Usa, esperimento militare “inganna” i radar meteo e piovono filamenti bianchi

Posted By On 05 nov 2013

-di Blogeko-

Ma cosa capita sulle nostre teste? La storia è un filino da incubo, ma le fonti sono blasonate e affidabili. In sintesi: radar meteorologici hanno segnalato un persistente temporale su una cittadina dell’Alabama (foto) mentre invece il cielo era pressochèsereno e non cadeva una goccia di pioggia.

Un meteorologo professionista è andato a fondo della sconcertante anomalia e ha appurato che i radar erano stati “ingannati” da un esperimento militare. In seguito a questo esperimento – aggiungono altre blasonate fonti – si sono trovate al suolo filamenti biancastri simili a capelli o ciuffi di pelo; l’esercitazione aveva lo scopo di mettere a punto una tecnica per “accecare” i radar nemici.

Se poi volete speculare su cadute di filamenti biancastri recentemente segnalate in varie parti d’Italia, sappiate che io fin lì non mi spingo, perchè per tracciare un parallelo con quanto è avvenuto in Alabama manca – a quanto mi risulta – almeno un radar meteorologico che segnala temporale mentre il cielo è sereno.

La storia è venuta fuori ieri attraverso la prestigiosa testata scientifica americana Live Science. Pur senza spingersi troppo in dettagli, Live Science riferisce che il meteorologo Matthew Havin di Baron Services ha individuato con certezza in un esperimento militare la causa dell’ “anomalia” che molto aveva fatto rumoreggiare il web e che era stata notata dalla stessa Baron Services sui cieli di Huntsville, in Alabama: il 4 giugno il radar meteo di Baron Services segnalava un forte e persistente temporale in atto ad Huntsville. Invece il cielo era sereno o poco nuvoloso.

Fin qui – e solo fin qui – le notizie diffuse da Live Science. Altre testate hanno cercato di andare oltre. La più accurata e la più dotata di buoni link a sostegno delle sue affermazioni mi sembra Geekquinox. Cita innanzitutto un tweet con cui, il 5 giugno, il gruppo che si occupa di maltempo all’Università dell’Arizona (mica l’ufologo di quartiere…) ha diffuso la foto di filamenti bianchi trovati sparsi al suolo.

cattura

Inoltre Geekquinox richiama un comunicato stampa del Redston Arsenal dell’Alabama, che fa parte dell’esercito statunitense: non ne non ho trovato l’originale on line ma ne esistono brani coincidenti ripresi da media locali. Con quel comunicato stampa il Redston Arsenal disse che proprio il 4 giugno – il giorno del temporale fantasma su Huntsville – si era svolta un’esercitazionedi routine relativa al chaff, letteralmente “pula”, particelle rifrangenti studiate affinchè gli aerei non vengano individuati dai radar nemici.

Geekquinox aggiunge che il “chaff” in realtà è un sistema difensivo per interferire con i missili nemici guidati dal radar facendo sì che non colpiscano l’obiettivo. Dopo di che tira le sue conclusioni: il 4 giugno era una giornata senza vento, una gran quantità di “chaff” è stata sparsa sul cielo di Huntsville ed è apparsa sui radar meteo come se fosse la pioggia dell’inesistente temporale.

E’ una conclusione che non sembra priva di logica. Il fatto certo – ribadisco – è solo che il 4 giugno il radar meteo fu “ingannato” da un esperimento militare e indicò la presenza di un temporale a Huntsville mentre invece non pioveva ed il cielo era praticamente sereno.

Se poi volete sapere dei più recenti filamenti caduti sulle città italiane, non c’è che l’imbarazzo della scelta: in Abruzzo, in Toscana (dove sono stati attribuiti all’inquinamento o a ragni migratori), in Lazio, dove sono stati identificati come ragnatele. Ripeto: io non mi spingo un passo più in là.

http://blogeko.iljournal.it/usa-esperimento-militare-inganna-i-radar-meteo-e-piovono-filamenti-bianchi/77674

————–o0o————–

16 ottobre 2013

https://escogitur.files.wordpress.com/2013/06/2b709-1374269_638632442826958_796834039_n.jpg

di Gianni Lannes

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/10/scie-chimiche-la-nasa-ammette-le.html#more

E’ in atto una guerra segreta e non dichiarata contro l’umanità. Ci stanno avvelenando anche grazie alla nostra disattenzione. Le prime vittime: i più indifesi sono i bambini che ignorano questa minaccia, ma gli adulti che sanno e potrebbero difenderli si girano dall’altra parte.

Rendiamoci conto: non possiamo far finta di niente, e farci prendere per i fondelli da qualche demente foraggiato per ingannare il prossimo. Il negazionismo di una strage in corso è un gravissimo reato che non può essere assolutamente tollerato! Occorre una controffensiva su vasta scala che parta inizialmente dall’occupazione pacifica di tutti gli aeroporti (ho la lista completa) da cui decollano, atterrano e sostano queste mostruosità militari.

In palese violazione del diritto alla vita, va precisato che simili operazioni godono di connivenza dei vertici di Governo nonché dello Stato Maggiore della Difesa e dell’Aeronautica Militare all’interno del quadro Nato, in ossequio alle clausole segrete aggiuntive del Patto atlantico, mai ratificate dal Parlamento italiano.

Milioni di persone ogni giorno scrutano il cielo ed avvistano velivoli a bassa quota che disseminano scie di veleni (chemtrails).

Nel corso degli anni sono state pubblicate in rete numerosissime prove scientifiche e tecniche, inequivocabili ed incontrovertibili.

Chi si ostina a negare l’evidenza è un criminale e per tale ragione va perseguito non solo per legge, ma soprattutto socialmente, per impedirgli di nuocere alla vita ed alla conoscenza. Chiunque dotato di un minimo di sale in zucca e di onestà morale, per fortuna si rende conto che non si tratta di scie di condensazione (contrails) emesse dallo scarico degli aerei, bensì di aerosolterapia bellica. Il sistema sociale in cui viviamo è basato sulla menzogna, alimentata dal sistema di potere dominante e progata dai cosiddetti mezzi di disinformazione (mass media).

Il modo più efficace per nascondere qualcosa è metterla sotto il naso di tutti. Ho notato che almeno in due film (il recente: La grande bellezza di Sorrentino, e poi L’appartamento spagnolo uscito nel 2002 – ma potrebbero essere di più le pellicole cinematografiche che lasciano passare messaggi subliminali – si notano scie chimiche in diverse e ricorrenti scene.

Bisogna vivere in un mondo migliore. Non basta soltanto sognarlo ad occhi aperti.

L’unica parole d’ordine è ribellione, prima che sia troppo tardi. Su la testa!

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/09/scie-chimiche-esperimenti-pericolosi-e.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=scie+chimiche

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=nasa

http://www.theguardian.com/politics/2002/apr/21/uk.medicalscience

http://www.fas.org/irp/offdocs/nsam-jfk/nsam-235.htm

http://ia700404.us.archive.org/17/items/1980LsdFollowUpStudyVol2/1980LsdFollowUpStudyVol2.pdf

http://mcm.dhhq.health.mil/cb_exposures/briefings_reports.aspx

—————o0o—————

Ologrammi, l’inganno tridimensionale

domenica 7 aprile 2013
Questi due video vanno visionati in riferimento a quanto esposto in un mio vecchio articolo sull’11 settembre (http://scienzamarcia.blogspot.it/2010/11/11-settembre-dove-sono-gli-aerei-e.html) e a quanto viene esposto in un interessante articolo sul sito del CROM (Centro di Ricerca sull’Ordine Mondiale, http://www.crom.be/it/documenti/operazione-blue-beam).

—————o0o—————

BLUE BEAM PROJECT – GRANDE FRATELLO E AVVENTO DELL’ANTICRISTO

Pubblicato da Giona a 4/06/2010

E operava grandi segni,

fino a far scendere del fuoco dal cielo sulla terra in presenza degli uomini.
(Apocalisse13:13)La venuta di quell’empio avrà luogo,
per l’azione efficace di Satana,
con ogni sorta di opere potenti, di segni
e di prodigi bugiardi;e con ogni sorta d’inganno d’iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all’amor della verità per esser salvati.
(2Tessalonicesi2:9,10)
L’infame “Blue Beam Project” – architettato dalla NASA in tre differenti fasi operative – si prefigge di accelerare l’instaurazione di una nuova religione mondiale, di stampo naturalisticosatanistico. La diffusione di una nuova religione “unica” è considerata dalle elite un imprescindibile basamento ideologico su cui fondare il cosiddetto “Nuovo Ordine Mondiale.” La mancata unificazione di tutti i credo religiosi – infatti – costituirebbe un ostacolo insormontabile rispetto ai piani di unificazione politica e sociale dell’intera popolazione planetaria.
La prima fase operativa riguarda il “ritrovamento” di antichi reperti archeologici in alcune precise zone del pianeta (in alcuni casi a seguito di sommovimenti geologici provocati artificialmente), reperimenti talmente rivoluzionari da sancire la definitiva smentita di tutte le “certezze religiose” coltivate fin’oggi dalle popolazioni mondiali (i fossili di dinosauro?). Ogni nazione dovrebbe così essere indotta a credere di avere male interpetrato per secoli la propria dottrina religiosa. La preparazione psicologica rispetto a tale primo segmento è riscontrabile in numerosi film e documentari atti a sostenere la sostanziale “infondatezza” della cosmogonia creazionistica e l’incompatibilità dei tradizionali dettami religiosi con la natura umana (tra i tanti: Zeitgeist, Religious, Sex Crimes and Vatican, il Codice Da Vinci ed il recente Codice Genesi).
In definitiva, obiettivo del primo segmento operativo è quello di distruggere le convinzioni di cristiani e musulmani anche mediante alcune “prove inconfutabili” provenienti da un remoto passato.
La seconda fase operativa prevede l’apparizione nei cieli di numerose località sparse intorno al mondo, di enormi immagini “divine”. Il tutto sarà realizzato sfruttando la tecnologia degli ologrammi tridimensionali proiettati mediante raggi laser e resi “parlanti” mediante sofisticati strumenti di proiezione del suono. La proiezione sarà effettuata direttamente dai satelliti orbitanti, usando come “schermo” uno strato di sodio fluttuante a circa 100 chilometri dalla superficie terrestre. La stessa tecnologia sarebbe già stata adoperata per fare comparire almeno una parte dei numerosissimi oggetti volanti non identificati.
Obiettivo di tali messe in scena sarà quello di fare apparire il “nuovo messia” – Maitreya, il maestro illuminato – che con le sue parole inaugurerà l’istituzione della nuova religione mondiale.
In ogni parte del pianeta i fedeli di ogni religione assisteranno alla trasfigurazione della propria divinità adorata (Gesù, Maometto, Buddha, Krishna, ecc.) nella figura della nuova divinità. Costei spiegherà che il fine della religione sia quello di unire i popoli, e non di separarli, e di come i dettami della antiche scritture e tradizioni siano stati fraintesi ed equivocati, conducendo fratelli a combattere contro fratelli. (a supporto  di questo sottile inganno viene citata oggi spesso la frase “Dividi et Impera”, la trovate in ogni luogo..)  Le antiche religioni dovranno perciò essere abolite, in quanto menzognere, e sostituite da una nuova, unica religione universale.

L’evento appena descritto si verificherà in un momento di diffusa anarchia, incertezza e paura scatenata da una enorme catastrofe “naturale” (asteroide? tempesta solare?) o altro evento verificatosi su scala mondiale.
La terza fase operativa avrà a che fare con le nuove tecnologie di comunicazione telepatica: le microonde ELF (extremely low frequency), VLF (very low frequency) ed LF (low frequency). Attraverso un bombardamento di impulsi di radiazione ogni singolo individuo del pianeta sarà persuaso di avere un rapporto di comunicazione diretta con il nuovo dio. Il bombardamento sarà effettuato mediante satellite, e provocherà una profonda interazione con il pensiero individuale, formando il fenomeno attualmente denominato “pensiero diffuso artificiale.”Lo studio e l’utilizzazione delle tecnologie anzidette, adoperate anche per il famigerato programma “MK-Ultra” sono stati dimostrati in numerose occasioni.
A tal proposito, è utile citare una conferenza che ebbe luogo nel gennaio 1991 presso l’Università dell’Arizona, dal titolo “Ricerche avanzate della Nato in materia di sistemi biomolecolari.” Alcuni argomenti affrontati dalla conferenza scatenarono le proteste degli astanti, spaventati dal potenziale abuso che i governi avrebbero potuto fare delle tecnologie presentate. In quella occasione gli scienziati accennarono alla capacità acquisita da parte degli Stati Uniti, di rendere cieche, sorde o mute le persone solo mediante la trasmissione di determinati impulsi magnetici.Alcune delle anzidette tecnologie sono attualmente operative ed utilizzate dalla CIA, la NSA e l’FBI per scopi politici e militari, compresa la creazione di “candidati manciuriani” (assassini inconsapevoli). Esse si basano su una metodologia del tutto nuova di studio del cervello e del sistema neuro-muscolare, ed agiscono mediante impulsi di radiazione trasmessi a bassissime frequenze. La sperimentazione dei sistemi biomolecolari continua ad avere luogo sui detenuti di Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Finlandia, Australia, Germania, Francia (Arancia Meccanica, film di Stanley Kubrick del 1971 trattava questo argomento n.d.t.).E’ utile riportare quanto dichiarato nel 1970 dallo psicologo James V. McConnel in una intervista rilasciata alla rivista “Psychology Today.”
Presto giungerà il giorno in cui saremo capaci di combinare la deprivazione sensoriale con l’azione ipnotica di alcune droghe ed il meccanismo “educativo” basato sulla dicotomia ricompensa-punizione. A quel punto potremo raggiungere un controllo pressochè assoluto sul comportamento di un individuo, ed ottenere molto rapidamente ed efficacemente un “positivo” lavaggio del cervello che ci consentirà di riprogrammare indole e personalità di qualsiasi individuo.”Quanto appena detto, sta alla base della filosofia sociale delle Nazioni Unite, secondo la quale nessuno dovrebbe potersi dire “possessore” di una propria personalità. Qualsiasi personalità “antisociale” dovrebbe considerarsi “abusiva” e dunque suscettibile di “miglioramenti” impositivi da parte degli enti preposti. Tutto ciò – naturalmente – per poter soddisfare le esigenze “collaborative” richieste dal nuovo ordine mondiale.Vi suggerisco di prendere seriamente in considerazione tali informazioni, prima di respingerle come frutto di un fanatico cospirazionista. Vi suggerisco di informarvi circa il chip trasmettitore prodotto dalla compagnia Loral Electro-Optical System con sede in Pasadena, California. Tale trasmettitore, che opera sulle stesse frequenze del sistema nervoso umano, fu commissionato dal generale Leonardo Perez in nome e per conto della aviazione militare statunitense, che era alla ricerca di un’arma che fosse in grado di trasmettere impulsi di sfiducia nella mente del nemico ed impulsi di fiducia in quella delle truppe amiche.Si sospetta che la tecnologia ELF sia stata adoperata nel 1970 contro una donna britannica la quale protestava troppo “animosamente” contro l’installazione di missili cruise presso la base militare di Greenham Common (se è per questo esiste la possibilità che tali sperimentazioni siano già in corso d’opera da molti anni in tutto il mondo, e più precisamente dal momento in cui persone completamente normali hanno iniziato ad uccidere per futili motivi i propri congiunti, famigliari e vicini di casa, casi ormai molto frequenti, di cui sentiamo parlare quotidianamente in tutti i notiziari – n.d.t.) .Questa arma è in grado di causare la totale deprivazione sensoriale di un individuo, al punto che il soggetto non sia più in grado di udire i propri stessi pensieri. La metodologia scientifica utilizzata dalla tecnologia ELF è stata descritta in moltissime pubblicazioni del Dipartimento della Difesa statunitense, tra cui uno intitolato “Spettro elettromagnetico e conflitto a bassa intensità”, stilato del capitano Paul E. Tyler, comandante medico della marina degli Stati Uniti, incluso in una raccolta di saggi dal titolo “Bassa intensità e moderne tecnologie di modifica”, a cura del tenente colonnello David G. Dean. La raccolta è stata pubblicata nel 1986 da parte delle edizioni “Air University Press.”Nel suo libro “The Body Electric”, il candidato premio Nobel Robert Baker descrive una serie di esperimenti condotti nel 1960 dallo scienziato Allen Frie, in cui il funzionamento della manomissione mentale è stato pienamente dimostrato. Così come gli esperimenti condotti nel 1973 dal dottor Joseph Sharp, che vi si sottopose personalmente, dimostrando di poter udire e comprendere messaggi inviatigli in una eco-camera attraverso una serie di audiogrammi ad impulsi a microonde. Baker concludeva il libro con alcune considerazioni circa il pericolosissimo potenziale di una tal sorta di tecnologia, che potrebbe “fornire istruzioni non rilevabili ad un assassino inconsapevole e programmato in tal senso.” Allen Frie ha inoltre notato come sia possibile accelerare, decelerare o arrestare il battito cardiaco di una rana sincronizzando il fascio di impulsi a microonde con il ritmo del cuore dell’animale. Un altro libro del 1978, scritto da James C. Lynn ed intitolato “Microwave Auditory Effect and Application” descrive come sia possibile trasmettere delle voci perfettamente udibili, diretttamente nella mente di un individuo.Nel corso della campagna elettorale del 1988, il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Michael Dukakis accusò il suo avversario George Bush Sr. di avere utilizzato tecnologia a microonde al fine di compromettere le sue performance in alcuni comizi, dopo che i primi sondaggi di opinione avevano dimostrato il vantaggio accumulato da Dukakis nella corsa presidenziale. Sostenne inoltre che la stessa tecnologia fu usata contro Kitty Dukakis (sua moglie n.d.t.), spingendola sull’orlo del suicidio.Nel dicembre 1980 venne pubblicato sul periodico “US Army Journal” un articolo dal titolo: “The New Mental Battlefield: Beam Me Up, Spock”, a cura del tenente colonnello John Alexander. Scrive Alexander:
“… Numerosi esempi dimostrano incredibili progressi in tali aree. Il trasferimento di energia da un organismo all’altro; la capacità di trasmettere o guarire una malattia a distanza; la capacità di indurre la morte a distanza in modo tale che non sia riscontrabile una causa apparente del decesso; la modificazione del comportamento mediante strumenti telepatici, che consente di indurre uno stato ipnotico fino ad una distanza di 1000 chilometri, questi sono tutti obiettivi già conseguiti.” Alexander conclude: “Se sarà possibile alimentare il pensiero artificiale multigenico mediante satellite, a quel punto il controllo mentale dell’intero pianeta sarà a portata di mano.”Ecco, tornando al Blue Beam Project, la terza fase a cui accennavamo paragrafi eddietro è denominata proprio “Electronic Telepathic Two Way Communication.”Fintanto che la gente non si renderà conto che questo genere di tecnologia non è fantascienza, ma esiste realmente, essa correrà un gravissimo pericolo. Perchè arriverà la notte in cui nel cielo compariranno immagini meravigliose e sconvolgenti, che preannunceranno l’avvento del nuovo messia, ed in molti non saranno adeguatamente preparati ad affrontare la situazione, vedere il tranello, e salvarsi la vita.

