!
Se inizi a dubitare del tuo governo…devi farlo su TUTTI i fronti,partendo dall educazione datati dall infanzia.
Non è sempre facile…a volte si fanno brutte scoperte.

        • sdf117:

20 ottobre 2012 at 23:10

Aggiungo – dopo la bomba di Hiroshima ,noi alleati,siamo tutti con la coscienza pulita?

      • Maksimiljan Kodžak:

21 ottobre 2012 at 09:38

@Mark

cit:
“ma tu guarda, quindi milioni di ebrei che sono sopravissuti, si sono messi tutti d’accordo per descrivere allo stesso modo il comportamento dei tedeschi e cio’ che accadeva nelle camere a gas?”

E quindi adesso non ci sono piu’ (solo) i millioni di gasati, adesso si parla di millioni di sopravissuti. Qui di nuovo qualcosa non torna. Non manca molto che arriveremo ai miliradi di ebrei gasati… ma andate a fare in …
Di testimonianze credibili nemmeno l’ombra (solo libri best seller e ovvimente film… perche’ prima di tutto c’e’ il bussines): ciminiere in fiamme, grasso colante, tedeschi immuni al gas sterminatore ecc… Che poi sono sempre i stessi falsari: Wiesel, Venezia, Wisenthal… E poi si, si accomunano sempre le “testimonianze”: tutti d’accordo sull’innata malvagita’ dei tedeschi…
Mark, prima te ne rendi conto, che ti hanno preso per il cu*o, meglio sara’ per te. D’altronde anche io piangevo anni fa vedendo Schinlder’s List.

cit:
“Al contrario di altri gruppi che hanno preferito dimenticare, gli ebrei per la loro mentalita’ vendicativa hanno preferito non dimenticare e raccontare tutto”

Si sono vendicati attraverso le testimonianze? Ma ci sei o ci fai…
Hanno distrutto, occupato e spezzato in due la Germania, bombardato mezza Europa, giustiziato chiunque avesse a che fare con i campi (e non), sganciato le bombe atomiche (lo scienziato che si occupava del progetto era l’ebreo Openheimer) instaurato Israele, espanso il controllo monetario attraverso strutture sovranaZIONali…

cit:
“di che cosa hai paura?”

Argomenti, please, non queste domande alla caxxo di cane.
Paura non ce ne ho, proprio perche’ parlo di temi “scottanti”… argomentando.
Sono determinato, questo si… a demolire le decennali minchiate propagate da destra a sinistra, che i soliti “ben pensanti” abbocano.

cit:
“Io non ho paura del revisionismo, di rimettermi in gioco o di confrontarmi con altre persone.”
Ecco bravo, prima confrontati e poi vieni qui ad argomentare… senno’ fuori dalle bile…

link di supporto:
● studirevisionisti.myblog.it
● olo-truffa.myblog.it
● olodogma.com
…. comincia da qui…

        • Maksimiljan Kodžak:

21 ottobre 2012 at 09:46

@sdf117

Su queste cose bisogna prima lavorare su se stessi… Devi apprendere una Coscienze di Se’ a 360° ed accettare il fatto che sei stato un perfetto idiota gran parte della tua vita…

        • Mark:

21 ottobre 2012 at 11:52

Ammetto che Israele abbia strumentalizzato i fatti avvenuti durante la seconda guerra mondiale e rigirato un pochino la frittata a suo vantaggio, ma trarre certe conclusioni che non stanno ne in cielo ne in terra solo perche’ si e’ fatta qualche lettura in qualche sito web mi sembra davvero infantile. I miei nonni mi hanno raccontato quello che avveniva nei campi di concentramento e non penso mi stessero raccontando qualche bella favola per accontentare gli ebrei.

        • Maksimiljan Kodžak:

21 ottobre 2012 at 12:33

Toh, leggiti sti libri ● ita.vho.org … e fino a prova contraria le cose che non stanno ne’ in cielo e ne’ in terra sono le tue e di tutti gli oloballisti.

Il mio bis-nonno era prigioniero degli italiani durante la prima guerra mondiale. E’ sopravissuto mangiando buccie di frutta marcie… Quindi?

Hai qualche interesse particolare a sentenziare senza nessun argomento, oppure sei solo disinformato? Mark…

        • Mark:

21 ottobre 2012 at 12:57

@ Maksimiljan

Se qualcuno ti venisse a dire: “Guarda che non e’ vero che l’esercito israeliano massacra i palestinesi, ma stiamo scherzando? I palestinesi vengono trattati dagli israeliani con i guanti di velluto e tutto rispetto! L’esercito israeliano non ha mai ucciso ne torturato alcun palestinese!”
Tu sentendo o leggendo tali informazioni, ci crederesti?
Oppure: “Gli arabi puzzano, sono una razza inferiore rispetto a noi ebrei, e percio’ meritano di sparire dalla faccia della terra…” Tu saresti d’accordo con tale affermazione?
Se le risposte fossero si – cosa che non penso – allora saresti messo di quando avessi pensato.
Se invece le tue risposte sono “no”, allora si potrebbe fare un’analogia tra cio’ che i tedeschi hanno fatto a quei gruppi che loro ritenevano inferiori e cio’ che gli israeliani ora stanno facendo nei confronti dei palestenesi e di altre razze. A mio avviso sono stronzi sia gli israeliani – almeno coloro che sono al governo – di oggi che i nazisti di ieri. Se poi tu vuoi usare due pesi e due misure diverse per mantenere intatto il tuo costrutto mentale – “cosi’ tanto bello” – fa pure zio Kojak !!!!!!!!!!!

        • Maksimiljan Kodžak:

21 ottobre 2012 at 14:50

cit:
“Se qualcuno ti venisse a dire:…”

Gli chiederei documentazioni a riguardo. Quelle che gli oloballisti (e nemmeno tu a quanto pare) hanno…
I tuoi sofismi con me non attaccano.
Sta di fatto che sei comunque utile per diffondere certi argoemnti e per questo che ti rispondo anche, non certo per i tuoi argomenti, che nemmeno ce li hai.

E non sto promuovendo l’idea del Reich “buono”, ma di presentare la storia per quello che e’: fatta di vincitori e vinti.
Sta di fatto che il nazionalsocialismo ha sfidato in maniera diretta Sion ed invece di riprendere un certo disocrso strategico utile sul da farsi, imparando dal passato, stiamo qui ancora a piangere sulle pacchiate propagandistiche della Memoria.
Intanto, mentre tu stai a compatirli sti giudei, loro hanno ufficializzato l’instaurazione del parlamento europeo ebraico integrato nelle istituZIONi UE. La prossiam casta dominante, formatasi anche grazie al culto sterminazionista…

“costrutto mentale”… hehehe… ma dai… mi devo sorbire sta robbba.
Intanto il “nazismo” non esiste. La parola nazismo e’ un costrutto – questo si -, post-bellico delle fantasie perverse giudee. E’ una proiezione di freudiana memoria (come ebreo ne sapeva lunga): La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche propri, o parti del Sé, su altri oggetti o persone (wikipedia). Pure il nome nazismo rievoca una certa discendenza della parola ashkeNAZI… cioe’ la stirpe cazare dell’elite ebraica.

        • Mark:

21 ottobre 2012 at 17:34

@ Maksimiljan

Spiegami allora come mai quando vengono riprodotti gli esperimenti di Masaru Emoto e su un contenitore di acqua portata a -4 gradi centigradi, i cristalli di quest’ultima assumono sempre forme disarmoniche se sul suo contenitore viene scritto il nome di Adolf Hitler – o quello di altri personaggi malvaggi – mentre i cristalli assumono sempre delle forme armoniche e molto belle se invece sul contenitore d’acqua vengono scritti i nomi di persone elevate moralmente. Naturalmente gli esperimenti son stati effettuati anche nella modalita’ doppio cieco, dove lo sperimentatore copriva l’etichetta col nome del personaggio, in modo che – quantisticamente parlando – il suo pensiero non potesse influenzare l’esito dell’esperimento.
Dalle tue descrizioni sembrerebbe che Hitler sia un grande Iniziato promulgatore della vera religione di Iperborea, il luogo vicino al Polo Nord ormai scomparso e luogo d’origine della grande razza arianna o bianca. Colui che ci avrebbe finalmente liberato dal male, ovvero da tutti gli ebrei, che per nascita – anche se non cittadini israeliani e non di religione ebreaica – non hanno diritto di esistere su questa terra. Quindi la sola ed unica causa a tutti i mali di questa terra, come il signoraggio bancario, le scie chimiche, il controllo mentale, il boicotaggio di fonti energetiche alternative e gratuite/illimitate, l’aumento del prezzo del petrolio, ecc., e’ riconducibile ad un unico capro espiatorio: ovvero gli ebrei! Ci siamo invece dimenticati dell’ego di tutti gli altri abitanti della terra che hanno contribuito affinche’ si arrivasse a questo stato di cose?
Ora voglio fare un esperimento: mettero 6 contenitori d’acqua: in uno scrivero’ il nome di Maksimiljan Kodžak, in un altro quello di Adolf Hitler, in un altro quello di George W. Bush, in un altro il mio nome, poi quello di Buddha ed infine quello di Gesu’: voglio proprio vedere quale sara’ il risultato fra qualche settimana. Se vuoi puoi provare anche tu Max!

        • Maksimiljan Kodžak:

21 ottobre 2012 at 21:39

cit:
“Spiegami allora come mai quando vengono riprodotti gli esperimenti di Masaru Emoto”

Stai scherzando, vero? Questi sarebbero i tuoi argomenti?

Conosco gli esperimenti di Emoto. Quello che la quantistica determina e’ che l’osservato e influenzato dall’osservatore. In questo caso, anche se lo sperimentatore no ha visto il nome Adolf Hitler sul contenitore, il suo inconscio ha determinato che il contenitore con le forme disarmoniche fosse proprio quello di Hitler. Questo perche’, con il suo scoprire il risultato, ha gia determinato da se l’esito… e’ il gatto di schrödinger. Ha scoperto quello che gia’ aveva intenzione di scoprire. Se si facesse lo stesso esperimento con una tribu’ sperduta dell’amazzonia, che non hanno mai sentito nominare Hitler, il risultato sarebbe diverso.

Qui da noi il nome Hitler e’ sinonimo di Male Assoluto (hanno fatto diventare anche la svastica un simbolo negativo). Scommetto che con il nome Ghandi le forme erano armoniche. Peccato che Ghandi fosse stimatore sia di Hitler che di Mussolini, ma qui da noi e’ conosciuto come il Mahatma, che caccio’ gli inglesi senza spargimenti di sangue (che non e’ vero). E’ il nostro stato emotivo inconscio a determinare cio’. Cioe’ gli archetipi che si trasmutano in emozioni, fino al fonema/nome. Hitler e’ dievnatto l’archetipo del male, e da qui nasce il nostro stato emotivo dal solo pronunciare il suo nome.

cit:
“Dalle tue descrizioni sembrerebbe che Hitler sia un grande Iniziato promulgatore della vera religione di Iperborea, il luogo vicino al Polo Nord ormai scomparso e luogo d’origine della grande razza arianna o bianca. Colui che ci avrebbe finalmente liberato dal male, ovvero da tutti gli ebrei, che per nascita – anche se non cittadini israeliani e non di religione ebreaica – non hanno diritto di esistere su questa terra. ”

Ma che stai a di’… ma stai delirando. Ma chi ha parlato di Hitler come di un messia… si tratta di un stratega e come tale va studiato.
Aridajje con la storia degli ebrei sterminati… Hitler considerava – a ragione – gli ebrei come una nazione propria e come tale andava espulsa dal suolo tedesco ed europeo.

cit:
“Ci siamo invece dimenticati dell’ego di tutti gli altri abitanti della terra che hanno contribuito affinche’ si arrivasse a questo stato di cose?”