————————o0o———————–

Il progetto Blue Beam

Per l’instaurazione di una religione mondiale

blue beam L’infame “Blue Beam Project” – architettato dalla NASA in tre differenti fasi operative – si prefigge di accelerare l’instaurazione di una

NUOVA RELIGIONE MONDIALE

di stampo naturalistico – satanistico. La diffusione di una nuova religione “unica” è considerata dalle elite un imprescindibile basamento ideologico su cui fondare il cosiddetto

NUOVO ORDINE MONDIALE

La mancata unificazione di tutti i credo religiosi – infatti – costituirebbe un ostacolo insormontabile rispetto ai piani di unificazione politica e sociale dell’intera popolazione planetaria.

La PRIMA FASE operativa riguarda il “ritrovamento” di antichi reperti archeologici in alcune precise zone del pianeta (in alcuni casi a seguito di sommovimenti geologici provocati artificialmente), reperimenti talmente rivoluzionari da sancire la definitiva smentita di tutte le “certezze religiose” coltivate fin’oggi dalle popolazioni mondiali (fossili di dinosauro? – nuovi Vangeli?).

Ogni nazione dovrebbe così essere indotta a credere di avere male interpretato per secoli la propria dottrina religiosa. La preparazione psicologica rispetto a tale primo segmento è riscontrabile in numerosi film e documentari atti a sostenere la sostanziale “infondatezza” della cosmogonia creazionistica e l’incompatibilità dei tradizionali dettami religiosi con la natura umana (tra i tanti: Zeitgeist, Religious, Sex Crimes and Vatican, il Codice Da Vinci ed il recente Codice Genesi).

In definitiva, obiettivo del primo segmento operativo è quello di distruggere le convinzioni (argomento approfondito nel post “Spiritualità Sotto Assedio” n.d.t.) di cristiani e musulmani anche mediante alcune “prove inconfutabili” provenienti da un remoto passato.
vedi: “Gesù non è morto sulla croce”, scoperto Vangelo in Turchia
http://www.net1news.org/ges-non-morto-sulla-croce-scoperto-vangelo-in-turchia.html

La SECONDA FASE operativa prevede l’apparizione nei cieli di numerose località sparse intorno al mondo, di enormi immagini “DIVINE”. Il tutto sarà realizzato sfruttando la teconologia degli ologrammi tridimensionali proiettati mediante raggi laser e resi “parlanti” mediante sofisticati strumenti di proiezione del suono.

La proiezione sarà effettuata direttamente dai satelliti orbitanti, usando come “schermo” uno strato di sodio fluttuante a circa 100 chilometri dalla superficie terrestre. La stessa tecnologia sarebbe già stata adoperata per fare comparire almeno una parte dei numerosissimi oggetti volanti non identificati.

Obiettivo di tali messe in scena sarà quello di fare apparire il “NUOVO MESSIA” – Maitreya, il maestro illuminato – che con le sue parole inaugurerà l’istituzione della nuova religione mondiale.

In ogni parte del pianeta i fedeli di ogni religione assisteranno alla trasfigurazione della propria divinità adorata (Gesù, Maometto, Buddha, Krishna, ecc.) nella figura della nuova divinità. Costei spiegherà che il fine della religione sia quello di unire i popoli, e non di separarli, e di come i dettami della antiche scritture e tradizioni siano stati fraintesi ed equivocati, conducendo fratelli a combattere contro fratelli.

(guarda il video sulla realtà aumentata)


Le antiche religioni dovranno perciò essere abolite, in quanto menzognere, e sostituite da una nuova
UNICA RELIGIONE UNIVERSALE.


L’evento appena descritto si verificherà in un momento di diffusa anarchia, incertezza e paura scatenata da una enorme catastrofe “naturale” (asteroide? tempesta solare?) verificatasi su scala mondiale.

La TERZA FASE operativa avrà a che fare con le nuove tecnologie di comunicazione telepatica: le microonde ELF (extremely low frequency), VLF (very low frequency) ed LF (low frequency).

Attraverso un bombardamento di impulsi di radiazione ogni singolo individuo del pianeta sarà persuaso di avere un rapporto di comunicazione diretta con il nuovo dio. Il bombardamento sarà effettuato mediante satellite, e provocherà una profonda interazione con il pensiero individuale, formando il fenomeno attualmente denominato “pensiero diffuso artificiale.” Lo studio e l’utilizzazione delle tecnologie anzidette, adoperate anche per il famigerato programma “MK-Ultra” sono stati dimostrati in numerose occasioni.

A tal proposito, è utile citare una conferenza che ebbe luogo nel gennaio 1991 presso l’Università dell’Arizona, dal titolo “Ricerche avanzate della Nato in materia di sistemi biomolecolari.” Alcuni argomenti affrontati dalla conferenza scatenarono le proteste degli astanti, spaventati dal potenziale abuso che i governi avrebbero potuto fare delle tecnologie presentate. In quella occasione gli scienziati accennarono alla capacità acquisita da parte degli Stati Uniti, di rendere cieche, sorde o mute le persone solo mediante la trasmissione di determinati impulsi magnetici.

Alcune delle anzidette tecnologie sono attualmente operative ed utilizzate dalla CIA, la NSA e l’FBI per scopi politici e militari, compresa la creazione di “candidati manciuriani.” Esse si basano su una metodologia del tutto nuova di studio del cervello e del sistema neuro-muscolare, ed agiscono mediante impulsi di radiazione trasmessi a bassissime frequenze. La sperimentazione dei sistemi biomolecolari continua ad avere luogo sui detenuti di Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Finlandia, Australia, Germania, Francia (Arancia Meccanica, film di Stanley Kubrick del 1971 trattava questo argomento n.d.t.).

E’ utile riportare quanto dichiarato nel 1970 dallo psicologo James V. McConnel in una intervista rilasciata alla rivista “Psychology Today.”

“Presto giungerà il giorno in cui saremo capaci di combinare la deprivazione sensoriale con l’azione ipnotica di alcune droghe ed il meccanismo “educativo” basato sulla dicotomia ricompensa-punizione. A quel punto potremo raggiungere un controllo pressochè assoluto sul comportamento di un individuo, ed ottenere molto rapidamente ed efficacemente un “positivo” lavaggio del cervello che ci consentirà di riprogrammare indole e personalità di qualsiasi individuo.”

Quanto appena detto, sta alla base della filosofia sociale delle Nazioni Unite, secondo la quale


nessuno dovrebbe potersi dire “possessore” di una propria personalità.

Qualsiasi personalità “antisociale” dovrebbe considerarsi “abusiva” e dunque suscettibile di “miglioramenti” impositivi da parte degli enti preposti. Tutto ciò – naturalmente – per poter soddisfare le esigenze “collaborative” richieste dal nuovo ordine mondiale.


Vi suggerisco di prendere seriamente in considerazione tali informazioni, prima di respingerle come frutto di un fanatico cospirazionista. Vi suggerisco di informarvi circa il chip trasmettitore prodotto dalla compagnia Loral Electro-Optical System con sede in Pasadena, California. Tale trasmettitore, che opera sulle stesse frequenze del sistema nervoso umano, fu commissionato dal generale Leonardo Perez in nome e per conto della aviazione militare statunitense, che era alla ricerca di un’arma che fosse in grado di trasmettere impulsi di sfiducia nella mente del nemico ed impulsi di fiducia in quella delle truppe amiche.

Si sospetta che la tecnologia ELF sia stata adoperata nel 1970 contro una donna britannica la quale protestava troppo “animosamente” contro l’installazione di missili cruise presso la base militare di Greenham Common (se è per questo esiste la possibilità che tali sperimentazioni siano già in corso d’opera da molti anni in tutto il mondo, e più precisamente dal momento in cui persone completamente normali hanno iniziato ad uccidere per futili motivi i propri congiunti, famigliari e vicini di casa, casi ormai molto frequenti, di cui sentiamo parlare quotidianamente in tutti i notiziari – n.d.t.).

Questa arma è in grado di causare la totale deprivazione sensoriale di un individuo, al punto che il soggetto non sia più in grado di udire i propri stessi pensieri. La metodologia scientifica utilizzata dalla tecnologia ELF è stata descritta in moltissime pubblicazioni del Dipartimento della Difesa statunitense, tra cui uno intitolato “Spettro elettromagnetico e conflitto a bassa intensità”, stilato del capitano Paul E. Tyler, comandante medico della marina degli Stati Uniti, incluso in una raccolta di saggi dal titolo “Bassa intensità e moderne tecnologie di modifica”, a cura del tenente colonnello David G. Dean. La raccolta è stata pubblicata nel 1986 da parte delle edizioni “Air University Press.”

Nel suo libro “The Body Electric”, il candidato premio Nobel Robert Baker descrive una serie di esperimenti condotti nel 1960 dallo scienziato Allen Frie, in cui il funzionamento della manomissione mentale è stato pienamente dimostrato. Così come gli esperimenti condotti nel 1973 dal dottor Joseph Sharp, che vi si sottopose personalmente, dimostrando di poter udire e comprendere messaggi inviatigli in una eco-camera attraverso una serie di audiogrammi ad impulsi a microonde. Baker concludeva il libro con alcune considerazioni circa il pericolosissimo potenziale di una tal sorta di tecnologia, che potrebbe “fornire istruzioni non rilevabili ad un assassino inconsapevole e programmato in tal senso.” Allen Frie ha inoltre notato come sia possibile accelerare, decelerare o arrestare il battito cardiaco di una rana sincronizzando il fascio di impulsi a microonde con il ritmo del cuore dell’animale.

Un altro libro del 1978, scritto da James C. Lynn ed intitolato “Microwave Auditory Effect and Application” descrive come sia possibile trasmettere delle voci perfettamente udibili, direttamente nella mente di un individuo. Nel dicembre 1980 venne pubblicato sul periodico “US Army Journal” un articolo dal titolo: “The New Mental Battlefield: Beam Me Up, Spock”, a cura del tenente colonnello John Alexander.

Scrive Alexander:
“… Numerosi esempi dimostrano incredibili progressi in tali aree. Il trasferimento di energia da un organismo all’altro; la capacità di trasmettere o guarire una malattia a distanza; la capacità di indurre la morte a distanza in modo tale che non sia riscontrabile una causa apparente del decesso; la modificazione del comportamento mediante strumenti telepatici, che consente di indurre uno stato ipnotico fino ad una distanza di 1000 chilometri, questi sono tutti obiettivi già conseguiti.” Alexander conclude:


“Se sarà possibile alimentare il pensiero artificiale multigenico mediante satellite, a quel punto il controllo mentale dell’intero pianeta sarà a portata di mano.”


Ecco, tornando al Blue Beam Project, la terza fase a cui accennavamo paragrafi addietro è denominata proprio “Electronic Telepathic Two Way Communication.”


Fintanto che la gente non si renderà conto che questo genere di tecnologia non è fantascienza, ma esiste realmente, essa correrà un gravissimo pericolo. Perchè arriverà la notte in cui nel cielo compariranno immagini meravigliose e sconvolgenti, che preannunceranno l’avvento del nuovo messia, ed in molti non saranno adeguatamente preparati ad affrontare la situazione, vedere il tranello, e salvarsi la vita.

link all’articolo originale: http://www.thewatcherfiles.com/bluebeam.html

Realtà aumentata – non tutto ciò che vedi è reale

———————-o0o———————-

23 febbraio 2011 | Autore
Posto l’articolo che ieri ha suscitato uno spolverone quando l’amministratore ha deciso di toglierlo per posticiparne l’uscita in un momento più opportuno.
D’accordo con la sua decisione lo postiamo oggi spendendo però quattro parole: prendete l’articolo per quello che é, in quanto abbiamo scoperto essere di provenienza dal sito del Governo Americano (vedi link: http://fmso.leavenworth.army.mil/). Quindi viene da chiedersi: cui prodest?