La nostra colpa e’ quella di cadere nell’inganno perpetrato dai manipolatori dietro le quinte. Il Potere non e’ l’ego, ma ha connotati ben definiti. Poi, logico che la causa primaria di tale stato e la nostra condizione spirituale.

cit:
“voglio proprio vedere quale sara’ il risultato fra qualche settimana.”

Fammi sapere i risultati …ma il risultato e’ gia deciso dal tuo inconscio. Se lo facessi con il tuo nome, mi verrebbero le forme disarmoniche – che poi non e’ sinonimo di male, ma solo di uno stato emotivo “turbolento” di fronte a determinati fattori… come puo’ essere un nome appunto.

  • nino:

20 ottobre 2012 at 10:37

organizzazione significa:
– un comitato direttivo composto da : Penna, Marcianò, Bottaro, Passera, Battaglia, Lannes
e se ci sono altre personalità di questo calibro ben vengano.
– membri attivi sparsi per il territorio.
– un programma che preveda azioni congiunte
Ogni membro dovrà avere un protocollo d’azione che prevede denunce agli organi competenti, volantinaggio, sensibilizzare personalità che rivestono ruoli chiave puntando sul fatto lampante che siamo tutti sulla stessa barca, contatti con altre organizzazioni , manifestazioni , convegni, invio di materiale informativo ecc.

In poche parole : agire e compattare il dissenso.

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 11:15

Nino, permettetemi. Ma quale denuncia! Credi ci siano ancora autorità libere di avviare un processo o una critica al sistema da cui prendono nutrimento?

Qui bisogna solo avvisare la gente del GRANDE INGANNO, e portarli ad una scelta drastica: o stai di quà o stai di là. Dio o Mammona, per intenderci. !Tertia non datur”!

E attenzione alle strutture elefantiache. Prima bisogna “sapere bene, conoscere quello che si vuoel dire in giro” e fare attenzione a non neutralizzare ogni possibile soluzione alternativa, parallela, complementare a quella che ognuno di noi vorrebbe rappresentare. Per esempio parlare male della Chiesa Cattolica già è farsi del male. Perchè da lì passano la maggioranza delle soluzioni, anche se eviterei la gerarchia perchè quasi tutta nella massoneria ecclesiastica. Ma vorrai sì o no fare i conti con i Fedeli Tiepidi, gli Indecisi, gli Ignoranti, i Parassiti del Sistema, i Pensionati, i Debunkers, i Gatekeepers, i Trollers, gli Accademici? E di cosa gli parli a questa gente, con quali tecniche di comunicazione e persuasione? Cerchi di convincerli o di convertirsi ad un vero e proprio modus operandi e a nuova vita? Hai da proporre loro qualcosa di concreto, poi? A chi sta pagando un mutuo o a chi sta per sposarsi, o a chi ha la moglie o la madre in ospedale, che gli vai a raccontare?
Non è così semplice organizzare un movimento. Continuano ad esserci ancora troppe anime diverse per affrontare con unitarietà una questione così forte.

Ma, per non perdere tempo, intanto, ognuno usi le armi che ha a disposizione, e cerchiamo di evitare di cadere nella farsa dei “Capponi di Renzo” che prima ancora di essere cucinati già si beccavano fra loro.

L’organizzazione, eventualmente ce ne fosse una, dovrebbe essere delocalizzata, decentrata e possibilmente destrutturata. Per il resto, tutti già in strada a tenere incontri, mostrare questo bel filmato. E sulla rete, ognuno continui a dire liberamente la sua fino a formare una voluminosa massa critica (continuerò a sostenere la libertà di chiunque di sostenere le proprie tesi, sempre che i nostri assunti non vengano poi portati su binari morti, alla lite, alla confusione o occasione per esternare idee astratte o di mondi fantastici). Già questo aiuta moltissimo e ci sentiamo così tutti rappresentati nella lotta con piccole e grandi idee.

      • nino:

20 ottobre 2012 at 12:06

So benissimo che il sistema ha ormai depotenziato, svuotato di potere ogni istituzione che poteva dare fastidio durante l’attuazione della fase finale di questa cospirazione secolare.
Ma sono altrettanto convinto che è inutile cercare di risvegliare la casalinga, l’operaio o il salumiere. Forse mi sbaglio ma la loro percezione della realtà è troppo lontana dalla verità.
Non abbiamo questo tempo. La maggioranza degli italiani credono ancora che Monti stia lì a fare il bene della collettività.
Pochissimi hanno capito. Bisogna coinvolgere personalità del calibro di Ferraro
( il magistrato ) che ha denunciato più volte le scie chimiche.
Con il loro coinvolgimento si fa il salto di qualità e e si ottiene maggiore efficacia nell’informare e convincere la gente ad aprire gli occhi.
Un minimo di organizzazione è necessaria per dare efficienza e programmazione al dissenso.
Bisogna sapere cosa fare. Azioni congiunte su tutto il territorio sono la risposta migliore ad un potere che ha diramazioni e controllo ovunque.
Lo so che non è facile ma forse non abbiamo alternative e non vedo chi altro potrebbe organizzare un movimento se non quelle persone che sono da anni in prima linea.
Proviamoci.

      • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 13:21

Nino, mi fa grande piacere il tuo entusiasmo. Sinceramente!

Come cristiano non credo però che il nostro compito sia di creare strutture. Per questo esiste la Chiesa, che pur essendo oggi in una fase down a causa di falsi preti, falsi apostoli e falsi profeti, essa è pur sempre strutturata sul territorio.
E non servono altre strutture parallele che ne vadano ad inficiare la missione, salvo avercele contro, perchè stanno lì proprio per questo: per mettersi contro. Anche contro le buone idee, se non portano il messaggio come lo intendono loro.
Allora io dico: vigili come serpenti e prudenti come le colombe.

Strutturarci vuol dire offrire il fianco. Invece se andiamo come un mantra anche a casa della gente, prima o poi il messaggio passa. Prima o poi siincontra qualcuno che sposa la causa e la porta su livelli ancora più alti. Ma noi dobbiamo sporcarci le mani, metterci in piazza, portare la nostra faccia dentro le loro case e sostituirla alla tv.
Pensa che meraviglia riuscire a riunire i loro amici e parenti per mostrargli questo filmato.
Noi qui possiamo anche parlare di religione e altre scienze spirituali, ma quando andiamo nelle case, basterebbe parlare della TRANSUMANIZZAZIONE. Da lì vengono fuori tutti i discorsi conseguenziali: perchè nessuno, nemmeno in Vaticano, ne parla; perchè le denunce al Ministero della Difesa giacciono in fondo ai cassetti da anni; perchè i notiziari mainstream tacciono; perchè ci sono tutte queste guerre contro le Sovranità nazionali (monetarie, alimentari, sanitarie, culturali, ecc.); perchè tutte queste crisi economiche; perchè tutte queste scie in cielo, che fino a qualche anno fa erano totalmente inesistenti… e chi più ne ha, più ne metta. Qui stiamo parlando di fatti e non c’entra niente la religione e le nostre idee sulla coscienza, sulla reincarnazione, sugli alieni, ecc..
Ecco perchè dico che le denunce ci esporrebbero ad un consumo di energie che nessuno può permettersi. Mentre nel nostro piccolo, possiamo tutti scaricarci il film in questione, caricarlo su una pendrive e andarlo a mostrare a parenti, amici, conoscenti; postarlo in altri siti internet, ecc..
Vedrai che una piccola rivoluzione che parte dalla rete, poi troverà la sua eco.
Chi vuole può tentare di farlo viaggiare su Facebook. Non ci credo e non lo userò mai, visto che amici che lo hanno fatto a fin di bene sono stati censurati 10 giorni prima l’attacco alla Siria di Gheddafi.

        • Ermengardo:

20 ottobre 2012 at 15:11

“Per questo esiste la Chiesa”
Spero che questa sia solo una battuta di un buontempone o forse dt riferisci ad altre “chiese” o confessioni religiose, lo sai che ratzinger nei suoi discorsi ha parlato più volte di nuovo ordine mondiale? lo sai che domenicani e gesuiti si sono macchiati di crimini orrendi? lo sai che la chiesa di Roma detine metà dell’oro mondiale? lo sai che il Vaticano ha come forma di governo la monarchia assoluta ancora oggi e siamo nel 2012? lo sai che gli attuali vertici ecclesiastici non hanno mosso un dito contro la violenza dell’Unione europea nei confronti dei paesi arabi? Potrei continuare delle ore ma tanto non capiresti, come puoi sperare che una associazione tanto corrotta possa salvare il mondo? Non ti rendi forse conto che gli attuali capi sono i farisei che gesù scacciò dal tempio? Sveglia!

        • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 15:50

“Per questo esiste la Chiesa, che pur essendo oggi in una fase down a causa di falsi preti, falsi apostoli e falsi profeti, essa è pur sempre strutturata sul territorio”.

Apprezza l’onestà intellettuale. Hai estrapolato la frase da un contesto che ti riporto per intero!

        • Marco:

20 ottobre 2012 at 16:00

Ermengardo, ma il filmato te lo sei visto o sei fra quelli che vanno a cercare solo frasi ad effetto per offendere i cristiani e la Santa Madre Chiesa? Perchè mentre urli contro la Chiesa, qualcuno te la sta facendo grossa dietro l’angolo della tua sedia. E’ possibile che l’unica puzza che senti è quella di un “cristianin”?
L’autore dell’articolo ha detto chiaro e tondo que nella Chiesa sono pochissime le persone che stanno facendo qualcosa; ed ha pure detto che lo stesso Ratzinger, figura ancora non ben identificata, tace! Ma che vuoi di più?
Pace e bene (a chi le cerca per davvero, invece di portare ogni conversazione in caciara, come sempre più spesso capita nella rete)

  • Artos:

20 ottobre 2012 at 10:38

Salve, questo mio commento non è n’è a favore n’è contro quello che sta succedendo. La mia è solo un’osservazione neutra senza giudizio. Faccio riferimento a Testi Sacri. Nella Bibbia sta scritto che esistevano sul Pianeta Terra i giganti. Noi adesso non sappiamo di preciso oltre ai giganti in altre era se ci sono state altre razze e come erano queste razze. Sappiamo per certo però che ci sono state catastrofi planetarie come per esempio il Diluvio, guerre di distruzioni di massa con armi superiori alle nostre attualmente e questo viene raccontato nella Bhagavad Gita e queste catastrofi sevivano per ricominciare daccapo e distruggere le razze esistenti a quei tempi. Adesso sembra che nessuna catastrofe ci sarà sul Pianeta però si sta attuando una profezia che i primi cristiani sapevano. I primi cristiani dicevano che noi saremo trasformati come il Signore E’. Noi effettivamente non sappiamo com’E’ il Signore. Effettivamente adesso l’Umanità si trova a un bivio chi deve prendere una strada e chi un’altra o magari altre strade ancora. Sono scelte che ognuno di noi deve fare. Come si sà sono arrivate e sono ancora in arrivo energie cosmiche e queste energie sono di cambiamento del Pianeta e del Sistema Solare. Le Forze Cosmiche oltre al movimento provocano anche modifiche . Oltre alle Forze Cosmiche sembra e ci credo ci si mettono pure gli uomini a fare questo adesso vedremo che succederà. Il mio dubbio è e rimane ma la Coscienza quando è sveglia oltre ad accorgersi di certe cose ad esempio mangiarsi un pomodoro riceve informazioni dalla Terra e dall’Universo e in un certo senso comunica con Essi ma quando non ci saranno i pomodori e sempre se la Coscienza è sveglia che cosa succederà’ Continuerà a comunicare con la Terra e l’Universo e con che tipo di Terra e di Universo superiore a quasto o inferiore? Si sà solo che sarà diverso. Chi vivrà vedrà. Il nostro compito è e rimane di svegliare la Coscienza. Un saluto.