Secondo noi non può convenire alle persone che devono leggerlo, quanto a quelli che l’hanno prodotto.
Ci sembra un perfetto modo per distogliere l’attenzione pubblica, rivolto specialmente alle persone che sono più attente ai retroscena mediatici, dai recenti fatti mediterranei che stanno accadendo furiosamente.
Mentre IL FATTO QUOTIDIANO alimenta odio al punto di arrivare a pubblicare commenti del tipo “È ora di passare ai fatti: devono morire, mettiamoli a testa in giù” , mentre il PD organizza raccolte firme piazza per piazza per buttar giù Berlusconi e mentre i “giornali pasdaran” il cui proprietario ha messo il “suo uomo” a dirigere la Rai, stanno cercando di distruggere, non solo l’immagine dell’Italia, ma anche di favorire e rendere propedeutiche delle autentiche sommosse atte a rovesciare un potere politico, volente o nolente, regolarmente eletto.  Mentre i poteri forti del pianeta si stanno prendendo anche l’Africa (non crederete anche voi alle rivoluzioni spontanee?!!)  noi stiamo qui a parlare di ologrammi e di New Age…
Questo blog é un blog serio, non é né Il Fatto Quotidiano né Come Don Chisciotte. Abbiamo un decoro da mantenere e lo manterremo. Abbiamo ancora sufficiente raziocinio da non farci distogliere l’attenzione e le nostre energie.
[ndr: questo ovviamente é solo il nostro pensiero ed ognuno é libero di credere a quello che più é in sintonia con se stesso.]

Il Progetto Blue Beam

Premessa: sotto presento l’articolo di Serge Monast (deceduto nel 1996 per attacco cardiaco, forse ucciso?), sul presunto Progetto Blue Beam della Nasa. Tale progetto parla dell’uso di ologrammi proiettati nell’atmosfera col fine di inscenare  l’arrivo del nuovo Messia New Age, che unirà tutte le religioni all’interno di un’Unica Religione Mondiale.  L’utilizzo degli ologrami sarà abbinato a quello delle nuove armi psicotroniche che ci dovrebbero far sperimentare un finto “salto di coscenza new age”. Naturalmente, non esistono documenti ufficiali della Nasa che provano l’esistenza di tale progetto.  D’altronde non sarebbero certo così scemi da pubblicare documenti ufficiali su un progetto del genere. Il fatto che non esistano a tutt’oggi documenti pubblici riguardo ad un tale progetto mondiale non vuol dire affatto che questo non possa esistere. Quante cose ci hanno tenuto segrete nel corso della storia?
Riguardo al Progetto Blue Beam possiamo cercare di connettere un po di punti e provare l’attendibilità di tale progetto leggendo questa serie di articoli già pubblicati in questo blog, che dimostrano come viene implementata la Religione del Nuovo Ordine Mondiale:
Un altro indizio che fa pensare viene da un’indagine personale: provate a girare tra i blog di controinformazione; una buona percentuale di essi, diciamo abbondantemente superiore al 50-70% incorpora al suo interno la propaganda New Age come “soluzione” ai mali del NWO. In pratica, uno degli obiettivi principali del NWO, la Religione Unica Mondiale Luciferina, viene divulgato come “soluzione” ai malintesi piani diabolici del Nuovo Ordine Mondiale; e molto spesso tutto ciò avviene nella più totale inconsapevolezza.
Date poi un’occhiata a siti New Age del genere:
“Ci apriamo all’Universo e lasciamo che una luce divina, bianco-dorata, ci attraversi. La luce sommerge ogni cellula del nostro corpo. Splendiamo nella luce, ci sentiamo a nostro agio, al sicuro.
Ci connettiamo con il pianeta Gaia, la Terra. La luce dentro di noi fluisce nella Terra, avanza in profondità e si ancora nel nucleo cristallino nel centro della Terra.
In questa luce siamo tutt’uno con l’Universo e la Terra, UNO in noi e con tutto ciò che E’.”
Il Risveglio può avvenire a catena, mosso da semplici e sottili impulsi vibrazionali che il nostro cuore sa captare. ..”
Tuttavia la nuova Frequenza che giunge dall’Universo non potrà venire bloccata. ..”
Dal sito New Age 2012 anno di luce apprendiamo chi è Ashtar Sheran:

““Direttore supremo a capo di tutto il Programma Spirituale per il nostro pianeta Terra”.

Di fronte a qualunque grande sfida divina, l’Essere Radiante Cosmico, sceglie un grande Uomo. Ashtar è stato quell’Uomo. Le sue energie hanno aumentato l’efficienza di tutte le nostre responsabilità individuali fino a un punto oltre ogni possibile descrizione. Io rendo onore a quest’Uomo e seguo la sua guida con rispetto. Il suo amore per l’umanità è sempre stata la sua motivazione.

Le sue emanazioni spirituali e gli insegnamenti filosofici sono stati un’ispirazione per tutti noi. La sua natura devozionale è stata un esempio per tutte le flotte. La sua saggezza nell’elevare le vibrazioni del pianeta va di pari passo con il rispetto del diritto dell’uomo di scegliere la propria strada senza l’interferenza esterna nella sua crescita. È con sincero desiderio di onorarlo che esprimo qui la mia gratitudine per il Comandante Ashtar Sheran.

Io Sono l’IO SONO del IO SONO Presenza Mahatma e invoco le benedizioni dei Guardiani Superiori perché benedicano questo Tributo così come è posto nelle mie mani, nei cuori e nelle menti dei membri del Comando di Ashtar e dei popoli della Terra. Possa l’amore di Ashtar, così come viene donato liberamente a tutti gli uomini, ritornare a lui mille volte tanto in benedizioni di Pace. La Pace sulla Terra e la Buona Volontà di tutti gli uomini scenderà sicuramente con Ashtar a capo della Missione.

L’UOMO ASHTAR
Sotto il patrocinio dell’Arcangelo Michele e del Governo del Grande Sole Centrale di questa Galassia, il Comandante Ashtar è secondo solo all’Amato Comandate Gesù-Sananda nella responsabilità della Divisione Aerea della Fratellanza di Luce. Ashtar è ampiamente conosciuto nei circoli di canalizzazioni ufo da oltre decadi. I suoi messaggi sono lanciati da una Astronave colossale “LA COLOMBA”, o Stazione Spaziale, al di là della nostra atmosfera. Egli è amato per il suo profondo approccio filosofico ai nostri problemi globali e per i suoi sforzi per innalzare le nostre vibrazioni planetarie. Ashtar parla di 20 milioni di extraterrestri coinvolti con il suo Comando nel Programma Ascensione per il pianeta Terra, e di altri 4 milioni sul nostro piano fisico, coscientemente o incoscientemente in cooperazione con il Programma di Luce del Piano Divino. “
Rileggiamo: “ I suoi messaggi sono lanciati da una Astronave colossale “LA COLOMBA”, o Stazione Spaziale, al di la della nostra atmosfera”….magari con le insegne della NASA.
Sotto l’articolo di Monast ne trovate altri, tra cui uno di Timothy L. Thomas, un tenente colonnello dell’esercito degli Stati Uniti; l’articolo, basato su ricerche documentate, sembra avvalorare, per certi aspetti, quello che Monast ha esposto nel suo documento del 1994

Il Progetto Blue Beam della Nasa

di Serge Monast
anno di pubblicazione: 1994
Questo articolo è tratto da International Free Press in Canada.
Nota: Serge Monast (1945- 5 dicembre 1996) e un altro giornalista, che conducevano entrambi ricerche sul Progetto Blue Beam, sono morti di “attacco cardiaco” a settimane di distanza l’uno dall’altro, sebbene nessuno dei due avesse una storia di malattia cardiaca.
Serge era in Canada. L’altro giornalista canadese era in visita in Irlanda. Prima della sua morte, il governo canadese rapì la figlia di Serge in un tentativo di dissuaderlo dalla sua ricerca nel progetto Blue Beam. Sua figlia non tornò mai a casa.

Gli pseudo-attacchi di cuore sono uno dei presunti metodi di morte indotta usati dal Progetto Blue Beam.

L’International Free Press network non è un gruppo religioso né un’organizzazione politica, ma una agenzia stampa investigativa indipendente che opera nel campo della politica, dell’economia, della medicina e in quello militare.

Siamo specializzati nell’indagare e pubblicare relazioni speciali e sbobinamenti di nastri audio per svelare il mondo sommerso delle cospirazioni ONU miranti a implementare il Nuovo Ordine Mondiale.

Il nostro obiettivo è far capire alla gente che il programma del Nuovo Ordine Mondiale non è un sogno o una teoria selvaggia e paranoica; è un vero progetto Satanico in via di attuazione.
Per cosa?

Per abolire tutte le religioni tradizionali Cristiane, allo scopo di sostituirle con un’unica religione mondiale basata sul culto dell’uomo. Per abolire ogni identità e orgoglio nazionale, allo scopo di fondare un’identità e un orgoglio mondiale.

Per abolire la famiglia come oggi la conosciamo, per sostituirla con individui che operano tutti per la gloria del nuovo governo unico mondiale.

Per distruggere ogni creatività artistica e scientifica individuale, allo scopo di implementare un unico governo mondiale dalla mentalità univoca.
E quel tipo di dichiarazone di guerra da parte delle Nazioni Unite mira all’implementazione di una membership universale, obbligatoria all’ONU, un rafforzamento dell’ONU con una forza multi-militare e multi-polizia, un dipartimento di giustizia mondiale attraverso l’ONU, con un tribunale internazionale, un nuovo accordo commerciale mondiale per tutte le nazioni, la fine della guerra fredda e delle attuali guerre locali e l’obbligo di pace strappando tutte le costtuzioni nazionali e statali.

Inoltre, una nuova religione mondiale e una nuova cultura per tutti gli uomini.
Se davvero vogliamo comprendere il Progetto Blue Beam della NASA dobbiamo ritornare all’‘alba dell’era dell’Aquario’. Ricordate quella canzone? Diceva: ‘Quando la Luna sarà nella settima casa e Giove allineato a Marte la pace guiderà il nostro pianeta e l’amore guiderà le stelle’.
Questo è legato all’anno 1982, quello di inizio della cospirazione dell’era dell’Aquario, appena prima dell’implementazione del Nuovo Ordine Mondiale, che si suppone sia iniziata nel 1983.

Devo dire che il Progetto Blue Beam fu preparato per l’anno 1983. È stato rimandato; non sappiamo esattamente perché. Ma dal 1983 (18 anni prima della pubblicazione di questo resoconto) sono veramente migliorati, con nuova tecnologia e innovazioni dell’hardware e software spaziale in cui sono impegnati ora, per rendere possibili i loro sistemi.
Quindi gli obiettivi del Movimento New Age sotto cui operano proprio adesso le Nazioni Unite sono l’implementazione di un ‘Messia’ del nuovo mondo.
Gli strumenti del Nuovo Ordine Mondiale sono:
1. Un esercito internazionale;

2. Una forza di polizia internazionale;
3. Una banca mondiale per l’economia;
4. Un governo mondiale sotto le Nazioni Unite;
5. Una banca mondiale conservatrice per la preservazione delle zone naturali del mondo. Ciò significa che tutti i movimenti ‘verdi’ saranno riuniti nella nuova banca mondiale o spariranno del tutto;
6. Una religione mondiale nella quale tutte le dottrine della chiesa saranno distrutte alla radice, per essere sostituite dalla nuova religione mondiale dell’era dell’Aquario;
7. La classificazione delle sette razze mondiali per tutti gli schiavi umani che svolgeranno determinati compiti, che siano d’accordo o meno;
8. Sedi di concentramento mondiali presso le Nazioni Unite per coloro che non accettano il nuovo sistema;
9. Il controllo dell’agricoltura mondiale e delle scorte di cibo, che controllerà le scorte di cibo e vitamine nel mondo.
Il Nuovo Ordine Mondiale sarà un sistema di governo ‘intermedio’ per l’URSS, l’Inghilterra e tutti i suoi commonwealth e gli Stati Uniti, con la loro popolazione eterogenea.
Questo, in ultima analisi, è un nuovo ordine spirituale e politico mondiale che sostituirà quelli vecchi sotto i quali viviamo adesso.
Quali sono i piani del Nuovo Ordine Mondiale?