    • Longino:

20 ottobre 2012 at 12:58

Artos, tu dici:
“I primi cristiani dicevano che noi saremo trasformati come il Signore E’. Noi effettivamente non sappiamo com’E’ il Signore. ”

Forse noi non sappiamo com’è il Signore (dove con questa parola immagino che tu intenda Gesù Risorto: in caso contrario, ti prego di dirmi chi intendi con la parola Signore), perché non ci è ancora capitato d’incontrarLo (anche se ogni conversione del cuore avviene quando Gesù Lo s’incontra realmente: se non è Incontro con Lui, il cristianesimo si depotenzia rapidamente in una dottrina -seppur bellissima- ed una morale -seppur eccelsa. Ma non arriva ad essere compartecipazione piena ad una Persona che è Egli Stesso Via, Verità e Vita): ma, come tu giustamente ricordi, i “primi cristiani”, che sapevano che saremmo stati trasformati come il Signore Risorto, Lo avevano visto personalmente, con quelle Sue ineguagliabili caratteristiche di Risorto.
Per il Quale non valevano più le leggi ordinarie dello Spazio e del Tempo: leggi ordinarie che solo oggi, grazie alle nuove scoperte in ambito scientifico dalla fisica quantistica in su, stiamo iniziando a vedere nella loro essenza di “velo di Maja” rispetto alla Realtà Vera. Realtà di cui solo Gesù Risorto può renderci pienamente partecipi (e ciò, al di là di ogni altro motivo, per un motivo molto semplice e quasi banale: perché nessun altro maestro, o presunto tale, è ancora risorto dopo la morte fisica).
Quindi molti dei “primi cristiani” sapevano com’era il Signore Risorto perché L’avevamo visto e toccato.
E tutti gli altri credettero a quanto gli dicevano i primi, che non avevano alcun motivo (materiale, religioso, logico, psicologico o spirituale) per mentirgli.
Ne avrebbero avuto semmai moltissimi per ignorarla, quella stupefacente verità di Gesù Risorto: tant’era umanamente “scomoda” e “politically uncorrect” rispetto agli interessi ed agli equilibri umani (e preterumani) del tempo. Che sono, duemila anni dopo, in tutto e per tutto gli stessi di oggi.

Tu dici, Artos: “il nostro compito è e rimane di svegliare la Coscienza”.
Sono d’accordo con te ma non ti risparmio la scomoda domanda su come ciò che tu auspichi stia in rapporto con l’invito di Gesù a “vegliare” (invito fatto a Pietro, Giovanni e Giacomo duemila anni fa nel Getsemani, la notte tra Giovedì e Venerdì: ma che vale, esattamente identico, ancora per noi, duemila anni dopo)

      • Artos:

20 ottobre 2012 at 14:18

Ciao Longino, dicimo che noi sappiamo com’è il Signore risorto ed è valida la Visione del Primo Martire Cristiano S.Stefano in quanto noi adesso non eravano 2000 anni fà . Lui vide Il Signore Assiso alla Destra del Padre. Questa Visione secondo la mia esperianza l’hanno avuta anche Esseri che si trovano ad operare sul 7° Chakras con il Piano di Nettuno la Visione è che c’è Una Grande Luce che và su un Grandre Trono ed alla destra di Questo Grande Trono c’è ad un gradino più basso il Signore. Alla Destra del Signore a un gradino più basso c’è un Trono Vuoto. Ancora qualche gradino più basso ci sono Due Troni a Destra e 2 Troni a Sinistra. Questo tutto in Una Grande diciamo Sala dove ci sono migliaia di Esseri di Luce. Adesso mi spiego meglio Stefano deriva proprio da Corona e il 7° Chakras viene chiamato della Corona il suo Piano è su Nettuno. Il Maestro Gesù operò su questo Piano in quanto per compito doveva aprire Una Porta per quanto riguarda il Desiderio. Se non apriva quella porta le Anime della Terra andavano a finire in altri Mondi e non ritornavano più indietro sul Piano Terrestre.
In quanto al risvegliare la Coscienza è inutile che parlo se una ha la Coscienza e la Sveglia si accorge di tante cose che nuturalmente non si possono raccontare. Un caldo saluto.

20 ottobre 2012 at 12:30

Capiremo tutto mentre la situazione si farà più chiara, uno dei segnali che Gesù ha dato per capire chi saranno i veri cristiani sarà il martirio(Apocalisse 20:4), dove sarà il carname le aquile si raduneranno, l’aquila è sapienza, solo i credenti veramente amanti di Dio e non di una religione(anche se il grano è presente ovunque, ma per adesso cresce insieme alle zizzanie), avranno la forza a resistere all’urto dell’Anticristo e del suo marchio. Gli eletti subiranno il martirio, ii testimoni di Gesù capiranno chi saranno gli eletti di Gesù. L’obiettivo di Satana è non fare iniziare il Tempo Stabilito, ma inizierà, altro obiettivo è distruggere la fede degli eletti per non fare iniziare il regno di Gesù, ma saranno protetti e cibati nella fede e in speranza, ultimo obiettivo sarà quello di attaccare i testimoni di Gesù.

Atti 2:32

Questo Gesù, Dio lo ha risuscitato; di ciò, noi tutti siamo testimoni.

Apocalisse 12:17

Il dragone allora si adirò contro la donna e se ne andò a far guerra col resto della progenie di lei, che custodisce i comandamenti di Dio ed ha la testimonianza di Gesù Cristo.

La verità delle verità è che il Dio יהךה, non capitolerà difronte a Satana, il pianeta terra non verrà governato per sempre da Lucifero, questi 2 esseri spirituali combattono da migliaia di anni, è vicina la resa dei conti, Satana prima della fine del suo regno farà in modo di farsi adorare quasi dal 100% degli uomini. Non è facile resistergli è un artista, un grande mago. Da soli è una battaglia e guerra persa, non possiamo competere contro esseri invisibili e malvagi, solo la costruzione della casa sulla roccia usando i materiali indicati da Gesù ci consentiranno di resistere perchè questi materiali indicati nel sermone del monte ci rendono immuni dagli attacchi lanciati dalla Satana S.p.A. o N.W.O.

    • Longino:

20 ottobre 2012 at 17:46

“L’obiettivo di Satana è non fare iniziare il Tempo Stabilito, ma inizierà, altro obiettivo è distruggere la fede degli eletti per non fare iniziare il regno di Gesù, ma saranno protetti e cibati nella fede e in speranza, ultimo obiettivo sarà quello di attaccare i testimoni di Gesù. ”

Certo che l’obiettivo di Satana è non far iniziare il Tempo in cui egli sarà incatenato “per mille anni” (quindi milioni dei nostri) nello stagno di fuoco.
Anche io, fossi in lui, diventerei il più grande dei Ritardatori.

Ma Satana/Lucifero (che potrebbe coincidere con lo stesso Adam, irreversibilmente ribelle: ma è inutile spaccarsi la testa più di tanto in merito, tanto il mysterium iniquitatis si sta sempre più chiarendo e disvelando sotto i nostri occhi, a patto che siano aperti), oltre ad essere un Ritardatore, è anche Acceleratore.
Nella misura in cui collabora con gli acceleratori dei tempi che Dio ha in abominio: coloro, sapendo che il Ritorno di Gesù è certo -cosa invece generalmente scordata dai tiepidi- si danno da fare per accelerarlo, sì, ma attraverso l’empia strategia del “forzare la Mano” a Dio tramite la manipolazione -sistematica ed “illuminata”- degli eventi.
Esattamente come fece Giuda Iscariota, che non tradì certo Gesù per 30 denari (che neanche allora giustificavano il tradimento più atroce che ci sia: quello di Chi ti ama e ha posto la Sua vita nelle tue mani) ma che lo fece per forzarGli la mano: visto che non si decideva a “stringere un accordo” con i potenti d’Israele e ad iniziare la conquista del mondo, come si sapeva che il Messia avrebbe fatto, allora L’avrebbe costretto a manifestarSi nella Sua Regalità e Potenza nel momento di massima crisi ed emergenza, quello in cui i nemici L’avrebbero circondato.
“Forzare la Mano di Dio”: l’atto più empio e abominevole che Anima umana possa concepire, in quanto lesivo della Libertà Assoluta di Colui che la nostra Libertà ce l’ha donata, e che ci assicura e ci conferma in ogni secondo della nostra esistenza.

Satana/Lucifero, assieme a tutti coloro che se lo sono scelto come padre (padrone), odia Dio Padre, odia Gesù, odia Maria, odia lo Spirito Santo, odia tutti gli uomini che Dio ama, odia la Creazione, odia l’Universo ed odia il Multiverso.
E odia il momento della sua sconfitta ed imprigionamento nello stagno di fuoco.
Ma si trova, paradossalmente, a collaborare con i tanti Giuda Iscariota del mondo (che, per essere pienamente tali: non possono che essere annidati all’interno della Chiesa fondata DA e SU Gesù: e quindi essere vescovi e cardinali della Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana. A mò del loro padre spirituale, che faceva parte dell’inner circle di Gesù), che perseguono apparentemente un obiettivo opposto: il Suo Ritorno, accelerato alla loro maniera.
Ma anche allora Giuda, uno dei dodici, si ritrovò a stipulare un’alleanza con coloro che avevano per padre il diavolo. E che Gli digrignavano i denti davanti al Volto, quando Gesù gli mostrava in tutti i modi possibili che il dio di cui si vantavano e che dicevano di conoscere, non era il Dio Vivo e Vero di Abramo, Isacco e Giacobbe. Ma un dio che, nel caso migliore, si erano costruiti a loro immagine e somiglianza.