Essi progettano l’annientamento di tutte le persone che credono nella Bibbia o adorano Gesù Cristo, e la totale scomparsa del Cristianesimo.
Per mettere in atto questo piano, il Nuovo Ordine Mondiale sta modificando le leggi nazionali, per assicurarsi che le credenze e i simboli cristiani – come la croce, ad esempio – divengano fuori legge ed illegali. Le feste e le cerimonie religiose saranno sostituite da festività New Age in tutto il mondo.
L’eliminazione e la totale distruzione di tutte le società segrete e delle fratellanze segrete, delle logge e dei santuari, tutto ciò che essi ritengono essere le minacce più serie alla loro sopravvivenza dopo l’implementazione della religione unica mondiale e del governo unico mondiale.
Il NWO progetta anche l’abolizione di tutte le monete nazionali, e il trasferimento del commercio al denaro elettronico attraverso la via preferenziale.
I pensatori e i libri fondamentali delle cospirazioni New Age sono: Elena Petrovna Blavatsky, che ha scritto ‘Iside Svelata’ e ‘La Dottrina Segreta.’ Alice A. Bailey che ha scritto ‘The Race and the Initiation and Externalization of the Heirarchy;’ ‘Initiation: Human and Savior;’ ‘The Reappearance of the Christ.’ (il loro Cristo è il nuovo Messia). ‘The Destiny of the Nation,’ nel quale sono descritti i piani per la disposizione degli stati-nazione; ‘The Unfinished Autobiography;’ ‘Disciplineship and the New Age;’ ‘Esoteric Psychology.’
Questi libri sono molto importanti per i pensatori New Age, che sono esattamente quelli che cospirano per implementare il Nuovo Ordine Mondiale.
Inoltre, gli scritti di Nicola Roerich, che ha scritto ‘Matraia, (Maitreya)’ (è il loro nuovo Messia); ‘Shambala, The Resplendent,’ e ‘The Agni Yoga Series.’ David Spangler che ha scritto: ‘Revelation: The Birth of a New Age,’ considerato la ‘Bibbia’ del movimento New Age; ‘Reflections on the Christ,’ legato all’iniziazione Luciferina; ‘Links With Space,’ che sostiene che gli extraterrestri verranno per salvare i terrestri da se stessi; ‘Relationship and Identity,’ ‘The Love of Manifestation,’ ‘New Age Rifts,’ e ‘Towards a Planetary Vision,’ direttamente legato alle visioni del Nuovo Ordine Mondiale, come essi progettano che siano.
Ora… quello che questa gente progetta, inoltre – e, ripeto, questo non è un sogno e non sono pensieri paranoici; questo è reale. Progettano che, per accettare il Nuovo Ordine Mondiale, tutti gli uomini debbano prima accettare la religione New Age; per entrare nella nuova religione mondiale, i Cristiani dovranno abiurare la propria fede. Quindi, come hanno detto, l’iniziazione avverrà su base mondiale entro l’organizzazione occulta della Chiesa Cristiana organizzata in modo nuovo (che sarà un Tempio Massonico riorganizzato e strettamente controllato) su iniziazione Luciferina. Quel che dobbiamo capire, qui, è che nessuno potrà mantenere le proprie vecchie credenze ed entrare nello stesso tempo nella religione New Age. Sarà impossibile.
Per quelli che non accettano il Nuovo Ordine Mondiale, che lo rifiuteranno, la popolazione del NWO avrà già costruito campi di concentramento di rieducazione, e per questi campi hanno stabilito quel che definiscono le ‘classificazioni arcobaleno’ dei prigionieri del NWO.
L’arcobaleno è considerato il ‘ponte’ che porta all’impero Satanico del NWO.
Già sappiamo, ad esempio, che tutti dovranno prestare un giuramento a Lucifero per attraversare quel ponte ed entrare nella New Age. Tutti coloro che si opporranno all’iniziazione saranno inviati a strutture detentive nelle quali saranno separati in diverse categorie, operazione nota comeclassificazione arcobaleno dei prigionieri del NWO.
  1. La categoria dei bambini cristiani, da usare come sacrifici umani nelle cerimonie delle messe nere; saranno obbligati a partecipare ad ogni genere di orgia o tenuti come schiavi sessuali.
  2. La categoria dei prigionieri da impiegare in esperimenti medici in cui i farmaci e le nuove tecnologie saranno testate sugli umani.
  3. La categoria dei prigionieri sani per il Centro Internazionale Donazione Organi, in cui saranno rimossi uno ad uno gli organi vitali mentre i prigionieri saranno mantenuti in vita da apparecchi meccanici.
  4. La categoria di tutti i lavoratori sotterranei sani. Il NWO è fondamentalmente una dittatura mondiale basata sulla religione Luciferina; una dittatura con l’illusione della democrazia. Per mantenere l’illusione dellademocrazia, i campi e il lavoro degli schiavi saranno nascosti sotto terra, in colonie che vengono costruite mentre scriviamo questo articolo.
  5. Categoria dei ‘Prigionieri Incerti’. Nel centro internazionale di ‘rieducazione’ i prigionieri politici e religiosi saranno rieducati (con ogni mezzo) in modo che si pentano in programmi televisivi internazionali e glorifichino le virtù del Governo Unico Mondiale a beneficio di tutta l’umanità.
  6. Categoria del Centro Internazionale di Esecuzione. Sufficientemente chiaro!
  7. La settima categoria. Stiamo ancora aspettando i dettagli della Settima Categoria, e attendiamo la verifica dei colori da assegnare a queste categorie di prigionieri, ma questo è il programma fondamentale di quelli che hanno progettato il nuovo mondo ‘paradisiaco’ del futuro.
Dovete capire che quando decisi, circa 6 mesi fa, di rendere pubblici alcuni dei loro piani ed informazioni relative al loro progetto più importante, che è il Progetto Blue Beam della NASA, non ero sicuro che sarei sopravvissuto, opponendomi ai piani del NWO miranti a mettere in ginocchio tutte le culture e le religioni del mondo.
Ma ora, seguendo la mia coscienza di Cristiano, il mio vero e profondo amore per tutti i miei fratelli e sorelle sconosciuti, in America e nel mondo, accetto spontaneamente di dare la mia vita, se è il caso, per la verità, per Gesù Cristo, rendendo pubbliche per la prima volta le quattro fasi fondamentali del Satanico Progetto Blue Beam.
Chiedo a chi legga le seguenti descrizioni di non restare paralizzato dal proprio naturale terrore, ma di diffondere a tutti i contenuti di questo speciale resoconto, edi riunirsi per fare gruppo, pensare ed organizzare modi per sopravvivere al palesamento e alla presa di potere delgoverno del NWO, perché quello che dobbiamo capire è che il governo del NWO non sarà qualcosadi permanente, immortale; non sarà così. Ma adesso dobbiamo imparare come organizzarci per sopravvivere a questi progetti satanici.
IL PROGETTO BLUE BEAM
L’infame Progetto Blue Beam della NASA prevede quattro fasi diverse per implementare la religione New Age con a capo l’Anticristo. Dobbiamo ricordare che la religione New Age è la base stessa del nuovo governo mondiale; senza questa religione la dittatura del NWO è del tutto impossibile.
Lo ripeterò: senza una fede universale nella religione New Age il successo del NWO sarà impossibile!
Per questo il Progetto Blue Beam è così importante per loro, ma è stato celato così bene fino ad ora.
La prima fase del Progetto Blue Beam della NASA riguarda il crollo di ogni conoscenza archeologica. Essa riguarda la produzione di terremoti creati artificialmente in determinate posizioni precise del pianeta, nelle quali quelle che saranno fatte passare per nuove scoperte spiegheranno infine a tutti gli uomini l’errore commesso da tutte le dottrine religiose fondamentali. La falsificazione di questa informazione verrà usata per fare credere a tutti i popoli che le loro dottrine religiose sono state fraintese ed interpretate in modo sbagliato per secoli. La preparazione psicologica a quel primo passo è già stata messa in atto con il film ‘2001: Odissea nello Spazio’, con la serie StarTrek e ‘Independence Day’, che parlano tutti di invasioni dallo spazio e dell’unificazione di tutte le nazioni per respingere gli invasori. L’ultimo film, ‘Jurassic Park’, parla delle teorie dell’evoluzione e afferma che le parole di Dio sono menzogne.
Quel che è importante capire nella prima fase è che quei terremoti colpiranno nelle diverse parti del mondo in cui gli insegnamenti scientifici ed archeologici hanno indicato che sono stati sepolti misteri arcani. Con quei terremoti sarà possibile, per gli scienziati, riscoprire quei misteri arcani, che saranno usati per screditare tutte le dottrine religiose fondamentali.
Questa è la prima preparazione al progetto per l’umanità, perché quel che essi intendono fare è distruggere le credenze di tutti i Cristiani e Musulmani del pianeta. Per farlo hanno bisogno di alcune ‘prove’ false dal passato, che dimostreranno a tutti i popoli che tutte le loro religioni sono state male interpretate e fraintese.
La seconda fase del Progetto Blue Beam della NASA riguarda un gigantesco ‘spettacolo spaziale’, con ologrammi ottici tridimensionali e suoni, proiezioni laser di immagini olografiche multiple in diverse parti del mondo, ognuna delle quali riceverà un’immagine diversa a secondo la fede religiosa nazionale predominante.
Questa nuova voce ‘di dio’ parlerà in tutte le lingue. Per capirlo dobbiamo studiare varie ricerche condotte dai servizi segreti negli ultimi 25 anni. I Sovietici hanno perfezionato un computer avanzato, ne hanno perfino esportati, e li hanno nutriti con i minuti particolari fisio-psicologici basati sui loro studi dell’anatomia e della composizione elettromeccanica del corpo umano, e gli studi delle proprietà elettriche, chimiche e biologiche del cervello umano.
Questi computer sono stati nutriti anche con le lingue di tutte le culture umane e i loro significati. I dialetti di tutte le culture sono stati inseriti nei computer da trasmissioni satellitari. I Sovietici hanno iniziato anche a inserire nei computer programmi obiettivo come quelli del nuovo Messia. Sembra anche che i Sovietici – il popolo del Nuovo Ordine Mondiale – abbiano fatto ricorso a metodi suicidi in tutte le società, collocando lunghezze d’onda elettroniche per ogni persona, ogni società e cultura, per indurre pensieri suicidi se la persona non si adegua ai dettami del Nuovo Ordine Mondiale.

La fase due presenta due aspetti differenti. Il primo è lo ‘spettacolo spaziale’. Da dove ne viene? Lo spettacolo spaziale, le immagini olografiche, verranno usate in una simulazione della fine, durante la quale a tutti i popoli saranno proiettate scene che saranno il compimento di quel che desiderano per verificare le profezie ed eventi avversi.

Queste saranno proiettate da satelliti sullo strato di sodio a circa 60 miglia dalla terra. Vediamo le prove ogni tanto, ma esse sono chiamate UFO e “dischi volanti”.