E perchè Satana/Lucifero, assieme coi suoi figli/servi, collabora con i novelli Giuda Iscariota?
Perché questi ultimi stanno attivamente favorendo la Passione della Chiesa e della Creazione, e ciò torna utile a Satana/Lucifero: che una possibilità di annullare il Progetto di Dio, qualora fosse possibile, ce l’ha.
Anzi, ne ha due.
La prima è quella di eliminare completamente la Fede nel Dio Vivo e Vero, rivelatoSi in Gesù, dal pianeta terra. L’Apostasia Totale.
Ma è evidente anche a lui che, per quanto lo faccia andare in visibilio, una simile idea non sarà mai realizzabile: perché è sufficiente anche uno solo, su sette miliardi di esseri umani (anche se i veri esseri umani sono decisamente meno), che conservi la Fede e che rimanga “caldo”, perché il suo piano si sgretoli.
La seconda è invece apparentemente molto più realizzabile: e consiste nello sterminio fisico dell’intero popolo di sangue ebraico (che non coincide, evidentemente, con tutti coloro che si professano ebrei: i discendenti dei khazari non sono veri ebrei, geneticamente parlando).
Così da far venire a mancare la “materia prima” dell’olivo reciso, al momento del Ritorno di Gesù: che sappiamo sarà caratterizzato dal suo reinnesto sulle radici originarie, finalmente riunito a quell’olivastro (a cui noi “gentili” credenti in Gesù apparteniamo) che prese il suo posto, duemila anni fa.

Ecco quindi le due opzioni possibili per Satana/Lucifero per “annullare” il Progetto di Dio, qualora esso fosse annullabile:
1) far marcire completamente l’olivastro innestato duemila anni fa sulle radici sante, fino all’ultima fogliolina.
2) triturare fino all’ultima fogliolina l’olivo reciso e che giace per terra (anche se, ad occhi umani, sembra aver raggiunto il suo massimo splendore e la sua massima gloria proprio in questi nostri tempi di apparente “ebraicizzazione” ubiquitaria).

Molti, tra coloro che sono consapevoli della plausibilità di questa seconda strategia, si sono auto-ridotti al silenzio sulle empietà e le sconcezze compiute da Israele (che è una realtà triadica che sarebbe più corretto chiamare Ukusraele).
E ciò proprio per evitare di favorire la strumentalizzazione di tali denuncie da parte degli agenti dell’anticristo: che, al momento opportuno, indurranno a “tirare le somme” ed a dare fini e sottili giustificazioni teoriche della legittimità dell’eradicazione della razza ebraica dalla terra, che qualcuno arriverà financo ad identificare con l’evangelica zizzania.
Ma questa strategia di tacere su una parte di verità per evitare di favorire coloro che vogliono far passare la Grande Bugia: è sempre stata perdente (già san Gregorio Magno affermava: “Se la verità provoca uno scandalo, meglio accettare lo scandalo che abbandonare la verità”. E Gesù stesso disse che “gli scandali sono necessari”, avvertendoci della dannosità di qualsiasi opera di insabbiamento, di debunking, di gatekeeping, per quanto fatta in buona fede) ma lo è ancora più evidentemente in questi nostri tempi: in cui tutto ciò che è stato finora nascosto deve essere rivelato.

Quindi, accanto alla denuncia puntuta e senza sconti delle nefandezze dello stato che ha lo scudo di Davide nella sua bandiera (e che un Magdi Allam, tanto per fare un nome, è ancora lontano dal fare. Nonostante abbia il coraggio di scoperchiare tanti altri vasi di pandora), occorre affiancare l’affermazione alta e chiara di quale sia il piano operativo di colui che ispira ogni forma di male.
Per svillaneggiarne il disegno ora che ancora non si è del tutto manifestato.
Così da rendere chiaro a quante più persone possibili la posta in gioco.

In questo sito, ad esempio, sono tante le persone che sembrano già pronte ad appoggiare il piano di sterminio degli ebrei di sangue (a cui quasi mai appartengono le elites cosiddette ebraiche).
E sono quindi caduti mani e piedi dentro la trappola (spirituale, prima ancora che mentale) tesa dall’avversario.
Magari, sono le stesse persone convinte di essere Dei ma negando l’esistenza al Dio che Gesù ha rivelato.

  • PelleDura:

20 ottobre 2012 at 13:16

Salve,da ieri sera sono devastato da pensieri contorti e non so come venirne a capo…
I più frequenti sono questi:chissà se è vero(premetto che per me non è chiaramente comprensibile ciò che è spiegato nel video,ma ho assorbito l’effetto);chi potrebbe escogitare un piano del genere;per mano di chi dovremmo diventare così;con che mezzi potremmo controbattere;in tutto il mondo è presente questo avvelenamento?;ma questi si fanno una doccia di veleno consapevolmente o hanno qualche antidoto o pillolina da ingerire che li rende immuni?….Mostrando questo video gia mi immagino i commenti:Come ti permetti di farci vedere ste cose?Hai voluto rovinarci la giornata?…Ma la tv non ne parla a proposito!Io non ci credo,nemmeno io,io nemmeno,ma vai a cac… noi ce ne andiamo,tu fatti visitare da un buon medico,e mi raccomando non uscire che potresti essere transmutato!
Tutto questo genera uno sconforto forte in me,non so se avrò il coraggio di condividerlo!!Sono certo che approfondirò l’argomento…Magari le persone poco informate dovrebbero accedere a queste info per via graduale e non così precipitosamente,proprio per evitare reazioni come descritte sopra!
Un saluto a tutti e buonlavoro

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 13:37

Simpaticamente mi verrebbe da dire: speriamo che la tua pelle sia più dura della tua testa, che è già molto dura

Scherzi a parte.
Capisci bene, come già evidenziato nel filmato e poi nel commento a margine come ho riportato, che la cosa (che tu chiami avvelenamento, ma è un vero e proprio processo di mutamento genetico studiato a tavolino) a loro piace. Sì, chi l’ha programmata, in realtà, la vuole prima di tutto su se stesso per sentirsi potente come un dio. E la vuole su di noi solo perchè essendo lui o loro i proponenti l’idea, ne controllano tutti i diritti, i codici, i bit, l’essenza. Quindi “primi inter pares”.

Poi, come fai a spiegarlo agli altri senza sentirti deriso?
Beh, chiaro che devi conoscere meglio le tesi che sottendono questo discorso. La prima è la più semplice: transumanizzazione per il miglior adattamento al Nuovo Ordine Mondiale. Un mondo dove non esisteranno più Leggi Morali (il decalogo per interderci, ossia i 10 Comandamenti), ma solo Condizioni: “se vuoi sopravvivere devi accettare di essere come noi, ossia una bestia senza scrupoli e debolezze”. Ovviamente niente più amore, niente più sesso, niente più sogni, idee e tanto meno libertà se non in funzione del progetto in cui sei incardinato.

Detto questo, vedrai che tutto scorrerà liscio come l’olio e puoi metterci dentro tutte le salse che vuoi per rendere la pietanza più saporita.

  • oracolo:

20 ottobre 2012 at 13:51

Per intanto mentre noi filosofeggiamo su temi di nessuna certezza, affidandosi a scritti di nessun praticismo gli altri, i cattivi, continuano senza sosta a fare i capi del bestiame pronto per il macello, e consentite MI di dire che mai nulla e’ veramente cambiato in bene con le preghiere, e non ferme RAI una pallottola con l’aiuto divino, essa ti trapassera’ il cranio lasciando ti a terra con gli occhi sbarrati, ma maledizione la volete smettere con queste fisse religiose, vorrei vedervi in faccia se vi fanno saltare in aria la vostra casa con moglie e figli dentro, che fate gli scagliate una preghiera contro? Esiste un detto che dice, Aiutati che Dio ti Aiuta, significa che devi agire quando e’ il momento, l’intervento Divino appoggia chi si muove per una giusta causa, quante persone pregano ogni giorno nel mondo ma niente cambia, ogni anno vengono sacrificati sugli esaltati altari luciferini decine di migliaia di minorenni innocenti, una vibrazione di terrore udibile in tutto l’universo, ma niente accade, questi demoni non hanno ostacoli e continuano imperterrito le loro pratiche, ora tu che sai questo e reagisci solo con la tua indignazione o al massimo con una preghiera ma nella pratica non fai nulla, non credi di renderti co-fautore indiretto di questi scempi? Cosa vuoi pretendere l’aiuto dell’altissimo quando potresti Tu combattere in suo nome, fai una lista di questi mostri venditi la casa acquista un fucile di precisione e organizza la tua festa in nome e conto del Signore Dio tuo, e fai saltare le cervella a questo cancro della madre terra, allora si che Dio giustiziere guidera’ la tua mano. Se sappiamo per certo che la Monsanto introduce di proposito sostanze cangerogene, oppure che quella casa farmaceutica immette vaccini non per curare ma per uccidere, e che la stirpe Rothschild, Bush, Rockfeller esistono solo come metastasi maligna per l’umanita’ intera, ma anziche’ pregare senza concludere niente, non pensate che sia piu’ efficace provare a eliminarli fisicamente, sempre in nome e conto di Dio?

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 14:44

Noi non filosofeggiamo, ma informiamo!
La battaglia diretta contro i neomondialisti, lo scontro fisico, andare a uccidere i Rockefeller, Rothschild, Soros di turno non è la soluzione e tanto meno ciò che ci è chiesto di fare. Gesù ci ha messo in guardia sullo scontro di Armageddon. E ci ha detto: “la migliore cosa che potete fare è pregare e avrete tutta la mia protezione. Non abbiate paura!”.
Abbiamo una parte da sbrigare che è sintonizzarci con la Creazione e Dio ed invocare la Sua Protezione Celeste. Ti pare poco? I problemi di questo mondo li risolviamo facendo la nostra parte. La difesa dei confini, Dio Patria e Famiglia, non esiste più come strategia di una Nazione o di una Morale condivisa.
Noi abbiamo Mario Monti, che bello! Cosa c’entra lui con Dio Patria e Famiglia: lo zero assoluto! Vogliamo andare a uccidere pure lui e prima di lui Berlusconi?
Quindi l’esercito italiano a che serve se non per essere utilizzato in una strategia più ampia contro Paesi fatti passare per nemici? E la famiglia, come puoi difenderla se tutto ciò che passa per i media è solo per disgregarla. Alcuni padri tengono unita la famiglia solo con il Bancomat.

Allora, potremmo dire: smettiamola di informare sulla rete e andiamo porta a porta a parlare con la gente.

A me, comunque, questa società non piace, perchè non è più permeata di Dio; è priva di senso della religione e di morale. Vorrei potermi sentire rassicurato che quello che faccio oggi vale anche per domani e non essere soggetto impassibile di un relativismo etico di comodo che mi fa sembrare domani obbrobrioso o stupido quello che ho fatto ieri. Vorrei essere sicuro di condividere con i miei figli un progetto di continuità e non trovarmi ad essere quello che riceve una severa educazione oggi e che prende schiaffi domani dai figli. Mi piacerebbe ritrovarci tutti in un equilibrio fondato sull’amore, dove cerchiamo soprattutto di capire meglio cosa voleva insegnarci Gesù durante la sua permanenza su questa benedetta terra prima di finire crocifisso. Questa è storia, è stata scritta da gente credibile, da testimoni, da politici e sociologi dell’epoca. Ci è stata tramandata praticamente incolume attraverso il sacrifico continuo. Altro che “sperma”, che il sacerdote dava da bere ai fedeli prima dell’introduzione del “pane” fatta specie divina. Ma chi si inventa certe cose, a chi serve! Qualcuno mi dice: Gesù è Morto e Resuscitato! Ci credo, ma non ho bisogno di prove. Voglio sapere pure cosa ha detto, perchè mi fido di lui e tanto più delle Sue belle Parole di amore e salvezza! La Fede è sufficiente, ma nell’opera di conversione serve anche la Carità, che sono battaglie personali per la conservazione e la testimonianza della Fede stessa!