Il risultato di questi eventi deliberatamente pianificati sarà mostrare al mondo il nuovo ‘Cristo’, il nuovo Messia, Matraia (Maitreya), per l’implementazione immediata della religione del Nuovo Mondo. Ad un mondo che non sospetta nulla verrà propinata verità a sufficienza per agganciarlo alla menzogna. “Perfino i più colti saranno ingannati”.
Il progetto ha perfezionato la capacità di un congegno di sollevare un enorme numero di persone, come in un rapimento collettivo, e trascinare via l’intero gruppo in un “paradiso terrestre”. Vediamo le prove di questo congegno nel rapimento degli umani da parte di piccoli, misteriosi alieni grigi dai loro letti e attraverso le finestre in “astronavi madri” in attesa.
La resistenza calcolata alla religione universale e al nuovo Messia, e le conseguenti Guerre Sante, produrranno la perdita di vite umane in scala mai immaginata prima in tutta la storia dell’uomo.
Il progetto Blue Beam fingerà di essere il compimento universale delle profezie dell’antichità, un evento imponente come quello che avvenne 2000 anni fa. In principio esso userà i cieli come schermo di proiezione (sullo strato di sodio a circa 60 miglia), quando satelliti spaziali che generano laser proietteranno immagini simultanee ai quattro angoli del pianeta in ogni lingua e dialetto, a seconda della regione. Questo riguarda l’aspetto religioso del NWO e è inganno e seduzione su grande scala.
I computer coordineranno i satelliti, e il software già immesso farà partire lo spettacolo nel cielo. Le immagini olografiche sono basate su segnali quasi identici, per produrre un’immagine o ologramma con una prospettiva profonda che è ugualmente applicabile alle onde acustiche ELF, a VLF e LF, e ai fenomeni ottici.
Nello specifico, lo spettacolo consiste di multiple immagini olografiche in diverse parti del mondo, ognuna delle quali riceve un’immagine diversa a seconda della specifica religione nazionale e regionale. Nessuna zona sarà esclusa.
Con animazioni computerizzate e suoni che sembrano provenire dalle profondità dello spazio, i seguaci ferventi dei vari credi osserveranno il ritorno dei loro Messia in un reality dalla plausibilità convincente.
Poi, le proiezioni di Gesù, Mohammed, Buddha, Krishna, ecc si fonderanno in una, dopo che le corrette spiegazioni dei misteri e delle rivelazioni saranno svelate. Questo dio unico, in realtà, sarà l’Anticristo, che spiegherà che le varie scritture sono state fraintese e male interpretate, e che le religioni dell’antichità sono responsabili dell’aver fatto rivoltare il fratello contro il fratello e il popolo contro il popolo; quindi le vecchie religioni devono essere abolite per fare spazio alla religione New Age del Nuovo mondo, che rappresenta il dio unico Anticristo che vedono dinanzi a loro.
Naturalmente questa farsa straordinariamente disposta riuscirà a dissolvere i disordini religiosi su grande scala; ogni popolo incolperà l’altro per l’inganno, lasciando liberi milioni di fanatici religiosi programmati con la possessione demoniaca su scala inusitata.
Inoltre, questo evento avverrà in un momento di profonda anarchia politica mondiale e di tumulto, creato da una catastrofe mondiale. L’ONU già ora progetta di usare l’‘Inno alla Gioia’ di Beethoven come anatema per l’introduzione della religione New Age del Nuovo Mondo.
Se mettiamo questo spettacolo spaziale in parallelo con il programma di guerre spaziali otteniamo questo: la combinazione di radiazione elettromagnetica ed ipnosi, le quali sono anche state oggetto di ricerche intensive. Nel 1974, ad esempio, il ricercatore G. F. Shapits disse che uno degli obiettivi della ricerca era: ‘…in questa indagine si mostrerà che le parole pronunciate dall’ipnotista possono anche essere convertite direttamente in energia elettromagnetica, e indirizzate alla parte subconscia del cervello umano, senza impiegare alcun dispositivo meccanico per ricevere o decodificare il messaggio, e senza che la persona esposta a tale influenza abbia la possibilità di controllare coscientemente l’input di informazione. Ci si può aspettare che si riterrà che il comportamento razionalizzato sia stato attuato di loro spontanea volontà’.
Chi analizzi ora i cosiddetti fenomeni di ‘channelling’ dovrebbe saggiamente prendere in considerazione quest’area di ricerca. Si noterà che coloro che si ritengono ‘channellers’ (canalizzatori) sono aumentati rapidamente da quando è stato condotto questo tipo di ricerca.
È inquietante quanto siano simili i loro messaggi, a prescindere dall’entità che essi affermano sia la fonte della guida divina. Questo suggerirebbe a chi considera la credibilità dell’informazione ‘incanalata’ di discernere e valutare criticamente l’origine dei messaggi che ricevono, e se questi siano specificamente benefici per il NWO.
Il quotidiano Sydney Morning il 21 Marzo 1983 ha pubblicato un articolo che annunciava che i Sovietici stavano invadendo la mente umana; l’articolo era stato presentato all’editore straniero dal Dr. Nathan Abnuengy, assistente professore nella facoltà di agricoltura in Asia. Vale la pena citare estesamente l’articolo, anche se la sua grammatica è un po’ antiquata.
Questo articolo riguarda i Sovietici, che hanno creato il supercomputer del quale abbiamo parlato, e che è davvero importante, perché questi tipi di computer possono essere azionati dai satelliti e attraverso lo spazio. I computer sono stati programmati con tutte le differenti lingue e i loro significati, i dialetti di tutti i popoli sono stati inseriti con programmi obiettivo.
Ma non parliamo più dei Sovietici; parliamo dell’ONU, i servi del NWO, che inseriscono nei computer l’informazione necessaria.
L’editore della colonna in cui aparve l’articolo afferma addirittura che il pezzo presentava punti troppo importanti per essere ignorati. Penso sia possibile che le persone che hanno creato questo mega-programma-di-controllo-mentale possano vendere il software ad un’organizzazione e non siano coscienti che il cliente può usare programma e dati per schiavizzare l’umanità intera. Immaginate quanto hanno progredito da quando l’articolo è stato pubblicato!
Il progresso delle tecniche ci spinge verso la terza fase del Progetto Blue Beam, che va di pari passo con la comunicazione bidirezionale telepatica ed elettronicamente aumentata, in cui le onde ELF, VLF e LF raggiungeranno ogni persona dall’interno della sua mente, convincendola che il suo dio le stia parlando dalle profondità della sua anima.
Questi raggi provenienti dai satelliti sono gestiti dalle memorie dei computer che hanno immagazzinato numerosi dati su ogni persona della Terra e sulla sua lingua. I raggi si interlacceranno poi con il loro pensiero naturale, per formare quello che definiamo il pensiero artificale diffuso.
Quel tipo di tecnologia è presente nelle ricerche degli anni ’70, ’80 e ’90, nelle quali il cervello umano è stato paragonato ad un computer. L’informazione è inserita, processata, integrata, e poi viene formulata una risposta, in base alla quale si agisce.
I controllori della mente manipolano l’informazione nello stesso modo in cui la manipola un computer per la grammatica.
Nel Gennaio 1991, la University of Arizona ospitò una conferenza intitolata ‘The NATO Advanced Research Workshop on Current and Emergent Phenomena and Biomolecular Systems.’
Cosa significa esattamente?
Questo: ci riferiamo ad un discorso pronunciato alla conferenza, che spicca per il suo atteggiamento diverso nei confronti dello sviluppo in discussione in quel momento. In effetti si trattava di una protesta, e di un agghiacciante avvertimento agli scienziati presenti, riferito al potenziale abuso delle scoperte fatte dalle loro ricerche.
Queste, ovviamente, affermavano che gli USA avevano già sviluppato un equipaggiamento per la comunicazione in grado di far vedere i ciechi, udire i sordi e camminare gli storpi. Esso può alleviare il dolore dei malati terminali senza l’uso di farmaci o chirurgia. Non parlo di fantascienza.
Un uomo può mantenere l’uso di tutte le proprie facoltà fino al momento della morte. Questo dispositivo di comunicazione dipende da un modo completamente nuovo di considerare il cervello umano, da impulsi a radiazioni a frequenza ultra-bassa.
Una parte di questo equipaggiamento è ora operativo presso la Central Intelligence Agency (CIA) e il Federal Bureau of Investigation (FBI). Non sarà mai usato per far vedere i ciechi, udire i sordi o camminare gli storpi, perché è fondamentale per il programma di politica interna ed estera di George Bush e dei suoi pupazzi-padroni del NWO.
A livello interno, il nuovo marchingegno di comunicazione è usato per torturare e uccidere le persone che corrispondono ai profili immaginati in grado di simulare una determinata popolazione per i terroristi; per torturare ed uccidere i cittadini che appartengono ad organizzazioni che promuovono la tolleranza e la pace e lo sviluppo in America Centrale; per torturare ed uccidere i cittadini che appartengono ad organizzazioni che si oppongono allo sviluppo e all’uso delle armi nucleari, e per creare una razza di automi schiavi del culto, quelli che sono comunemente chiamati ‘the Manchurian Candidates’.
La sperimentazione oltreoceano avviene su ostaggi detenuti da USA e Canada, Inghilterra, Australia, Germania, Finlandia e Francia. Inoltre c’è stata una lunga serie di bizzarri suicidi tra gli scienziati informatici inglesi che avevano tutti un legame con la Marina USA.
Quel che ci si può chiedere di fronte a questa psicologia del terrore è questo: un governo, corporazione o psichiatra promuoverebbe volentieri, oggi, questo orrore?
La risposta, abbastanza ovvia, è: “Si”. Le agenzie governative e le corporazioni che con esse operano verso il NWO sono pronte a promuovere qualsiasi cosa li aiuti a raggiungere l’obiettivo del controllo sociale totale.
Quanto alla domanda sul perché: per una cosa, se terrorizzi l’opinione pubblica e la fai temere per la sua sicurezza, essa ti permetterà di mettere in atto un’attuazione della legge draconiana, di disarmarla e di mantenere un approfondito archivio su di essa, ed essi dovranno solo dirvi che tutto serve a proteggervi, ovviamente.
In secondo luogo, essa promuove la decadenza delle attuali forme democratiche dei sistemi politici, e porta le società a cercare metodi alternativi per l’ideologia politica. Ovviamente l’alternativa è già stata pianificata. È chiamata NWO e non avrà a cuore la vostra sicurezza o i vostri interessi. Come disse George Bush: ‘Leggete le mie labbra’.
La paura è sempre stata usata dall’elite potente per controllare e soggiogare le masse. L’antica massima “divide ed impera” è messa in atto in tutto il mondo, all’estremo, per assicurarsi che tutti siano terrorizzati per la propria sicurezza personale e sospettino di tutti gli altri. Anche questo è controllo mentale.
Per proseguire con la nuova tecnologia che è alla base del Progetto Blue Beam della NASA dobbiamo analizzare questa affermazione dello psicologo James V. McConnell, che fu pubblicata su un numero di Psychology Today degli anni ’70. Egli disse: “È arrivato il giorno in cui possiamo abbinare la privazione sensoriale all’ipnosi farmaceutica e all’astuta manipolazione di ricompensa e castigo per ottenere il controllo quasi assoluto del comportamento individuale. Sarebbe allora possibile ottenere un velocissimo e molto efficiente tipo di lavaggio del cervello, che ci permetterà di fare imponenti cambiamenti nel comportamento e nella personalità di una persona’.
Ora, quando abbiamo parlato di quel tipo di raggio e della comunicazione telepatica ed elettronicamente aumentata, il tipo di raggi inseriti nelle memorie dei computer che immagazzinano numerosissimi dati riguardanti gli uomini, i linguaggi umani e i dialetti, e abbiamo detto che le persone saranno raggiunte dall’interno, facendo si che ognuno creda che il suo dio gli stia parlando direttamente dalla sua anima, ci riferiamo a quel tipo di tecnologia e di pensiero che lo stesso psicologo stava esponendo, ossia: dobbiamo essere addestrati, fin dalla nascita, a dover fare tutto ciò che la società desidera che facciamo, invece che quel che desideriamo fare per noi stessi; ciò perché essi hanno la tecnologia per farlo, a nessuno dev’essere permesso di avere la sua personalità individuale.
Questa affermazione e queste idee sono importanti perché sono l’insegnamento fondamentale dell’ONU: nessuno ha la propria personalità. E lo stesso psicologo dichiara che nessuno ha nulla da ridire sul tipo di personalità che essi acquisiscono, e non c’è motivo di credere di avere il diritto di rifiutare di acquisire una personalità nuova se quella vecchia è considerata ‘antisociale’.
Quello che è importante, in questa dichiarazione, è che il NWO sarà costruito sul sistema attuale, ovverosia il vecchio modo di pensare e comportarsi e la religione saranno considerati il ‘vecchio’ e scorretto modo di pensare, e la possibilità di modificarli in uno dei campi di sradicamento dell’ONU per accertarsi che nessuno con questo comportamento ‘antisociale’ sia risparmiato sarà concessa così velocemente che altri individui modificati sapranno soddisfare i bisogni e i programmi del NWO senza essere distratti dalla verità.
Questo può essere il più grande progetto di controllo mentale di sempre? Il Progetto Blue Beam della NASA è la direttiva prima del controllo assoluto esercitato dal NWO sulle popolazioni della Terra intera. Vi suggerirei di approfondire questa informazione con attenzione, prima di scartarla ritenendola una follia fanatica.
Se ci addentriamo ulteriormente nei diversi rapporti che abbiamo presentato scopriamo che le operazioni e la tecnologia di controllo mentale includono un trasmettitore che trasmette alla stessa frequenza del sistema nervoso umano, trasmettitore fabbricato dalla Loral Electro-Optical System di Pasadena, California.
La Loral, che ha un importante contratto con la Difesa, in precedenza ha condotto una ricerca su armi adenergia diretta per il Gen. Leonard Perez dell’Aeronautica USA, che cercava un’arma che potesse impiantare dei messaggi nelle menti dei nemici mentre spronava le sue truppe a compiere atti di valore sovrumani!
Il congegno usa la radiazione elettromagnetica a frequenze di gigahertz pulsate a frequenze estremamente basse (ELF). È usato per torturare le persone, sia fisicamente che mentalmente, a distanza. Si pensa che armi di questo tipo siano state usate contro una donna inglese che protestava per la presenza di Missili Cruise americani alla Greenham Common Airbase negli anni ’70.
Questa arma può essere usata per indurre una totale deprivazione sensoriale trasmettendo dei segnali al nervo uditivo con una potenza tale da bloccare la capacità dell’individuo di sentire i propri pensieri!
Il processo usato da questa tecnologia ELF technology è descritto in varie pubblicazioni del Diaprtimento Americano della Difesa, tra le quali una intitolata ‘The Electromagnetic Spectrum and Low Intensity Conflict’ del Capitano Paul E. Tyler, Comandante Medico della Marina Americana, che fa parte di una raccolta dal titolo ‘Low Intensity Conflict and Modern Technology Edict’ del Tenente Colonnello David G. Dean, USAF.
Il discorso fu pronunciato nel 1984 e laraccolta pubblicata nel 1986 dalla Air University Press, Maxwell Airforce Base, Alabama.
Un altro apparecchio a impulsi elettromagnetici può inviare segnali udibili direttamente a una persona restando indistinguibile a tutti gli altri. La tecnologia è molto semplice, e può essere costruita usando un comune fucile radar della polizia. Il fascio di microonde generato dall’apparecchio è modulato a frequenze audio e può trasmettere messaggi direttamente al cervello.
Arriviamo ora al Progetto Blue Beam della NASA. La trasmissione di comunicazione subliminale bidirezionale e di immagini dalle profondità dello spazio corrisponde direttamente a quel tipo di tecnologia.
Nel suo libro ‘The Body Electric’ il candidato al Premio Nobel Robert Baker descrive una serie di esperimenti condotti nei primi anni ’60 da Allen Frie, nei quali questo fenomeno fu dimostrato, e anche esperimenti successivi condotti nel 1973 presso il Walter Reed Army Institute of Research da Dr. Joseph C. Sharp, che si sottopose personalmente a prove in cui riuscì ad udire e comprendere dei messaggi inviatigli in una camera di isolamento acustico per mezzo di un audiogramma a microonde, che è un analogo della vibrazione sonora della parola trasmessa al suo cervello.
Baker poi afferma: ‘Questo apparecchio ha un’ovvia applicazione nelle operazioni segrete programmate a far impazzire un obiettivo con voci sconosciute o nell’invio di istruzioni non accertabili ad un assassino programmato”.
Immaginate ora quando udiremo quella voce del Messia del Nuovo Mondo, che parlerà dallo spazio a tutte le persone sane (?) della Terra, e potrà dare delle istruzioni agli zeloti e ai fanatici della religione: vedremo isterismo e marasma sociale su scala mai vista prima su questo pianeta.
Nessuna forza di polizia al mondo, nemmeno combinata, potrebbe affrontare il disordine che seguirà!
Un libro del 1978 dal titolo ‘Microwave Auditory Effect and Application’ di James C. Lynn descrive in che modo è possibile trasmettere direttamente al cervello delle voci udibili. Questa tecnologia potrebbe davvero permettere ai ciechi di vedere e ai sordi di sentire. Invece, è stata trasformata in un’arma per schiavizzare il mondo.
Allen Frie riporta anche che egli ha potuto accelerare, rallentare o fermare i cuori di rane isolate sincronizzando il tasso di pulsazione di un raggio a microonde con il cuore stesso.
Secondo Robert Baker risultati simili sono stati ottenuti usando rane vive, il che dimostra che è tecnicamente possibile produrre degli attacchi cardiaci con raggi progettati per penetrare il torace umano.(NOTA DELL’EDITORE: Sia l’autore di questo resoconto che il suo collega sono deceduti di ‘attacco di cuore’ a qualche giorno di distanza.)
Devo dire anche che il Dr. Baker NON partecipa a questa ricerca.
È stato dimostrato che raggi di energia elettromagnetica UHF a frequenza ultra alta focalizzati possono essere usati per indurre notevole agitazione e attività muscolare o indurre debolezza muscolare e letargia.
Le microonde possono anche essere usate per ustionare la pelle umana e agevolare l’effetto delle droghe, dei batteri, dei veleni o per inibire la funzione dell’intero cervello. Questi effetti furono tutti rivelati in modo approfondito dalla CIA il 21 Settembre 1977 in una testimonianza presentata dinanzi al Subcommittee on Health and Scientific Research. Il Dr. Sidney Gottlieb, che diresse il programma MK-Ultra, all’epoca, fu obbligato a discutere la portata della ricerca della CIA per scoprire tecniche di attivazione dell’organismo umano da mezzi elettronici remoti.
Quindi questo è qualcosa che esiste ora, che è stato perseguito al massimo grado, che può essere usato dallo spazio per raggiungere ogni persona, ogni luogo sulla faccia della Terra.
Se approfondiamo quel processo di controllo mentale sulle persone scopriamo che l’equipaggiamento e la tecnologia sono stati usati per influenzare i politici in modo molto più diretto.
Michael Dukakis, il candidato democratico contro George Bush nell’elezione del 1988 fu obiettivo di questa tecnologia a microonde per intralciare la sua performance nei discorsi pubblici quando i sondaggi dell’opinione pubblica dimostrarono che costituiva una seria minaccia alle prospettive di elezione di Bush.
Afferma anche che l’equipaggiamento fu impiegato contro Kitty Dukakis e la portò sulla soglia del suicidio.
Nella Disneyland della politica americana un candidato presidenziale con problemi come questi ovviamente perderebbe la corsa alla Casa Bianca.
Nell’edizione dell’U. S. Army Journal, Military Review, del Dicembre 1980 un articolo del Tenente Colonnello John B. Alexander, intitolato ‘The New Mental Battlefield: Beam Me Up, Spock’, fornisce una ulteriore comprensione delle capacità tecniche a disposizione di chi esercita il controllo. Egli scrive: ‘Vari esempi dimostreranno le aree in cui sono stati fatti dei progressi. Sono stati riportati: il trasferimento dell’energia da un organismo ad un altro; la capacità di guarire o far ammalare trasmessa a distanza, inducendo così malattia o morte priva di cause apparenti; la modificazione telepatica del comportamento per indurre stati ipnotici a distanza di 1000 km. Anche l’uso dell’ipnosi telepatica ha un grande potenziale. Questa capacità consentirebbe a degli agenti di essere programmati in modo profondo senza nemmeno avere coscienza di esserlo. In termini filmici, il Manchurian Candidate vive, e non gli serve nemmeno una telefonata.
‘Sono prese in considerazione anche le tecniche di induzione mente-a-mente. Se venisse perfezionata, questa capacità consentirebbe il trasferimento diretto del pensiero, con la telepatia, da una mente o gruppo di menti a un uditorio selezionato. Il fattore unico è che il recettore non sarà a conoscenza che il pensiero è stato impiantato da una fonte esterna. La persona crederà che i pensieri siano originali’.
Questo è esattamente ciò di cui parlavamo.

La terza fase del Progetto Blue Beam della NASA è chiamata la Comunicazione Bidirezionale Elettronica Telepatica. L’articolo del Tenente Colonnello Alexander continua: ‘Se è possibile introdurre pensiero artificiale in un campo multigenico via satellite, è ora possibile il controllo mentale del pianeta intero. L’unica resistenza opposta dall’individuo sarà mettere costantemente in discussione la motivazione alla base dei loro pensieri, e non agire in base a pensieri che ritengono essere al di fuori dei loro confini ideologici, religiosi e morali’.
Ancora una volta, è saggio riflettere su come la televisione, la pubblicità, l’educazione moderna e vari tipi di pressione sociale sono usati per manipolare questi confini.
Il Tenente Colonnello Alexander ha detto, nel sommario del suo articolo su Military Review: ‘L’informazione su questi tipi di tecnologia qui presentati sarà da alcuni considerata ridicola, in quanto non si conforma alla loro visione della realtà. Ma alcune persone credono ancora che la Terra è piatta’.
Ora, questo significa molto, perché se la gente non crede che questo tipo di tecnologia sia possibile, oppure che si tratti di fantascienza, queste persone si mettono in notevole pericolo, perché la notte in cui migliaia di stelle brilleranno dallo spazio, la notte in cui il nuovo Messia sarà presentato al mondo, non saranno preparate, e non avranno tempo di prepararsi per salvarsi da quel tipo di tecnologia. Non credono e non prenderanno tempo per prepararsi.
Questo è esattamente quello che accade alle persone quando Satana le convince a credere che egli non esiste, quindi non hanno difesa contro di lui. – JAH.

Fase Quattro del Progetto Blue Beam della NASA.

La quarta fase riguarda la manifestazione soprannaturale universale con mezzi elettronici. Essa contiene tre diversi orientamenti. Uno è far credere agli uomini che sta per avvenire un’invasione aliena (extraterreste) in ogni grande città della terra, per incitare ogni grande paese ad usare le proprie armi nucleari per respingerli. In questo modo il Tribunale dell’ONU richiederà che tutte le nazioni che hanno lanciato armi nucleari si disarmino quando si dimostrerà che l’invasione è falsa.
E in che modo l’ONU saprà che l’invasione era falsa? Essi l’hanno programmata, ovviamente.Il secondo è far credere ai Cristiani che che sta per avvenire l’estasi, con il presunto intervento divino di una civiltà aliena (extraterrestre) venuta per salvare i terrestri da un demone selvaggio e spietato. Il suo scopo sarà quello di sbarazzarsi di ogni opposizione significativa all’implementazione del NWO in un colpo unico, in verità entro ore dall’inizio dello spettacolo nel cielo!Il terzo orientamento nella quarta fase è un misto di forze elettoniche e soprannaturali. Le onde usate in quel momento consentiranno alle “forze soprannaturali” di viaggiare attraverso fibre ottiche, cavi coassiali (TV), linee elettriche e telefoniche per giungere a tutti nello stesso momento tramite imponenti apparati. I chip inseriti saranno già al loro posto. L’obiettivo di questo ha a che vedere con i fantasmi satanici globali proiettati in tutto il mondo per spingere la popolazione sul filo dell’isteria e della follia, per annegarla in un’ondata di suicidi, omicidi e disturbi psicologici permanenti.
Dopo la notte delle mille stelle, le popolazioni mondiali saranno pronte perché il nuovo Messia ristabilisca l’ordine e la pace ad ogni costo, anche a costo della rinuncia alla libertà.
Le tecniche usate nella quarta fase sono esattamente le stesse impiegate in passato dall’USSR per imporre alla gente l’accettazione del Comunismo. La stessa tecnica sarà usata dalle Nazioni Unite per implementare la religione del Nuovo Mondo e il NWO.
Molte persone chiedono quando questo avverrà, come produrranno le visioni della notte dalle mille stelle e gli eventi che indicheranno i giorni in cui inizierà.
Secondo le molte notizie ricevute crediamo che tutto inizierà con un qualche genere di disastro economico mondiale. Non un crollo totale, ma sufficiente a permettere loro di introdurre una qualche moneta intermedia prima di introdurre il loro denaro elettronico, per sostituire quello cartaceo o metallico.
La moneta intermedia sarà usata per obbligare chi ha risparmi a spendere o convertire il proprio denaro, perché sanno che le persone che hanno denaro e non dipendono da esso potrebbero essere quelle che fomenteranno un’insurrezione contro di loro. Se tutti sono allo stremo nessuno potrà trovare una via di scampo: la moneta di carta smetterà di esistere. Questo è uno dei primi segni.
Ma per implementare il sistema mondiale di denaro elettronico, chiunque al mondo possa avere del denaro in futuro vorrà avere un modo per trasferirlo elettronicamente. Prima di quel momento tutti avranno speso, prima dell’anno 2000, tutti i loro contanti, risparmi e buoni. Tutti devono dipendere al 100% dal Consiglio per la loro esistenza.
Per prevenire ogni tipo di indipendenza, il NWO ha già impiantato microchip negli animali selvatici, negli uccelli, nei pesci ecc. Perché? Vogliono accertarsi che le persone che non accetteranno il NWO non siano in grado di cacciare o pescare, in alcun luogo del mondo. Se ci provano saranno rintracciati dai satelliti, poi saranno ricercati e imprigionati o uccisi.
Il NWO sta già cambiando le leggi di tutti gli Stati, per rendere ognuno dipendente da una singola fonte di cibo o vitamine. Stanno modificando le leggi sulla religione e le malattie psichiatriche, per identificare chi potenzialmente costituisce una minaccia per il NWO. Coloro che sono giudicati deficitari saranno mandati in campi di sradicamento, nei quali i loro organi saranno prelevati e venduti al miglior offerente. Quelli che non saranno uccisi subito saranno usati come schiavi o usati in esperimenti medici.
L’obiettivo della dittatura è controllare tutti, in ogni luogo del pianeta, in modo incessante e senza eccezione.
Per questo la nuova tecnologia introdotta ovunque mira al controllo delle persone. La tecnologia degli anni ’40 e ’50 era usata per aiutare le persone ad avere una vita più facile e produttiva. La nuova tecnologia è progettata e costruita per tenere traccia delle persone e controllarle ovunque. Questa tecnologia è prodotta per uno scopo specifico, e rifiutare di vedere e riconoscere quello scopo – ridurre in schiavitù l’intera popolazione mondiale – è negare l’apparizione dell’Anticristo e l’instaurazione della religione e del governo del NWO.
Se non riesci a vedere, se non riesci a imparare, se non puoi capire, allora tu e la tua famiglia soccomberete ai fuochi dei crematori che sono stati costruiti in ogni stato e in ogni grande città della terra; costruiti perché tu ci finisca dentro.
Nessuno è al sicuro in uno stato di polizia totalitario!
ALTRE INFORMAZIONI SULL’OPERAZIONE BLUE BEAM
GESÙ STA ARRIVANDO – UCCIDETE I NEMICI DI DIO
Data: Martedì 6 Apr 2000 09:05:15 -0400
Da: ‘HPK’ <hpkawaja@nc.tds.net>
A: ‘DSWCC-OneList Group’ <DSWCC@onelist.com>
http://www.washingtonpost.com/wp-srv/national/dotmil/arkin020199.htm
Quando Vedere e Udire Non Significa Credere
di William M. Arkin Special al washingtonpost.com Lunedi 1 Febbraio 1999
‘Signori! Vi abbiamo convocato per informarvi che stiamo per rovesciare il governo degli Stati Uniti’. Inizia così una dichiarazione fatta dal Generale Carl W. Steiner, ex Comandante in Capo del Comando Statunitense Operazioni Speciali.
Almeno, la voce che risuona somiglia sorprendentemente alla sua.
Ma non si tratta di Steiner. È il risultato della tecnologia di ‘modellamento’ della voce sviluppata al Laboratorio Nazionale di Los Alamos nel Nuovo Messico.
Prendendo una registrazione digitale di soli 10 minuti della voce di Steiner, lo scienziato George Papcun è in grado, quasi in tempo reale, di clonare i modelli di eloquio e sviluppare un facsimile accurato. Steiner fu così impressionato da chiedere una copia del nastro.
Difficilmente Steiner fu la prima o l’ultima vittima presa in giro dai membri di team di Papcun. Per raffinare il loro metodo, essi presero varie registrazioni in alta qualità delle voci dei generali e fecero degli esperimenti con la creazione di affermazioni fasulle. Una delle più memorabili è quella di Colin Powell che dice: ‘I miei rapitori mi trattano bene’.
‘Hanno scelto di fargli dire qualcosa che, diversamente, non avrebbe mai detto’ ridacchiò un collega di Papcun.

Una Scatola di Cioccolatini è Come la Guerra

Alla maggior parte degli americani furono presentati i trucchi dell’era digitale nel film Forrest Gump, in cui il personaggio interpretato da Tom Hanks sembrò stringere la mano al Presidente Kennedy. [Si veda anche il film FACE OFF]
Per Hollywood sono effetti speciali. Per chi opera sotto copertura, nelle agenzie statunitensi militari e di intelligence, è un’arma del futuro [un’arma che sarà usata contro CHIUNQUE sia considerato NEMICO DELLO STATO].
‘Una volta che avete preso un tipo di informazione e l’avete ridotta ad uni e zeri potete fare alcune cose molto interessanti’ dice Daniel T. Kuehl, presidente dell’Information Operations department della National Defense University di Washington, la scuola dell’esercito per la guerra dell’informazione.
Il Digital morphing – voce, video e foto – è divenuto attuale, disponibile per l’uso nelle operazioni psicologiche. Il PSYOPS, come lo chiama l’esercito, cerca di sfruttare le vulnerabilità umane nei governi, negli eserciti e nelle popolazioni nemiche, per perseguire obiettivi nazionali e sul campo di battaglia.
Per alcuni il PSYOPS è una disciplina militare stagnante di volantini che cadono e propaganda radio. Per un gruppo in crescita di tecnologi della guerra dell’informazione, è il legame tra fantasia e realtà. Essere in grado di produrre audio o video convincenti – dicono – può fare la differenza in una operazione o colpo di stato miliatare riuscito.
[La tua testa sul corpo di Lee Harvey Oswald – SEI colpevole e una giuria di TUOI PARI condannerà TE ‘per colpa loro’!]
Allah sull’Holodeck

I progettisti del Pentagono hanno iniziato a parlare di morphing digitale dopo l’invasione del Kuwait da parte dell’Iraq, nel 1990.Gli operatori sotto copertura pensarono di creare un videotape fasullo, fatto al computer, di Saddam Hussein che piange o mostra altre debolezze umane di questo tipo, oppure in qualche situazione sessualmente compromettente. Il progetto nascente prevedeva che i nastri fossero fatti circolare numerosi in Iraq e nel mondo arabo [NO – l’hanno fatto DURANTE DESERT STORM – si veda DSWCC ‘The voice of God’]
Il nastro non fu mai prodotto, “ucciso” – dicono i partecipanti – da lotte burocratiche sulla giurisdizione, lo scetticismo per la tecnologia e le preoccupazioni sollevate dai partner della coalizione araba [BUZZZ – è andato avanti, collaudato – perfezionato]
Ma la progettazione ‘strategica’ del PSYOPS non è morta. E se gli USA avessero proiettato un’immagine olografica di Allah che fluttuava su Baghdad spronando il popolo e l’esercito iracheno a sollevarsi contro Saddam? Chiese un membro anziano dell’Air Force nel 1990.
Secondo un medico militare a cui fu dato il compito di analizzare l’idea dell’ologramma, era stata accertata la fattibilità della proiezione di grandi oggetti tridimensionali che sembravano fluttuare nell’aria.
Ma farlo nei cieli dell’Iraq? Proiettare questo ologramma su Baghdad, nell’ordine di settecento piedi, calcolarono, avrebbe richiesto uno spazio di oltre un miglio quadrato, oltre a enormi proiettori e fonti di energia.
E in più – ribatterono gli analisti – come è fatto Allah?
La storia dell’ologramma della Guerra del Golfo potrebbe essere abbandonata, se non fosse che washingtonpost.com è venuto a sapere che nel 1994 era stato fatto un programma supersegreto per sviluppare quella stessa tecnologia che poi sarebbe stata applicata dal PSYOPS. Il ‘Proiettore Olografico’ è descritto in un documento classificato Air Force come un sistema per ‘proiettare informazioni dallo spazio… per missioni speciali, operazioni di inganno’.

Questa idea era indubbiamente fondata sugli autentici eventi delle esperienze divine degli “Angeli di Mons” e della “Cavalleria Bianca” durante la Prima Guerra Mondiale – JAH.

La Guerra è Come una Scatola di Cioccolatini

Voice-morphing? Video fasulli? Proiezione olografica? Sembrano più trucchi di Mission Impossible e Star Trek che non armi. Tuttavia, per ognuno ci sono corrispondenti e crescenti sforzi di ricerca, man mano che le tecnologie migliorano e la guerra offensiva dell’informazione si espande.
Mentre i primi voice morphing richiedevano di tagliare e incollare il discorso per mettere insieme le lettere o le parole, per fare un collage, il software di Papcun sviluppato a Los Alamos può replicare in modo molto più accurato il modo in cui si parla. Sono eliminate le intonazioni robotiche.
L’ironia è che, dopo che Papcun finì la sua ricerca sulla clonazione del discorso, nell’esercito nessuno la accettò. Per sua fortuna, Hollywood è interessato: La promessa di creare un Clark Gable virtuale è più potente della spada.
La manipolazione di video e foto ha già sollevato grandi interrogativi sull’autenticità per il mondo giornalistico. Con l’audio che si unisce al tutto non sono solo i giornalisti, ma anche i difensori della privacy e le persone portate a non credere alle cospirazioni che sicuramente rifletteranno sull’inquietante misfatto che occhieggia in un futuro non troppo lontano.
‘Già sappiamo che vedere non significa necessariamente credere’, dice Dan Kuehl, ‘ora scommetto che neanche sentire lo significa’.
William M. Arkin, autore del ‘The U.S. Military Online’, è un importante esperto di sicurezza nazionale e Internet. Egli tiene conferenzee scrive a proposito di armi nucleari, questioni militari e guerra dell’informazione. Un analista dell’intelligence dell’Esercito dal 1974-1978, Arkin attualmente è consulente del Washingtonpost. Newsweek Interactive, MSNBC e del Natural Resources Defense Council.PREPARATEVI: Email riarragiate per sembrare una minaccia di morte o di bomba, le vostre conversazioni telefoniche riarrangiate dopo che avete usato delle parole per descrivere un film che avete visto, e con il ‘tempo’, con ECHELON che registra le vostre conversazioni, essi avranno il vostro vocabolario di parole con LA VOSTRA VOCE, e quando vorranno perseguirvi per un reato DA LORO COMMESSO – improvvisamente potranno avere registrazioni audio e video di voi in qualche posto, e la giuria vi sentirà dire quello che i vostri nemici vorranno che ascolti. COLPEVOLE – GLI SI TAGLI LA TESTA, MORTE! Una giuria di vostri pari ci crederà e vi condannerà. Stiamo entrando in pieno in questa civiltà in cui ogni inganno diverrà lo stile di vita, tutte le menzogne diventeranno verità e la verità non esisterà più. SARÀ TOTALE ILLUSIONE ORA MANIFESTA basata sul Male.
DSWCC > http://www.nonwo.com/dswcc/Isaia 5:20: Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in amaro!
5:21: Guai a coloro che si credono sapienti, e si reputano intelligenti!
Presentazione della Pattuglia del progetto Blue Beam

In coollaborazione con la TRW Space and Technology, la NASA e altre agenzie spaziali, il gruppo Bilderberg ha sviluppato una serie di tre satelliti geostazionari con avanzata tecnologia laser che consente ad essi di proiettare immagini olografiche sulla superficie della Terra dallo spazio profondo!
Questa straordinaria tecnologia permette alla Pattuglia del Progetto Blue Beam di creare simulacri olografici di Agenti di Polizia che pattuglieranno le strade della nostra città insieme a quelli in carne e ossa. I criminali non sapranno dire quali sono i veri agenti e quali gli ologrammi.
IL PROGETTO BLUE BEAM di Jim Seabourn (crtisad@inland.net) 8/19/98
Questo articolo è tratto da CONTACT! [11 Agosto 1998 – pag. 8-9]
Tel. 1-800-800-5565.
PER FAVORE, QUESTO ARTICOLO È LUNGO MA SONO INFORMAZIONI INCISIVE! ABBIAMO SULLE NOSTRE ‘LISTE’ MOLTE PERSONE DI TALENTO, E DOBBIAMO TROVARE UN MODO PER ‘SOPRAVVIVERE’ A QUESTA SITUAZIONE! Credo che qualche tipo di ‘RUMORE BIANCO’ POSSA CONSENTIRCI DI MANTENERE LA NOSTRA ‘SANITÀ MENTALE’ Qualcuno può AIUTARCI??? PER FAVORE, FATE GIRARE AL MONDO ‘CONOSCIUTO’!!

COS’È IL ‘PROGETTO BLUE BEAM’?