  • nino:

20 ottobre 2012 at 13:59

In verità è molto probabile , come già evidenziato nel video, che abbiano usato questa nanotecnologia per potenziarsi e rendersi immuni allo scempio perpetrato ora e in futuro e che non potrà che accellerare ed aggravarsi.
Mentre su di noi ( chi sopravviverà ) avrà l’effetto di depontenziarci e renderci schiavi sintetici.
Dividere l’umanità in caste biologiche/genetiche è uno degli obiettivi secolari della massoneria che prende ispirazone anche da Platone ( La Repubblica ).
Questo dovrebbe rispondere a tutti quelli che chiedono come mai distruggono l’ecosistema dove vivono anche loro e i loro figli.
Essi sono ormai immuni e hanno realizzato in pratica quella differenza che culturalmente
sentivano ( gli eletti di dio ) nei confronti del resto dell’umanità.
Essi sono alieni ( nel senso di estranei diversi ) non extraterrestri.
Considerano il resto dell’umanità come qualcosa di manipolabile a loro piacimento.

    • Longino:

20 ottobre 2012 at 16:37

Ciao Nino,
tu affermi:
“Considerano il resto dell’umanità come qualcosa di manipolabile a loro piacimento.”

Ti domando: com’è possibile, secondo te, arrivare a questo tipo di visione?

      • nino:

20 ottobre 2012 at 18:01

Essi sono gli eredi di una cultura della morte e dell’odio contro l’umanità e contro questo mondo e lo gnosticismo è sicuramente la fonte primeva di quest’odio millenario.
Il mondialismo ne è l’ultima nefasta espressione.

        • Longino:

22 ottobre 2012 at 01:40

Lo gnosticismo….caratterizzato, appena appena si va a grattar via la superficie dorata ed accattivante (perseguire la conoscenza senza limiti ha un appeal più o meno grande su qualsiasi Anima: perché qualsiasi Anima, in quanto proveniente direttamente dall’Eterno Infinito, ha iscritta dentro di sé l’attrazione per l’infinito), esce fuori il marcio dell’odio invincibile nei confronti della materia, della vita ma soprattutto della vita umana: in quanto inconcepibile “ibrido” di Anima e Corpo.
E che per il Corpo (tanto più che, dopo il Peccato Originale, è diventato un corpo) ha sostanzialmente ribrezzo, al punto da degradarlo (nei fatti, perché magari le parole tendono a coprire questa realtà) in ogni modo.

Inaccettabile che il Corpo (e persino il corpo) possa essere (e persino diventare) il vero Tempio di Dio.
Inaccettabile che Dio possa prendere un Corpo ed essere fin’anche concepito dentro un altro Corpo.
Inaccettabile e quindi da combattere.

E chi è il padre dello gnosticismo?

  • PelleDura:

20 ottobre 2012 at 14:00

Grazie Marco per la delucidazione…il mio era un commento espresso per lasciare intendere come reagirebbe la maggior parte delle persone che ancora corrono dietro alle tv e le radio e i giornali…per avvelenamento non intendevo riferirmi al “veleno”,ma a quello che hai specificato tu,inquadrando però il contesto e la finalità della sostanza per me viene visto come veleno.Mi sbraccio spesso contro i disinformati sulle questioni dell 11 sett e del signoraggio(per dirtela in parole povere).Soltanto oggi dopo circa 3 anni di accesi dibattiti in famiglia e con amici sono riuscito a convincere 2-3 persone di abbandonare i canali soliti di informazione e rivedere il sistema su cui ci basiamo da altri punti di vista.Un lavoraccio ti assicuro!Ma la soddisfazione quando hai gli argomenti giusti e un minimo di conoscenza e libero pensiero arrivano.Ti ripeto circa 3 anni per avere in parte ragione di argomenti evidenti….Per questo suggerisco di andarci in modo graduale con questo argomento che è molto ma molto più delicato e complesso,sia da esprimere che da credere.

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 14:16

@ Pelledura
conoscevo una persona che oggi avrà una sessantina d’anni che a sentire queste cose si sentiva male ed entrava in fibrillazione. Però non era un pensionato, ma un professionista attivo che leggeva con molto interesse gli articoli di Blondet su EffediEffe.
Un giorno mi scrisse in privato dicendomi testuali parole: “mia moglie è farmacista e dice che negli ultimi mesi sono aumentate le vendite di ansiolitici perchè la gente non sopporta più di sentire certe notizie!” Ho pensato tra me e me: “quali notizie, che la TV non parla di scie chimiche, mutazioni genetiche, fine dei tempi, armageddon, 1/3 della popolazione mondiale decimata, cronicizzazione delle malattie!” Poi ho pensato: “neanche leggeranno quello che scrivo io su internet…. ma perchè questa persona si è presa la briga di dire a me che sono letto da 4 gatti, di smettere di parlare di certe cose se no nella farmacia della moglie si riversano miliardi di persone a comprare ansiolitici?”

Vedi caro amico, la gente si fascia la testa prima di essersela rotta. Questa ansia la portiamo dentro di noi e poi la moltiplichiamo per tutti gli esseri viventi. Lo so che la questione è difficile da far digerire a primo acchito. Ma questo solo perchè ci imboniscono con Domenica In, Pomeriggio sul 5, programmi cosiddetti di “intrattenimento” e ogni tanto fanno approfondimenti su Sara Scazzi, Elica Claps, Melania Rea, proprio per non farci credere che va sempre tutto bene Madama la Marchesa. Questo è il Plagio Emozionale con cui prendono per mano i nostri sentimenti, le nostre reazioni emotive e le accompagnano dove vogliono loro, sempre lontane dall’abisso, dalla tentazione di parlare di Dio e del Diavolo.

C’è un modo, però, meno drastico per aiutare queste persone a capire: le allontani dalla TV come hai fatto tu, le avvicini alla pratica di un orto perchè capiscano che lì si possono coltivare buona parte delle cose che mangiamo, fai vedere ai bambini che le uova si trovano in un pollaio prima di andare negli scaffali del supermercato e la domenica si mangia tutti insieme la pasta fatta dalla nonna con il sughetto del pomodoro dell’orto. E’ così che la gente perde il senso della paura e della dipendenza da altro.

    • Longino:

20 ottobre 2012 at 16:34

Che ci si possa incontrare tutti e tre in un orto, quanto prima.
A svangare ed irrigare.
Un orto che sia (e lo sarà!) anche immune dalle polveri transumanizzanti.

    • Marco:

20 ottobre 2012 at 17:23

Ma guardate Longino e Marco Turi, che anche nell’orto ci troveremo le sempre solite 5-6 persone veramente preoccupate e allo stesso tempo propositive come quelle poche che raramente trovi anche nei forum. Perchè alla gente quello che piace non è capire a fondo il problema e cimentarsi nella risposta con i fatti, approfondire quello che dice il filmato, ma è sollazzarsi a chiaccherare mettendo al sole le proprie utopie, tra un drink e l’altro. Perchè di quello che sta succedendo nella realtà se ne preoccupano il tempo di un film. Il resto è trasposizione della propria ricerca dell’io in infiniti mondi perchè in questa terra è dato che gli unici colpevoli sono quelli della Chiesa, inverata come fantomatica “spektra”, che con i Gesuiti e gli Opusdeini hanno sempre dato fuoco al mondo e violentato ragazzini inermi!
Questo mi avvilisce, ma alla fine è anche la realtà con cui dobbiamo fare i conti.
Del resto nell’Apocalisse di San Giovanni si parla nel Cap. XI dei Due Testimoni, che non sono 140mila come vorrebbero i testimoni di Geova, e nè 1 miliardo come credono di essere ognuno dei forumisti.
Intanto mi curo anche’io il mio orto, ma quello vero, che dà da mangiare alla famiglia e agli amici!

cat:

20 ottobre 2012 at 17:17

E’ la prima volta che leggo ORACOLO fuori dalle righe, tradotto arrabbiato.

Vorrei dare un’ulteriore opinione: E’ anche difficile per molti districarsi in questa ragnatela dove certi approfondimenti di “questo calibro”, se non si ha una minima preparazione in merito, piovono come un fulmine a ciel sereno… dritto in testa!

Qui ci sono due fazioni evidentissime che, per l’ennesima volta, aihmè, rischiano (rischiamo) di dividersi nonostante “intimamente” lo scopo ultimo E’ lo stesso: informare – consapevolizzare (IN MERITO ALLE SCIE CHIMICHE E NON AI CREDO!!)- cambiare.

Personalmente, e qui il signor Longino non approverà, ho Fede Profonda nell’Energia Universale – non lo definisco Dio, se pur la stessa Essenza, per non “disturbare” le idee altrui sull’idea di Dio stesso -, insomma faccio parte di quella categoria che lui definisce una velenosissima dottrina (per me è fede e ricerca continua) dell’UNO. Ho letto, con “dispiacere” che ogni qualvolta si tenta di esprimere una “fede/opinione” che esce dai binari cristiani/cattolici c’è un vero e proprio attacco di citazioni bibliche per screditare gli altrui pareri (nonostante la storia la conosciamo anche noi ed è proprio per questo che gli orientamenti si sono modificati e hanno cercato quello che più si avvicina all’Amore – sottolineo dal nostro punto di vista) e vi chiedo , per favore, di NON confondere tutto questo con la New Age, altrimenti finiamo nel ridicolo.
Ciò che però mi rattrista è che le stesse persone che, con passione, ripropongono certe Verità… non le applicano a se stesse.
E’ maleducato sopprimere continuamente le opinioni/fedi altrui, e si rischia “seriamente” di perdere di vista preziose fonti di informazioni quali il VIDEO.
Nella mia “velenosisssssiiiiima fede” percepisco con spirito positivo che siamo l’UNO in una delle sue infinite manifestazioni, quindi cattolici compresi, Tutto compreso (questo riassunto in modo semplicistico) nel bene e nel male e , sempre nella mia velenosissima fede, non mi sfiora nemmeno l’idea di PRE-PORMI alla Parola di Dio avendo la presuntuosa “certezza” (come molti utenti) di propinare il VERO ASSOLUTO… lo trovo addirittura ridicolo in quanto i MISTERI e i PROGETTI dell’Infinito/Dio non li possiamo con un minimo di logica , insegnare certo NOI! E comunque l’articolo/video e sulle SCHIE CHIMICHE.