Tratto da INTERNET, per gentile concessione di Calvin Burgin, wrldline@texas.net>
7/29/98:
Esso comprende due cose. Una ‘seconda venuta’ tecnologicamente simulata e la ricomparsa dei nuovi progetti in stile ‘MONTAUK’ che hanno la capacità di catturare un gran numero di persone in un tipo di di situazione da ‘rapimento alieno’ e trasportarle tutte in un luogo sconosciuto. Ironicamente, parti delle proiezioni olografiche hanno il potenziale per cambiare il pianeta nell’unicità con Dio. Sfortunatamente, questo funziona sulla premessa che, in qualche modo, l’Uomo diventa Dio in forma umana e controlla altri Uomini, e impone tutte le azioni e i pensieri.La resistenza calcolata alla nuova religione, al NWO e al nuovo ‘Messia’ comporteranno perdite umane su scala immensa nelle conseguenti ‘guerre sante’. Il ‘PROGETTO BLUE BEAM’ fingerà di essere il compimento universale delle profezie dell’antichità, un evento imponente come quello che avvenne 2000 anni fa. In principio, esso userà il cielo come schermo per proiezioni olografiche per satelliti spaziali che generano laser [guerre stellari]. Questi proiettori proietteranno immagini simultanee nei quattro angoli del pianeta, in ogni lingua, a seconda della regione. Esso tratta l’aspetto religioso del NWO. Il sistema è già stato collaudato. Le proiezioni olografiche dell’‘Immagine di Cristo’ sono già state viste in alcune zone sperdute del deserto. Queste sono state riportate solo sui tabloid, quindi sono state immediatamente rese discutibili. Essi possono proiettare anche immagini di alieni, mostri, angeli – chiamateli come volete. I computer coordineranno i satelliti e il software farà partire la manovra per attirare consensi. L’olografia è basata su segnali quasi identici che si combinano per produrre l’immagine o ologramma, con una percezione della profondità. Questo è ugualmente applicabile alle onde acustiche [ELF, VLF, LF] come ai fenomeni ottici. Nello specifico, lo ‘spettacolo’ consisterà di proiezioni laser di immagini olografiche multiple nelle diverse parti del pianeta, ognuna delle quali riceverà un’immagine diversa secondo la fede religiosa nazionale predominante. Nessuna zona sarà esclusa.
Con animazioni computerizzate ed effetti sonori che sembrano provenire dalle profondità dello spazio, i seguaci attoniti dei vari credi osserveranno il ritorno dei loro Messia in un reality dalla plausibilità convincente. Le varie immagini di Cristo, Mohammed, Buddha, Krishna, ecc. si fonderanno in UNA, dopo che le ‘corrette spiegazioni’ dei misteri, delle profezie e delle rivelazioni saranno svelate. Questo ‘DIO UNICO’, in realtà, fungerà da Anticristo, e spiegherà che le varie scritture ‘sono state fraintese’ – che le religioni dell’antichità sono responsabili dell’aver fatto rivoltare il fratello contro il fratello e il popolo contro il popolo – che le religioni del mondo devono essere abolite per fare spazio all’ETÀ DELL’ORO [NEW AGE] della Religione Unica Mondiale, che rappresenta il Dio Unico che vedono dinanzi a loro.
Naturalmente questa farsa straordinariamente disposta su scala generale produrrà disordini religiosi su grande scala. Chiedetevi: che faranno quel giorno i trasmettitori televisivi dei network religiosi? Ma, prima di tutto questo, essi devono passare attraverso quattro fasi diverse per arrivare al Progetto Blue Beam.
1: La prima fase riguarda il crollo di ogni conoscenza archeologica. Essa riguarda la produzione di terremoti in talune zone precise del pianeta, dove presunte nuove ‘scoperte’ spiegheranno finalmente [secondo loro] che il significato delle dottrine fondamentali di tutte le più importanti religioni del mondo è ‘sbagliato’. Questa falsificazione verrà usata per fare credere alla popolazione che tutte le dottrine religiose sono state fraintese ed interpretate in modo sbagliato. La falsificazione iniziò con il 2001: Odissea nella spazio, la serie TV STAR TREK, il film INDEPENDENCE DAY, E.T., che trattano tutti di ‘invasione’ spaziale e ‘protezione’. JURASSIC PARK doveva propagandare la teoria dell’evoluzione.
2: La seconda fase del gigantesco spettacolo spaziale: ologrammi ottici in 3D e suoni, proiezioni laser di immagini olografiche multiple nelle diverse parti del pianeta, ognuna delle quali riceverà un’immagine diversa a secondo la fede religiosa nazionale originale. Questo nuovo ‘dio’ parlerà in tutte le lingue. Ad esempio, i Sovietici hanno costruito un computer avanzato e lo hanno programmato con i minuti particolari psicologici basati sui loro studi dell’anatomia e della biologia del corpo umano, e i loro studi sull’anatomia, chimica ed elettricità del cervello umano. Questi computer sono stati programmati anche con le diverse lingue del mondo.
3: La terza fase riguarda la comunicazione telepatica elettronica bidirezionale, nella quale onde ELF [Extra Low Frequency], VLF [Low Frequency] raggiungeranno la popolazione della Terra dall’interno del suo cervello, facendo sì che ognuno creda che il suo Dio gli parli dalla sua anima. Questi raggi provenienti dai satelliti sono gestiti dalle memorie dei computer che hanno immagazzinato numerosi dati sull’essere umano e sulle sue lingue. I raggi si interlacceranno poi con i processi di pensiero naturale, per formare quello che definiamo il DISCORSO ARTIFICIALE.
4: La quarta fase riguarda la manifestazione soprannaturale universale con mezzi elettronici. Questa fase contiene tre orientamenti differenti: Il primo è far credere all’umanità che in ogni grande città della Terra stia per avvenire un’invasione aliena. Questo per spingere ogni grande nazione all’uso della sua capacità nucleare per rispondere all’assalto. In questo modo porrà ognuna di queste nazioni in stato di completo disarmo davanti alle Nazioni Unite dopo il falso attacco.
Il secondo è far credere ai ‘Cristiani’ che che sta per avvenire un rapimento collettivo, con un semplice intervento divino ‘simulato’ di una presunta forza aliena ‘buona’ venuta per salvare i buoni da un brutale attacco satanico. Il suo scopo sarà quello di sbarazzarsi di ogni opposizione significativa al NUOVO ORDINE MONDIALE. Il terzo orientamento è un misto di forze elettoniche e soprannaturali. Le onde [frequenze] usate al momento permetteranno forze soprannaturali attraverso cavi a fibra ottica, cavi coassiali, linee elettriche e telefoniche, per penetrare ogni apparecchio e dispositivo elettronico che, prima di quel momento, avrà installato uno speciale microchip. L’obiettivo di questo ha a che vedere con la materializzazione di fantasmi satanici, spettri e poltergeist in tutto il mondo, per spingere tutte le popolazioni sul filo di un’ondata di suicidi, omicidi e disturbi psicologici permanenti. Dopo quella notte delle MILLE STELLE, SI RITIENE CHE L’UMANITÀ SIA PRONTA AD ACCETTARE CHE UN ‘NUOVO MESSIA’ RISTABILISCA LA PACE AD OGNI COSTO, PERFINO A COSTO DELLA LIBERTÀ.

NOTA DI WILLIAM KERN: La relazione sopra citata fu sottratta illegalmente da Serge Monast, che fu ucciso mentre faceva ricerche sul Progetto Blue Beam. Ogni copyright di questo materiale appartiene a Serge Monast o allasua famiglia, NON alla Cornell University. Si veda Blue Beam Parte 1.

‘David Esur’ – un soldato dell’esercito che davvero rilasciò dei segreti dell’NSA (si crede). L’ultima cosa che si riporta di lui è: ‘è preoccupato per la sua vita’ per averla rilasciata; è sparito dalla mia lista di email. Ma, ancora una volta, non sono stato in grado di contattarlo iniziando da – dall’unica volta in cui mi ha contattato lui. Ha rilasciato:
‘Subliminal Implanted Posthypnotic Suggestions and Scripts Using Acoustically Delivered and Phonetically Accelerated Posthypnotic Commands without Somnambulistic Preparation in the Subject for Intelligence and Counterintelligence Applications by the United States National Security Agency.’
Penso che sia scomparso… come Ross Adey… e penso che anche l’autore dell’articolo che segue, Timothy Thomas, possa esserlo. Ma chi lo sa?
Foreign Military Studies Office 101 Meade Ave Fort Leavenworth, KS 66027-1351
ATTENZIONE! Le opinioni espresse nelle pubblicazioni e resoconti dell’FMSO sono quelle degli autori, e non rappresentano necessariamente la politica o la posizione ufficiale del Dipartimento dell’Esercito, del Dipartimento della Difesa o del Governo Americano.

—————————————————-

La Mente Non Ha Un Firewall

Timothy L. Thomas Foreign Military Studies Office, Fort Leavenworth, KS.
Questo articolo fu pubblicato in origine nel numero della Primavera 1998 di Parameters
È chiarissimo che lo stato che crea per primo queste armi otterrà una incomparabile superiorità’ -Maggiore I. Chernishev, Esercito Russo.[1]
Il corpo umano, in stretta analogia con un computer, contiene miriadi di processori di dati. Essi comprendono – ma non si limitano a – l’attività chimico-elettrica del cervello, del cuore e del sistema nervoso periferico, i segnali inviati dalla regione corticale del cervello ad altre parti del corpo, le minuscole cellule ciliate nell’orecchio interno che processano i segnali uditivi e la retina, sensibile alla luce, e la cornea dell’occhio, che processa l’attività visiva.[2] Siamo alle soglie di un’era nella quale questi processori di dati del corpo umano saranno manipolati o debilitati. Esempi di attacchi non programmati alla capacità corporea di processazione dei dati sono ben documentati. Si sa che le luci stroboscopiche hanno provocato attacchi epilettici. Non molto tempo fa in Giappone dei bambini che guardavano i cartoni animati in TV furono sottoposti a luci pulsanti che provocarono crisi epilettiche in alcuni e ne fecero ammalare altri in modo grave.
Le capacità di processazione corporea dell’informazione mirate a difendere gli amici e concentrarsi contro gli avversari sembrano essere un’area di debolezza nell’approccio americano alla teoria della guerra dell’informazione, una teoria orientata pesantemente verso sistemi di processazione di dati e progettata per ottenere il dominio dell’informazione sul campo di battaglia. O almeno questo sembra, in base alle informazioni disponibili della stampa libera e non classificata. Questa debolezza degli USA può essere grave, dal momento che le capacità di alterare i sistemi di elaborazione dei dati del corpo esistono già. Un’edizione recente dell’americana News and World Report ha evidenziato diverse di queste ‘super armi’ (acustiche, microonde, laser) e notava che gli scienziati stanno ‘cercando gli spettri elettromagnetici e sonici per le lunghezze d’onda che possono influenzare il comportamento umano’. [3] Un recente articolo militare russo ha offerto un approccio leggermente diverso al problema, dichiarando che ‘l’umanità si trova sul ciglio di una guerra psicotropica’ il cui punto focale è costituito dalla mente e dal corpo. Questo articolo parla dei tentativi attuati dalla Russia e a livello internazionale di controllare la condizione psicofisica dell’uomo, e i suoi processi decisionali, con l’uso di generatori di VHF, ‘audiocassette silenziate’ e altre tecnologie.
Un arsenale di armi del tutto nuove, basate su apparecchi progettati per introdurre messaggi subliminali o alterare le capacità corporee psicologiche e di elaborazione dei dati può essere usato per rendere gli individui inoffensivi. Queste armi mirano a controllare oppure alterare la psiche, o ad attaccare i vari processi sensoriali e di elaborazione dei dati dell’organismo umano. In entrambi i casi, l’obiettivo è confondere o distruggere i segnali che normalmente mantengono il corpo in equilibrio.
Questo articolo esamina le armi energetiche, quelle psicotropiche e gli altri sviluppi progettati per alterare la capacità del corpo umano di processare gli stimoli. Una conseguenza di questo giudizio è che il modo in cui normalmente usiamo il termine ‘guerra dell’informazione’ si rivela inadeguato quando il soldato, e non il suo equipaggiamento, diviene l’obiettivo dell’attacco.
La Teoria della Guerra dell’Informazione e gli Elementi di Elaborazione dell’Informazione negli Esseri Umani

Negli Stati Uniti il concetto comune di guerra dell’informazione si incentra in primo luogo sulle capacità dei sistemi hardware quali i computer, i satelliti e l’equipaggiamento militare, che elaborano i dati nelle loro varie forme. Secondo la Direttiva S-3600.1 del 9 Dicembere 1996 del Dipartimento della Difesa, la guerra dell’informazione è definita come ‘un’operazione di informazione condotta in tempi di crisi o conflitto per raggiungere o promuovere obiettivi specifici contro un avversario o avversari specifici’. Un’operazione di informazione è definita nella stessa direttiva come ‘azioni effettuate per danneggiare i sistemi di informazione dell’avversario, difendendo contemporaneamente la propria informazione e i propri sistemi di informazione’. Questi ‘sistemi di informazione’ stanno al centro dello sforzo di modernizzazione delle forze armate Americane e di altri paesi, e si manifestano come capacità hardware, software e comunicative e individui altamente addestrati. Recentemente, l’Esercito Americano ha condotto una battaglia simulata che ha testato questi sistemi in condizioni di combattimento simulate.
L’US Army Field Manual 101-5-1, Operational Terms and Graphics (pubblicato il 30 Settembre 1997), definisce la guerra dell’informazione ‘le azioni intraprese per ottenere la superiorità dell’informazione, condizionando l’informazione avversaria, i processi basati sull’informazione e i sistemi informativi’. Lo stesso manuale definisce le operazioni di informazione ‘una continua operazione militare entro l’ambiente dell’informazione militare, che attiva, migliora e protegge la capacità delle forze amiche di raccogliere, elaborare e agire in base alle informazioni per ottenere un vantaggio nell’intero spettro delle operazioni militari. [Le operazioni di informazione comprendono] l’interazione con l’Ambiente Globale dell’Informazione… e lo sfruttamento o la negazione dell’informazione avversaria e delle sue capacità decisionali’. [4]
Questi approcci adottati da questi ‘sistemi’ allo studio della guerra dell’informazione sottolineano l’uso dei dati, chiamati informazione, per penetrare le difese fisiche dell’avversario che protegge i dati (l’informazione) al fine di ottenere un vantaggio operativo o strategico. Si è teso ad ignorare il ruolo del corpo umano come elaboratore di informazioni o di dati in questa ricerca del dominio, tranne in quei casi in cui la logica o la razionalità di un individuo possono essere turbate grazie alla disinformazione o all’inganno. Di conseguenza, scarsa attenzione è diretta alla protezione della mente e del corpo con un firewall, come invece abbiamo fatto con i sistemi informatici. Né abbiamo tecniche perché questo sia imposto. Tuttavia, il corpo può non solo essere ingannato, manipolato o disinformato, ma anche spento o distrutto – esattamente come un sistema qualsiasi di elaborazione delle informazioni. I ‘dati’ che il corpo riceve dalle fonti esterne – come le onde elettromagnetiche, vortice o di energia acustica – o crea con i suoi stessi stimoli elettrici o chimici, possono essere manipolati o cambiati esattamente come possono esserlo i dati (informazioni) di un qualsiasi sistema hardware.
L’unico elemento di guerra dell’informazione legato al corpo, preso in considerazione dagli Stati Uniti, sono le operazioni psicologiche (PSYOP). Nella Pubblicazione Congiunta 3-13. 1, ad esempio, il PSYOP è elencato come uno degli elementi della guerra di comando e controllo. La pubblicazione nota che ‘l’obiettivo ultimo della [guerra dell’informazione] è il processo dipendente dall’informazione, umano o automatizzato… La guerra di comando e controllo (C2W) è un’applicazione della guerra dell’informazione nelle operazioni militari… Il C2W è l’uso integrato di PSYOP, inganno militare, operazioni di sicurezza, guerra elettronica e distruzione fisica’.[5]
Una fonte definisce l’informazione ‘un segnale non accidentale usato come input per un computer o un sistema di comunicazione’. [6] Il corpo umano è un complesso sistema di comunicazione che riceve costantemente segnali di input non accidentali, sia esterni che interni. Se l’obiettivo ultimo della guerra dell’informazione è il processo dipendente dall’informazione, ‘umano o automatizzato’, la definizione presente nella pubblicazione congiunta implica che l’elaborazione dei dati umani di segnali interni ed esterni può palesemente essere considerata un aspetto della guerra dell’informazione. I ricercatori stranieri hanno notato il collegamento tra gli uomini come elaboratori di informazione e la conduzione della guerra dell’informazione. Mentre alcuni studiano solo il collegamento con le PSYOP, altri vanno oltre. Come esempio del primo approccio, un recente articolo russo ha descritto la guerra dell’informazione offensiva come progettata per ‘usare i canali Internet allo scopo di organizzare il PSYOP e per ‘un avvertimento politico precoce’ di minacce agli interessi americani’. [7] L’asserzione dell’autore era basata sul fatto che ‘tutti i mass media (specialmente la “programmazione” TV – JAH) sono usati per il PSYOP… [e] questo deve comprendere Internet’. L’autore affermò che il Pentagono voleva usare Internet per ‘rafforzare le influenze psicologiche’ durante operazioni speciali condotte fuori dai confini USA per attirare dei simpatizzanti che avrebbero svolto molti dei compiti precedentemente affidati ad unità speciali delle forze armate americane.
Altri, però, guardano oltre i semplici legami del PSYOP per considerare altri aspetti della capacità del corpo di elaborare i dati. Uno dei principali ricercatori open source sul rapporto tra guerra dell’informazione e capacità corporea di elaborare le informazioni è il russo Dr. Victor Solntsev del Baumann Technical Institute di Mosca. Solntsev è un giovane ricercatore dalle buone intenzioni che si sforza di indicare al mondo i potenziali pericoli dell’interfaccia operativa computerizzata. Sostenuto da una rete di istituti e accademie, Solntsev ha prodotto alcuni concetti interessanti. [8] Egli insiste a dire che l’uomo deve essere visto come un sistema aperto invece che un semplice organismo o sistema chiuso. Come sistema aperto, l’uomo comunica con il suo ambiente tramite flussi di informazioni e mezzi di comunicazione. L’ambiente fisico della persona, con effetti elettromagnetici, gravitazionali, acustici o altro, può apportare un cambiamento nella condizione psico-fisiologica di un organismo, secondo Solntsev. Un cambiamento di questo tipo può condizionare direttamente lo stato mentale o la consapevolezza di un operatore di computer. Questa non sarebbe guerra elettronica o dell’informazione in senso tradizionale, ma piuttosto in un senso non tradizionale e non americano. Può comprendere, ad esempio, un computer modificato per diventare un’arma usando il suo output energetico per emettere segnali acustici che debilitano l’operatore. Può comprendere anche, come indicato il seguito, armi futuristiche puntate contro il ‘sistema aperto’ dell’uomo.
Solntsev ha esaminato anche il problema del ‘rumore dell’informazione’, che crea un denso scudo tra una persona e la realtà esterna. Il rumore può manifestarsi in forma di segnali, messaggi, immagini o altri elementi di informazione. L’obiettivo principale di questo rumore sarà la coscienza di una persona o di un gruppo di persone. La modificazione del comportamento potrebbe essere un obiettivo del rumore dell’informazione; un altro potrebbe essere turbare la capacità mentale di un individuo in misura tale da impedire la reazione a qualsiasi stimolo. Solntsev conclude che tutti i livelli della psiche di una persona (subconscio, conscio e ‘superego’) sono obiettivi potenziali della destabilizzazione. Secondo Solntsev, un virus informatico in grado di avere effetti sulla psiche di una persona è il russo Virus 666. Esso si manifesta in ogni 25mo frame di un dispositivo di proiezione di immagine in movimento, dove produce una combinazione di colori che, si presume, mette gli operatori di computer in trance. La percezione subconscia del nuovo modello risulta infine in un’aritmia cardiaca. Altri specialisti russi di informatica, non solo Solntsev, parlano apertamente di questo ‘effetto 25mo frame’ e della sua capacità di gestire in modo quasi invisibile le percezioni dell’utente. Lo scopo di questa tecnica è introdurre un pensiero nel subconscio di chi guarda. Essa può ricordare in parte la controversia sulla
pubblicità subliminale avvenuta negli USA nei tardi anni ’50.