Quando leggo: rif. Longino a Luca”hai appena fatto una proiezione della mente… ma la mente , mente per definizione “(…citazione di Bruce Lipton aggiungo io).. mi viene troppo da chiederle cosa le fa credere che la sua dice solo verità? La Bibbia? la Chiesa?.. Va bene, nella mia fede (sempre velenosa per lei penso) siamo TUTTI Manifestazioni Partecipanti e Creiamo La Nostra Realtà… Immagino che lei non accetti questo tipo di Credenza, ma va bene.
Quello che chiedo è approfondire e DIVULGARE questo prezioso VIDEO, che non ha nulla a che vedere con le Religioni. Sviare dall’argomento Principe non è costruttivo per nessuno, in nessuna parte del mondo dove , in primo piano, ci deve essere rispetto per le fedi altrui.

Una nota mi sento di dedicarla all’Autore, che nonostante le sue posizioni, leggo con piacere che ha rispetto per gli utenti, coi quali cerca il confronto e non impone “per forza” il proprio dogma.

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 18:27

Cat, mi creda, il filmato mi ha letteralmente sconvolto.

Lino lo ha voluto mantenere in evidenza e lo ringrazio per questo.
Quando ho invitato gli amici a vederlo, ho espresso un parere molto elementare: questa volta la religione ve l’andrete a cercare da soli, ma non so se verranno automatiche le risposte.
Ovviamente, dovendo inserirlo in un sito come Stampa Libera, mi sono preso la briga di fare anche un commento di presentazione a margine.
Poi però mi sono anche sentito chiamato a intervenire, cosa che non avrei voluto fare.

Lei giustamente conclude di DIVULGARE il più possibile questo prezioso VIDEO. E’ quello che dobbiamo fare. Sono parole sacrosante. Se lo scarichi se può, perchè temo che tra poco scomparirà anche dalla rete.

Nessuno in questo momento può suggerire o meglio imporre soluzioni, nè da una parte nè dall’altra. Ha ragione! Ciononostante così come apprezzo il suo intervento elegante e gentile, che non va a rompere equilibri ma a suggerire posizioni di merito, il mio amico fraterno Longino ha l’appoggio incondizionato su tutto ciò che dice, perchè nella totalità, senza eccezioni, sarebbe quello che direi io (forse con altri espedienti comunicativi) se non fossi nella doppia veste di Autore dell’Articolo e di Commentatore.

Credo infatti che volendo estrapolare da questi ragionamenti: il concetto di Chiesa come Comunità dei Santi di cui consapevolmente o no ne fanno parte tutti i Battezzati; Dio che non è una entità, ma una Persona, quali sono il Padre Creatore di tutte le cose e delle Leggi del Decalogo, Gesù il Salvatore e Redentore, e lo Spirito Santo il Paraclito Conciliatore; non possiamo però non tener conto che tutto ciò che oggi esiste e su cui si aggrovigliano le nostre discussioni ed ogni fatto che si concretizza nel bene o nel male nel mondo, è compiuto con la Morte e Resurrezione del Figlio di Dio che ci ha lasciato l’ANTIDOTO per prevenire tutto quello di cui stiamo parlando… ci piaccia o no. “Perchè le Porte degli Inferi non Prevarranno!”

Infatti, non è un caso, che da nessuna parte -oltre le proposte di Longino-, siano venuti gli incoraggiamenti (Fede, Speranza e Carità) a valutare nella immediatezza la soluzione che abbiamo tra le mani (chiamiamola anche la PARUSIA ANTICIPATA, l’irrompere del “già” nel nostro “non ancora”!). Ossia: la Santa Comunione o Eucaristia “il Corpo di Dio nella specie di pane e vino” (beni commestibili che produciamo noi con le nostre mani dalla terra da Lui creata e oggi irrorata di sostanze malefiche) che passando dalla Transustanziazione (pane-Corpo, vino-Sangue) -possibile solo per mezzo di un Sacerdote Consacrato che ne Perpetua il Sacrificio (sulla Croce) ed il Fondamento dell’Oblazione (la Santa Madre Chiesa quale custode e fortezza della Fede)- possiamo salvaguardare le nostre “cellule”, il DNA, la “psiche”, il vero “sentimento d’amore”, il Creato e tutto ciòà che andiamo dicendo qua e là.

Prendere come vero tutto ciò, attraverso un atto di Fede sublime, ci solleva dal dubbio sicuro che alla fine non possa esserci altra realtà che soccombere: ossia, la RASSEGNAZIONE AD ESSERE DOMINATI, SENZA SCAMPO PER LA LIBERTA’ O “LIBERO ARBITRIO”. Perchè altre strade finora non ci sono date. I Falsi Profeti di prodigano in indicarci altre strade, ma affondano, annaspano, inventano. Si resta sul piano delle opinioni.

E’ questa la ragione per cui LA NOSTRA VERA PREOCCUPAZIONE DI “CATTOLICI RESILIENTI” (in questa nuova dimensione si inquadrano persone come Longino e me) è che non solo alla fine non ci siano più veri Sacerdoti “con cui poter parlare” come diceva nel famoso film Moretti (“La Messa è Finita”), ma peggio ancora un Prete che Consacri la Messa e renda valida l’Eucaristia. Oggi il magistero a causa del MYSTERIUM INIQUITATIS non è più in grado di garantire la validità di questo Sacramento perchè c’è una Apostasia in corso che probabilmente ha già creato anche la Sede Vacante o “SEDEVACANTISMO APOCALITTICO”.

Mi rendo conto che non è questo il posto in cui parlare di argomenti così delicati, ma la sua disponibilità ad una dialettica, cara Cat, mi ha fatto sentire che queste parole, che mi creda vengono dal profondo del cuore per la tristezza acutissima che sto provando come in una GRANDE TRIBOLAZIONE sconfortante, non dovevo fargliele mancare. Perchè se è vero che lei è dotata di grande intelligenza emotiva e spirituale come credo, è vero anche che Dio non l’ha privata dell’anima e nemmeno della possibilità di liberamente conseguire la comunione nello Spirito riconoscendosi come corpo vivo della Santa Chiesa.

    • Longino:

22 ottobre 2012 at 01:09

Buonasera Cat,
mi rendo conto che non è superfluo sottolineare che sono TOTALMENTE d’accordo con lei sulla necessità di divulgare questo PREZIOSO video.
Che non ha, e lo sottoscrivo, nulla a che fare con le religioni.
Ma che ha tantissimo a che fare con un Uomo di nome Gesù di Nazareth.
E con l’Antidoto da Lui fornitoci all’abominio della transumanizzazione.
Mi rendo conto che non è dello stesso avviso. Ma so che mi lascerà la libertà di esprimere la mia certezza, riguardo il rapporto tra DNA Umano-Divino di Gesù e dna infestante con cui vogliono replicare, su scala globale e sistematica, l’evento del Peccato Originale (che fu, materialmente: un’ibridazione genetica. E almeno con lei posso dirlo senza che mi sia scaricata addosso l’accusa di eresia).

Per il resto, mi accusa di aver parlato di “velenosità” dell’idea che Dio contenga tutto, bene e male in egual misura?
Sì, l’ho fatto e lo rivendico. E sono pronto ad argomentare in qualsiasi momento quest’affermazione.
Che è stata occasionata proprio dal modo di reagire a questo video da parte di alcuni commenti, le cui frasi significative vado a riproporre:

roland:
20 ottobre 2012 at 05:58
“Io credo che film come questo possa creare un’eggregora. Molte cose negli ultimi anni stanno venendo fuori proprio perché qualcuno possa sfruttare queste forme pensiero e farne realtà.”

Luca:
20 ottobre 2012 at 08:32
“Non c’è’ più tempo per piangere o arrabbiarsi contro i cattivi che non sono altro che la proiezione delle nostre menti.”

Luca:
20 ottobre 2012 at 15:20
“se degli aerei mi innondano di veleno, o mi sposto dove il veleno non lo respiro, o mi metto in pace con me stesso e respiro il veleno facendo finta di niente.”

Sia roland che Luca condividono con lei l’idea perniciosa che Dio sia TUTTO nel senso di contenere in sé sia il bene che il male: e, di fronte ad un video del genere, ne traggono la conclusione logica. Che non ci si debba inquietare più di tanto, e che non lo si dovrebbe neanche stare a diffondere. Perché sennò si potrebbe creare un’eggreggora, e perché il male fa parte integrante di Dio.

E’ lei, Cat, ad essere meno coerente rispetto a loro (incoerenza sana e vitale, come spesso capita alle donne. Laddove altrettanto spesso noi uomini, una volta sposata un’idea falsa ed errata, arriviamo a trarne le conseguenze negative anche estreme per amore delle coerenza fine a sé stessa): e pur persistendo nell’errore (sarei un ipocrita se non glielo dicessi) di ritenere che Dio, in quanto UNO, contenga in Sé anche il male (e quale male può esservi di peggio che la transumanizzazione così com’è stata descritta da Sofia Smallstorm?), afferma a chiare lettere che questo video va diffuso e divulgato, per creare consapevolezza circa ciò che sta accadendo.
Senza inciampare, come sembra succedere a roland ed a Luca, nell’irenismo stile “va tutto bene Madame la Marchesa” che è la logica conseguenza di chi, di fronte al mistero del male, si dà una delle seguenti risposta false:

– “Questo male non esiste realmente, è solo apparenza. E quando mi sarò totalmente convinto che esso è solo apparenza, allora smetterà immediatamente di esistere e non mi toccherà minimamente”
– “Questo male sono Io stesso a cercarmelo ed a procurarmelo, per fare un’esperienza la cui necessità mi vieto di riconoscere”
– “Questo male, in quanto parte di Dio, va accolto in quanto tale: in questo modo Dio mi fornisce un insegnamento che Egli ha necessità di fornirmi in questo modo”
– “Questo male sono Io stesso a crearmelo, in quanto l’ho scelto come mio destino”
– “Questo male fa parte integrante della creazione del demiurgo creatore: il quale è pensato e creato dall’UNO come necessaria ed insostituibile parte opponente (il Shatan) alla parte amante (il Cristo)

Ha presente, Cat, quella famosa frase: “dai frutti li riconoscerete”?
Colui che l’ha pronunciata lo fece per darci un criterio operativo per discernere non non tanto le persone quanto le idee “nuove” professate: per riconoscere quindi le idee nuove VERE dalle idee nuove (che spesso sono soltanto idee “antiche” riformulate) FALSE.
Certo, se poi si disconosce la nozione stessa di VERO e di FALSO: allora non c’è neanche bisogno di diffondere questo video. E, ne converrà con me: si può direttamente chiudere questo e tutti gli altri siti che si ostinano a cercare le verità celate, conculcate e stuprate.

Mi spiace moltissimo che lei scambi il fare discernimento tra il vero ed il falso come volontà di imporre i “miei” dogmi: ma di “mio” non ho realmente niente, sono semplicemente un essere umano che ad un certo punto di un percorso più o meno accidentato ha chiesto di arrivare alla verità. Ed ha scoperto che la Verità è una Persona che ti si fa incontro e non attende la tua auto-elevazione per farsi conoscere da te.
Quindi, per me (come per tantissimi altri) c’è stato l’incontro con una Persona e non con dei “dogmi”.
E sono sicuro che le è capitato in più di un’occasione di incontrare una persona molto bella: e di volerla far conoscere anche ad altri che conosceva in precedenza o che ha conosciuto successivamente.
Con Gesù e con Maria: la dinamica è piuttosto simile.

Ma, a parte il dispiacere per essere sembrato uno “spacciatore di dogmi”, sono comunque intimamente felice per il fatto che la sua interiore spinta alla verità la spinga a quell’evidente ma salutare incoerenza con le sue attuali idee e la sua attuale visione della Realtà.

Che lei possa restare incoerente, Cat.
E possa continuare a non far tacere quella sua voce interiore che le dice chiaramente che, se Sofia Smallstorm dice la verità, allora c’è qualcosa di profondamente falso e profondamente sbagliato in questa “transumanizzazione”

  • Giorgio:

20 ottobre 2012 at 18:08

E chi perdona la Chiesa?!

    • Marco Turi Daniele:

20 ottobre 2012 at 18:49

Giorgio l’hai visto il filmato? Che ne pensi?

Lascia stare la Chiesa che se sei battezzato ne fai parte e allora dovresti processare anche te stesso, stando così la genericità delle tue accuse. Se poi vuoi processare qualcuno, fagli causa, portalo davanti ad un Tribunale, puoi farlo, ma devi compiere una istruttoria particolareggiata. Infatti, questo diritto ti è dato dal fatto che la Legge è uguale per tutti e va applicata per ogni singolo caso e non capisco perchè coinvolgere anche chi non ha colpa. La Chiesa, perchè tu lo sappia, è composta anche di Santi che non hanno nessuna ragione di essere perdonati, ma solo ringraziati. La Chiesa potresti essere anche tu, se sei cristiano battezzato. Come potresti essere fuori dalla Chiesa perchè Apostata se rinneghi la tua Fede e hai diritti a tirarti fuori e Abiurare. Ma comunque con che diritto parli di cosa è giusto e no nella Chiesa?

Era solo per portare un pò di ordine nei concetti e nella logica!

Ti saluto e mi farebbe piacere una tua replica!

Intanto io le risposte a questo video riesco a trovarle solo nella Chiesa che per 2000 anni si è fatta fortezza per custodire il dogma della Fede e tutti gli Atti.

21 ottobre 2012 at 07:23

Scusate ragazzi,ma essendo nuovo(da pocho che seguo) e non esperto…ma qui qualcuno sta usando(reset o artri ?) internet(e questo post) come potente mezzo per le eggregore?(come le chiamate voi)usandola a sfavore di buoni per intimorirli e far perdere loro la fede??di solito e’ cosi’ che capita secondo questa roba qui:

● dartagnan.ch

      • Giorgio:

21 ottobre 2012 at 07:46

Non lascio stare la Chiesa per che dovrebbe essere processata per tutti i crimini commessi attraverso i secoli. Poi se volete sapere, la Chiesa non ha mai rinunciato al desiderio di sostituirsi all’Impero Romano. E’ questo il motivo che la “contrappone” al Nuovo Ordine Mondiale. Devono ancora stabilire come devono spartirsi il pianeta.

        • Marco Turi Daniele:

21 ottobre 2012 at 08:35

Giorgio, mi spiace dirlo, ma prendile come parole amichevoli: hai idee confuse e poche argomentazioni. Ma è così che vogliono che tu pensi!
La rabbia è tanta e ti comprendo, perchè è la stessa che ho io che mi sento profondamente tradito.
Ma parlare male della Chiesa è come parlare male dello Stato di cui sei membro.
Se parli dello Stato dovresti conoscere cosa è successo il I° maggio del 1947 a Portella delle Ginestre, conoscere i piani di Truman, Donovan, Angleton, Morlion e quindi Montini che Pio XII disse “non sia mai fatto cardinale”.
La Chiesa è stata infiltrata dalla massoneria ecclesiastica e Padre Villa su “Chiesa Viva” racconta tutto.
Esiste una lotta dentro la Chiesa tra chi vuole un mondo come dici tu e chi vorrebbe invece la realizzazione e Instaurazione del Regno di Dio.
E’ importante conoscere queste cose per non fare come si fece contro Falcone che pensando avesse tradito lo abbiamo “lasciato solo”.

—————–o0o—————–

Non solo nucleare: USA e URSS volevano distruggersi con la guerra ambientale

Durante la guerra fredda Usa e Urss pensavano a come annientarsi a vicenda, e l’ultima frontiera era il controllo della natura – Gli Usa progettarono di deviare corsi di fiumi, sciogliere i ghiacci o provocare tsunami – I russi non erano da meno: studiavano come manipolare gli uragani…

1 – GUERRA FREDDA, QUANDO GLI USA USAVANO LA NATURA COME ARMA

Paolo Mastrolilli per “la Stampa“

Giacomo Leopardi si lamentava della natura perché era «matrigna», ma chissà cosa avrebbe detto se avesse saputo che gli uomini avrebbero cercato di trasformarla in una vera arma, per sterminare i propri simili. Cambiamenti climatici generati per affamare i nemici, scioglimenti dei ghiacci per affogare le città portuali avversarie, deviazioni delle correnti marine e ostruzioni degli stretti per mutare i fenomeni meteo, perfino esplosioni nucleari finalizzate a provocare tempeste radioattive e incendi istantanei su enormi spazi abitati. Tutto questo immaginato, se non progettato, da scienziati che durante la Guerra Fredda lavoravano a tempo pieno sul concetto strategico della «environmental warfare», la guerra condotta attraverso il catastrofismo ambientale indotto. Leggere «Arming Mother Nature», il libro dello storico Jacob Darwin Hamblin che uscirà a maggio, è come entrare negli incubi più terrificanti del dottor Stranamore. Solo che non si tratta della sceneggiatura di un film.

Il primo a pensarci era stato il presidente Eisenhower, che all’epoca del lancio dello Sputnik da parte dei sovietici aveva creato una commissione speciale guidata dal capitano della Marina Howard Orville, incaricata di studiare il potenziale uso della natura come arma. A questa iniziativa ne era seguita una in sede Nato, nel 1960, gestita dallo scienziato di origini ungheresi Theodore von Kármán. Due anni dopo la mano era passata a Edward Teller, padre della bomba a idrogeno, che era stato la stella di un incontro organizzato dall’Alleanza Atlantica a Parigi per scendere nei dettagli della «environmental warfare».

Dopo il lancio dello Sputnik, gli americani si erano convinti che i sovietici stessero lavorando ad armi di ogni genere, per la guerra totale: spaziali, nucleari, biologiche, chimiche e ambientali, come la costruzione di una diga sullo Stretto di Bering per cambiare traffico, correnti marine e clima. Quindi immaginarono ogni genere di risposta.

Annerire la superficie dei ghiacci poteva aumentare l’assorbimento della luce, facendoli sciogliere per provocare inondazioni. Un effetto simile era generabile attraverso esplosioni atomiche, mentre far saltare una bomba all’idrogeno nel mare avrebbe scatenato un serio effetto serra, grazie alla massiccia evaporazione dell’acqua.

Stesso discorso per potenziali tsunami. Deviare la Corrente del Golfo poteva modificare il clima in mezzo mondo. La scoperta delle «Van Allen radiation belts» aveva invece fatto pensare all’uso delle radiazioni per bloccare le comunicazioni, mentre l’esplosione di una bomba da 100 megatoni nell’atmosfera, a circa 80 chilometri di altezza, poteva scatenare enormi incendi e venti da uragano.

Di fronte a tanta devastazione potenziale, scienziati e militari si chiesero anche se non facevano prima a sganciare ordigni all’idrogeno sulle città. La risposta fu no: nel quadro della guerra totale, le catastrofi ambientali promettevano disastri più vasti, efficaci e duraturi.

2 – E INTANTO I RUSSI STUDIAVANO COME MANIPOLARE GLI URAGANI

Anna Zafesova per “la Stampa“

«La natura non è un tempio, è un’officina»: la frase, tratta da un romanzo dell’800, era uno slogan sovietico, di quelli scritti su striscioni rossi appesi per strada e nelle scuole. I risultati erano – e spesso sono ancora – ben visibili: nei paesaggi lunari delle miniere siberiane come nelle città costruite intorno ai «kombinat» chimici o alle acciaierie, nei villaggi sommersi sul Volga interrotto dalle dighe, a Cernobil, in quel che resta del lago Aral. Per il Paese che usava bombe atomiche per aprire pozzi petroliferi, l’ecologia era l’ultima delle preoccupazioni.

Figli del positivismo e dell’ateismo di Stato, i comunisti sovietici erano convinti che la scienza fosse onnipotente. Si progettava di dirottare i fiumi maestosi e inutili dell’Artico, per irrigare le pianure agricole. Oppure una megacartiera sul lago Baikal, la più grande riserva di acqua dolce del mondo. Le profezie sulle guerre della sete non erano ancora state scritte, e lo scioglimento dei ghiacci sembrava una buona idea per rendere abitabili immensi territori gelati, mentre i dissidenti sospettavano che Mosca provocasse terremoti nel Caucaso per punire i vassalli ribelli.

Progetti mai realizzati, perché impossibili o per le proteste della comunità scientifica. Il segretissimo istituto di ricerca «Taifun», che studiava la manipolazione degli uragani, venne chiuso. Delle pretese di dominare la natura restano i tentativi di bombardare le nuvole per evitare la pioggia nei giorni delle sfilate militari, senza molto successo. Però alcuni scienziati sostengono che gli Usa usino le «armi climatiche» contro i russi. La prova sarebbe il caldo incredibile dell’estate 2010 con decine di devastanti roghi: sarebbe colpa di un super impianto elettromagnetico in Alaska che può rendere rovente l’aria in ogni punto del pianeta.

Fonte:http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/non-solo-nucleare-usa-e-urss-volevano-distruggersi-a-colpi-di-piogge-acide-e-54951.htm

http://coriintempesta.altervista.org/blog/non-solo-nucleare-usa-e-urss-volevano-distruggersi-a-colpi-di-piogge-acide-e-tornado/

http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2013/05/non-solo-nucleare-usa-e-urss-volevano.html

-o0o-

Parlarne al passato non mi pare appropriato. Non mi pare abbiano smesso.

—————-o0o—————-

Brusco calo delle temperature in Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Stop al Giro d’Italia

11:51 – Forti piogge, brusco calo delle temperature e, in qualche caso, persino neve. Il bollettino meteto per il nord Italia è decisamente autunnale più che primaverile. Dalla tarda serata di giovedì su Lombardia e Friuli Venezia Giulia si sono abbattute piogge diffuse e sono previste nevicate attorno ai 900 metri. Allerta per l’ingrossamento dei fiumi.

Il brutto tempo ferma anche il Giro d’Italia – La diciannovesima tappa del Giro d’Italia di ciclismo, la Ponte di Legno-Val Martello, che già ieri sera era stata modificata a causa del maltempo, è stata definitivamente annullata. Lo hanno annunciato gli organizzatori precisano di avere preso la decisione “a causa delle condizioni climatiche avverse e la presenza di neve su tutto il percorso di gara”.

Emilia-Romagna, prolungata allerta protezione civile – Prorogata sino alle 15 di lunedì 27 maggio l’allerta della protezione dell’Emilia-Romagna per criticità idrogeologica per tutta la fascia appenninica e per la zona collinare Parma-Piacenza. In relazione alle piogge cumulate nei mesi invernali – spiega il bollettino – al grado di saturazione dei terreni, alle criticità in atto e considerato il perdurare dell’instabilità meteo, viene prolungata la fase di attenzione.

Acqua alta a Venezia, si toccheranno i 110 cm – In serata è prevista acqua alta a Venezia. Alle 22.45 sarà raggiunta una massima tra i 110 e i 115 cm, sabato alle ore 23.20 una massima di 110 cm. All’origine della previsione è la situazione di instabilità per l’approfondirsi di una saccatura sul basso Adriatico, in coincidenza con l’arrivo di un nucleo di aria di fredda dal nord Europa e con livelli astronomici di marea piuttosto elevati (tra 77 e 80 cm) in fase di sizigia per il plenilunio.

Sul Friuli piogge e nevicate oltre i 1000 m – Sul Friuli Venezia Giulia oltre a piogge diffuse, anche intense su monti e pianura, sono arrivate nevicate sopra i 1000 metri. Sulla costa si prevedono piogge abbondanti e possibili temporali e mareggiate. Si temono situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, l’innalzamento del livello dei corsi d’acqua e locali fenomeni di instabilità dei pendii. Sulla costa possibili disagi dovuti al fenomeno dell’acqua alta.

In Trentino quota neve a 900 m – Ancora piogge, ma anche il ritorno della neve, in Trentino. Le precipitazioni medie sono previste tra 35 e 55 millimetri, con i valori più elevati e punte oltre 60 millimetri sui settori orientali della provincia. La quota neve è mediamente a 900 metri, ma localmente potrà risultare anche più bassa.

Liguria, neve e raffiche di vento – Sembra inverno anche in Liguria. In Val d’Aveto e in Valle Scrivia è stata segnalata la neve, mentre sulle coste i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per rimuovere alberi caduti per il vento fortissimo. Le temperature si sono abbassate nella notte di almeno 10 gradi. Secondo i meteorologi, condizioni analoghe non si verificavano da 20 anni.

Lago d’Iseo, rischio esondazione – Livello record per il lago d’Iseo: +5 centimetri in 48 ore e +20 centimetri al di sopra della media del periodo misurata dal 1933, anno di realizzazione della diga di Sarnico, fino a oggi. Stamattina alle 6 l’asticella al misuratore idrometrico di riferimento di Sarnico, ha raggiunto i +105 centimetri ed è da soli 5 cm dal limite massimo di concessione della regolazione da parte del Consorzio dell’Oglio di Brescia.

————–o0o————–

28 agosto 2013

wifi uccide la vita

a cura di Gianni Lannes


wifi microndeGiganteschi conflitti di interesse, ben occultati, dal WHO (World Health Organisation), ovvero da chi dovrebbe tutelare la salute della popolazione mondiale.
Gli effetti letali delle microonde sono noti all’Organizzazione Mondiale della Sanità almeno dal 1973 e ai cosiddetti “scienziati”della materia venduti all’industria del settore, ma sono stati nascosti per 40 anni al fine di preservare gli interessi economici delle multinazionali del settore.
Ecco la prova ufficiale dell’Oms: (International Symposium Research Agreement No. 05-609-04), lo studio è intitolato BIOLOGIC EFFECTS AND HEALTH HAZARDS OF MICROWAVE RADIATION. (EFFETTI BIOLOGICI E PERICOLI PER LA SALUTE DI radiazione a microonde).

wifi micronde 2 wifi micronde 3

http://www.next-up.org/pdf/Biologic_effects_and_health_hazards_of_microwave_radiation_23_04_2010.pdf
Recentemente un esperto in materia, il dottor Barrie Trower ha pubblicato una nuova relazione sul rovente argomento.

http://rense.com/general96/trower.html

Ecco uno stralcio tradotto da Stefano Provato e riportato da donchisciotte:

Avvertenza per i colleghi Scienziati: ho scritto questa relazione in modo da farmi capire anche da studenti e più in generale da persone che non abbiano formazione tecnica.

Sommario

Come affermato da ricercatori universitari, scienziati governativi e consulenti scientifici internazionali, almeno il 57,7% delle studentesse esposte a radiazioni a microonde di basso livello (Wi-fi) sono a rischio di avere aborti, malformazioni fetali o bambini con tare genetiche. I danni genetici possono essere trasmessi alle generazioni successive.

Wi-fi, un caso Talidomide in divenire: chi se ne preoccupa?

Il professore John R Goldsmith è consulente internazionale per le comunicazioni in R.F., consulente per l’Organizzazione Mondiale della Sanità in Epidemiologia e Scienze della Comunicazione, consulente militare e universitario nonché ricercatore. A proposito dei bassi livelli di esposizione (sotto il livello termico) all’irraggiamento da microonde aventi le donne come bersaglio ha scritto:

“Nelle donne esposte a radiazioni di microonde, nel 47.7% dei casi ci sono stati aborti prima della settima settimana di gravidanza….”(1)

Il livello di irraggiamento incidente sulle donne in esame partiva da cinque microwatt per centimetro quadrato. Un tale livello può sembrare privo di senso per un non scienziato, diventa però più significativo se diciamo che è al di sotto di quello che la maggior parte delle studentesse riceve in un’aula dotata di trasmettitori wi-fi, a partire dall’età di circa cinque anni in su.

Si deve fare una distinzione molto importante: le studentesse non sono ancora donne, sono bambine e i bambini sia neurologicamente che fisiologicamente sono diversi dagli adulti. Il tessuto cerebrale e il midollo osseo di un bambino ha proprietà di conducibilità elettrica diverse rispetto agli adulti a causa del maggior contenuto di acqua (2) (questo rende il SAR, Specific Absorption Rate, obsoleto). L’assorbimento della radiazione a microonde nei bambini può essere dieci volte superiore rispetto agli adulti. L’esposizione a microonde a basso livello permanente può indurre ‘stress’ cronico ossidativo e nitrosativo e quindi danneggiare i mitocondri cellulari (mitocondriopatia). Questo ‘stress’ può causare danni irreversibili al DNA mitocondriale (esso è dieci volte più sensibile allo stress ossidativo e nitrosativo del DNA nel nucleo della cellula). Il DNA mitocondriale non è riparabile a causa del suo basso contenuto di proteine istoniche, pertanto eventuali danni (genetici o altro) si possono trasmettere a tutte le generazioni successive attraverso la linea materna. (3)

Quindi, stiamo danneggiando non solo questa ma anche tutte le future generazioni femminili. Se questi due aumenti di dieci volte si ‘combinino’ per diventare 57,7% o siano addizionali, quindi pari al 67,7% di chi è danneggiato, non è chiaro. Ma in entrambi i casi ci troviamo di fronte all’equivalente di una vera pandemia. Di recente sono stato invitato a presentare una lezione all’Università di Brighton e un medico ha commentato un danno fetale tasso di natalità +60% in animali da fattoria. In effetti, tutte le specie di mammiferi subiscono ovviamente le stesse conseguenze dovute a bassi livelli di irradiazione a microonde in quanto ‘biologicamente’ c’è poca differenza tra le nostre cellule embrionali e le loro.

Invito il lettore a esaminare il mio diagramma e a leggere la mia semplice spiegazione relativa alla cottura a microonde dei follicoli ovarici delle studentesse.

Una Spiegazione Semplice

Immaginate di essere una bambina di cinque anni e di essere a scuola, seduta con un computer portatile wi-fi vicino al vostro addome. Teoricamente, le ovaie possono essere irradiate fino a quando lascerete la scuola all’età di 16-18 anni. Quando poi rimarrete incinta, ognuno dei vostri follicoli (che poi diventeranno uova) sarà stato esposto alle microonde. Quindi, potreste avere un bambino sano oppure no.

Se rimaneste incinta da studentessa, il vostro embrione (per i suoi primi 100 giorni, se è femmina) produrrà circa 400.000 follicoli (nelle sue ovaie) per la futura neonata.

Il problema è che queste cellule follicolari in sviluppo non hanno la protezione cellulare delle cellule adulte mature. Di conseguenza le vostre ‘nipotine’ potrebbero aver avuto ogni singola cellula follicolare irradiata e danneggiata ancor prima del concepimento. Pertanto quando la bambina diverrà una donna adulta (con i suoi follicoli irradiati) vi sarà una maggiore probabilità che il suo bambino (vostro nipote) soffra dei disturbi menzionati in precedenza, durante il concepimento o le fasi di sviluppo embrionale e fetale.

Oltre Ogni Immaginazione

La sconvolgente verità è che non solo tutto questo era noto e documentato molto prima che il wi-fi fosse messo in prossimità dei bambini, ma addirittura gli effetti biologici pericolosi sono stati nascosti al pubblico (com’è tutt’ora), per preservare i profitti delle industrie…

suggerimenti di lettura:

http://www.next-up.org/Newsoftheworld/WHO_OMS.php
http://www.litalee.com/documents/Microwaves%20And%20Microwave%20Ovens.pdf
http://www.ebea.org/pdf/sc_docs/reviews/RFReview.pdf

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=elettrosmog

—————–o0o—————–

…PROVE…UFFICIALI!

di Gianni Lannes

Ancora prove ufficiali. Soprattutto gli esperimenti bellici USA, ammantati dai segreti, hanno fatto impazzire il clima. Ne ho scritto più volte in passato. Repetita iuvant!

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/sterminio-di-massa-in-atto-i-crimini.html

Sull’argomento l’anno scorso ho pubblicato un libro intitolato IL GRANDE FRATELLO. STRATEGIE DEL DOMINIO.

Ionospheric Modification and Its Potential To Enhance or Degrade The Performance of Military Systems:
questa pubblicazione della NATO, è forse la pietra miliare del genocidio in atto contro l’umanità con la tacita connivenza dei governi telecomandati. Agli increduli consiglio l’analisi di tutte le pubblicazioni in materia dell’Agard (una branca dell’Alleanza atlantica).

E’ l’ora di passare all’azione concreta e risolutiva per salvare la vita, per garantire le vite.

Almeno in Italia: sciopero generale ad oltranza, nonviolento; paralisi pacifica di tutta la nazione dalle attività lavorative e dai trasporti, fino alle dimissioni in blocco del governo Letta nonché del capo dello Stato Napolitano e scioglimento immediato delle Camere (in cui membri sono stati eletti con legge anticostituzionale). I politicanti al vertice dello Stato per conto straniero hanno hanno violato la Costituzione repubblicana e tradito la Patria. Istituzione di una nuova Costituente.

E’ in atto un genocidio. La legalità in Italia è calpestata in primis da chi rappresenta indegnamente le istituzioni. Tutti a casa i parassiti della casta politicante. Se non siete disposti a mettervi in gioco in prima persona, cambiate argomento o datevi all’ippica! Le lamentele non servono a niente ad a nessuno. La storia è fatta dalle minoranze attive

http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/a239823.pdf

http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/a239823.pdf

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/sterminio-di-massa-in-atto-i-crimini.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=scie+chimiche

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=terremoti

-o0o-

continuazione dei commenti già avviati su Transumanizzazione contro Transustanziazione, Lo strano Gioco delle Carte degli Illuminati, Lo stravolgimento dello “status quo”

Annunci