Le Opinioni Americane Sulle ‘Super Armi’: Alterare la capacità del corpo di elaborare i dati

Quali tecnologie che hanno il potenziale di disgregare le capacità dell’organismo di elaborazione dei dati sono state esaminate dagli Stati Uniti? Il numero di News and World Report del 7 Luglio 1997 ne ha descritte diverse, progettate, tra le altre cose, per far vibrare l’interno delle persone, stordirle o nausearle, farle addormentare, riscaldarle o metterle fuori combattimento con un’onda shock. [9] Le tecnologie comprendono laser abbaglianti che possono obbligare le pupille a chiudersi, frequenze acustiche o soniche che fanno vibrare le cellule ciliate dell’orecchio interno e provocano labirintite, vertigini e nausea, o frequenze che fanno risuonare gli organi interni provocando dolore e spasmi, e onde shock con il potenziale di mettere le persone o gli aerei fuori combattimento e possono essere mischiate allo spray al peperoncino o a sostanze chimiche. [10]
Con le opportune modifiche, queste applicazioni tecnologiche possono avere numerosi usi. Le armi acustiche, ad esempio, possono essere adattate come fucili acustici o campi acustici che, una volta stabiliti, possono proteggere le strutture, coadiuvare il salvataggio degli ostaggi, controllare le rivolte o aprire la strada ai convogli. Queste onde, che possono penetrare negli edifici, offrono un enorme numero di opportunità per l’esercito e gli agenti di pubblica sicurezza. Le armi a microonde, stimolando il sistema nervoso periferico, possono riscaldare il corpo, indurre attacchi simil-epilettici o provocare l’arresto cardiaco. Le radiazioni a bassa frequenza danneggiano l’attività elettrica del cervello e possono provocare sintomi simil-influenzali e nausea. Altri progetti hanno cercato di indurre o impedire il sonno, o condizionare il segnale proveniente dalla corteccia motoria del cervello, impedendo i movimenti dei muscoli volontari. Questi ultimi sono indicati come armi a onde pulsanti, e si ritiene che il governo russo abbia comprato più di 100.000 copie della loro versione ‘Black Widow’. [11]
Tuttavia, questa visione delle ‘super armi’ è stata contestata da qualcuno che dovrebbe esserne esperto. Il Generale di Brigata Larry Dodgen, Assistente Aggiunto del Segretario della Difesa per la Politica e le Missioni, ha scritto una lettera all’editore sulle ‘numerose inaccuratezze’ dell’articolo pubblicato su U.S. News and World Report che ‘rappresentano in modo improprio le opinioni del Dipartimento della Difesa’. [12] La lamentela primaria di Dodgen sembra essere stata che la rivista ha rappresentato in modo erroneo l’uso delle tecnologie e il loro valore per le forze armate. Ha anche sottolineato l’intenzione degli USA di agire entro la portata dei trattati internazionali che riguardano la loro applicazione, così come i piani per abbandonare (o almeno riprogettare) ogni arma per la quale sono note le contromisure. Resta però la sensazione che la ricerca, in questa area, sia intensa. Una preoccupazione non menzionata da Dodgen è che altri paesi o agenti non statali possano non essere legati dagli stessi vinvoli. È difficile immaginare qualcuno che abbia un desiderio di mettere le mani su queste tecnologie superiore a quello dei terroristi. ‘Psico-terrorismo’ potrebbe essere il prossimo ritornello.

Le Opinioni dei Russi Sulla ‘Guerra Psicotropica’

Il termine ‘psico-terrorismo’ fu coniato dallo scrittore russo N. Anisimov del Moscow Anti-Psychotronic Center. Secondo Anisimov, le armi psicotropiche sono quelle che funzionano per ‘sottrarre una parte dell’informazione immagazzinata nel cervello umano. Essa è inviata ad un computer, che la rielabora al livello necessario a coloro che devono controllare l’uomo, e l’informazione modificata è poi reinserita nel cervello’. Queste armi sono usate contro la mente per indurre allucinazioni, malessere, mutazioni nelle cellule umane, ‘zombificazione’ o addirittura morte. Dell’arsenale fanno parte i generatori di VHF, i raggi X, gli ultrasuoni e le onde radio. Il maggiore dell’Esercito Russo I. Chernishev, scrivendo sulla rivista militare Orienteer nel Febbraio 1997, affermò che le armi ‘psy’ sono in via di sviluppo in tutto il globo. Gli specifici tipi di armi notate da Chernishev (non tutte hanno prototipi) erano:
– Un generatore psicotropico che produce una potente emanazione elettromagnetica in grado di essere inviata attraverso le linee telefoniche, la TV, i network radio, le tubature e le lampade a incandescenza.
– Un geeratore autonomo, un dispositivo che opera nella banda 10-150 Hertz, che a 10-20 Hertz forma un’oscillazione infrasonica distruttiva per tutti gli esseri viventi.
– Un generatore per il sistema nervoso, progettato per paralizzare il sistema nervoso centrale degli insetti, che potrebbe essere, nello stesso modo, impiegato sugli esseri umani.
– Le emanazioni ultrasoniche, che un istituto dichiara di aver sviluppato. Si ritiene che gli apparecchi che usano emanazioni ultrasoniche siano capaci di condurre operazioni interne senza spargimento di sangue, senza lasciare alcun segno sulla pelle. Secondo Chernishev, possono essere usate anche per uccidere.
– Audiocassette silenziate. Chernishev sostiene che i Giapponesi abbiano sviluppato la capacità di posizionare modelli vocali a frequenza infra-bassa sulla musica, modelli che sono percepiti dal subconscio. I Russi affermano di usare ‘bombardamenti’ simili con la programmazaione informatica per curare l’alcoolismo o il tabagismo.
– L’effetto 25mo frame, al quale si alludeva in precedenza, è una tecnica nella quale ogni 25mo frame della bobina di un film contiene un messaggio che viene colto dal subconscio. Questa tecnica, se funziona, può essere usata per trattare il fumo e l’alcoolismo, ma essa ha applicazioni più ampie e sinistre, se usata sul pubblico della TV o su un operatore informatico.
– Gli psicotropi, definiti come preparazioni mediche usate per indurre la trance, l’auforia o la depressione. Chiamate ‘mine ad azione lenta’, esse possono essere introdotte nel cibo di un politico o nell’approvvigionamento idrico di un’intera città. I sintomi comprendono mal di testa, rumori, voci o ordini nel cervello, vertigini, dolore alla cavità addominale, aritmia cardiaca o addirittura distruzione del sistema cardiovascolare.

I ricercatori americani confermano che questo tipo di studio è in corso. La Dr. Janet Morris, coautore del The Warrior’s Edge, si recò al Moscow Institute of Psycho correlations nel 1991. Là le fu mostrata una tecnica inventata dal Dipartimento Russo di Psico-Correzione alla Moscow Medical Academy, nella quale i ricercatori analizzano elettronicamente la mente umana per influenzarla. Essi danno come input degli ordini in forma di messaggi subliminali, usando parole chiave trasmesse nel ‘rumore bianco’ o nella musica. Usando gli infrasuoni, la trasmissione a bassissima frequenza, il messaggio di psico-correzione acustica è trasmesso attraverso la conduzione ossea. [13]
In breve, Chernishev evidenziò che alcuni degli aspetti dell’armamento ‘psy’ significativi dal punto di vista militare meritano una ricerca più attenta; tra di essi, i seguenti metodi non tradizionali per distruggere la psiche di un individuo:
– Ricerca ESP: determinare le proprietà e la condizione di oggetti senza aver nemmeno avere avuto contatti con essi, e ‘leggendo’ i pensieri delle persone
– Ricerca sulla chiaroveggenza: osservare oggetti collocati appena oltre il mondo del visibile – usata per scopi di intelligence
– Ricerca sulla telepatia: trasmettere i pensieri a distanza – usata per operazioni sotto copertura
– Ricerca sulla telecinesi: azioni che comprendono la manipolazione di oggetti materiali usando il potere del pensiero, facendoli muovere o spezzandoli – usata contro i sistemi di comando e controllo o per distruggere il funzionamento di armi di distruzione di massa
– Ricerca sulla psicocinesi: interferenza con i pensieri degli individui, anche a livello strategico o tattico
Mentre molti scienziati americani sicuramente mettono in discussione questa ricerca, essa riceve un forte appoggio a Mosca. Il punto da sottolineare è che le persone in Russia (e anche in altri paesi) credono che queati mezzi possano essere usati per attaccare l’unità di elaborazione dei dati del corpo umano o sottrarre ad essa del materiale.
La ricerca di Solntsev, menzionata in precedenza, differisce leggermente da quella di Chernishev. Ad esempio, Solntsev è più interessato alle capacità hardware, nello specifico, allo studio della fonte di informazione-energia associata all’interfaccia operatore-computer. Egli ha sottolineato che se queste fonti di energia possono essere catturate ed integrate nel computer moderno, il risultato sarà una rete che varrà più della ‘semplice somma dei suoi componenti’. Altri ricercatori stanno studiando dei generatori ad alta frequenza (quelli programmati per stordire la psiche con onde ad alta frequenza come quelle elettromagnetiche, acustiche e gravitazionali); la manipolazione o ricostruzione del pensiero con misure programmate come i processi di controllo riflesso; l’uso della psicotronica, della parapsicologia, della bioenergia, dei biocampi e dell’energia psichica;[14] e ‘operazioni speciali’ non specificate o addestramento anti-ESP.
L’ultimo elemento è di particolare interesse. Secondo un programma TV russo le forze missilistiche strategiche hanno iniziato un addestramento anti-ESP per accertarsi che nessuna forza esterna possa prendenre il comando e controllarne le fuzioni. Ossia, stanno cercando di costruire un firewall intorno alla testa degli operatori.
Conclusioni
Alla fine del Luglio 1997, i pianificatori della Joint Warrior Interoperability Demonstration ‘97‘ si concentrarono sulle tecnologie che migliorano la pianificazione collaborativa in tempo reale in una task force multinazionale del tipo usato in Bosnia e nell’Operazione Desert Storm.Il network JWID ‘97, chiamato la Coalition Wide Area Network (CWAN), è il primo network militare che consente alle nazioni alleate di partecipare come partner effettivi e uguali’.[15] La dimostrazione, in effetti, fu uno scambio equo per le compagnie private, per dimostrare i propri beni; i ministri della difesa dovevano decidere dove e come spendere saggiamente il proprio denaro, in molti casi senza pagare il costo dei prototipi. È un buon esempio di affari migliori portati avanti con minore spesa. Le tecnologie dimostrate comprendevano: [16]
– Soldati che usano computer portatili per trascinare croci sulle mappe per chiedere bombardamenti aerei
– Soldati che portano avvisatori acustici e telefoni cellulari invece di armi
– Generali che controllano i movimenti di ogni unità, contando il numero preciso di proiettili sparati in tutto il mondo ed ispezionando in tempo reale i danni inflitti al nemico, tutto con grafici multicolori [17]
Ogni rapporto su questo esercizio sottolineava la capacità dei sistemi di elaborare i dati, e di fornire un feedback informativo grazie alla potenza investita nei loro microprocessori. La capacità di danneggiare o difendere la capacità di elaborazione dei dati propria degli operatori umani di questi sistemi non è mai stata menzionata durante l’esercitazione; essa ha ricevuto solo una fuggevole attenzione durante le innumerevoli esercitazioni condotte negli ultimi anni. È giunto il momento di chiedere perché sembriamo ignorare gli operatori dei nostri sistemi. Chiaramente, l’operatore delle informazioni, esposto prima a una vasta gamma di armi che potenzialmente potrebbero immobilizzarlo, è un punto debole nell’assetto militare di un paese. Ci sono pochi accordi internazionali che proteggono il singolo soldato, e si basano sulla buona volontà dei combattenti. Ad alcune nazioni, e ai terroristi di ogni risma, non importa nulla di questi accordi.
Questo articolo ha usato il termine ‘elaborazione dei dati’ per dimostrare la sua importanza nell’accertare cosa effettivamente riguardino la cosiddetta guerra dell’informazione e le operazioni di informazione. L’elaborazione dei dati è l’azione che questa ed altre nazioni devono proteggere. L’informazione altro non è che l’output di questa attività. Di conseguenza, l’enfasi posta sulla terminologia legata alla guerra dell’informazione (‘dominio sull’informazione’, ‘carosello di informazioni’) proliferata per decenni ora non sembra adattarsi alla situazione che abbiamo di fronte. In alcuni casi, la battaglia per condizionare o proteggere gli elementi di elaborazione dei dati è incentrata su un sistema meccanico contro un altro. In altri casi i sistemi meccanici possono essere messi a confronto con l’organismo umano o viceversa, dal momento che, di solito, gli uomini possono spegnere ogni sistema meccanico premendo un interruttore. In realtà il gioco non riguarda la protezione o l’alterazione dei segnali, delle onde e degli impulsi che possono influenzare gli elementi di elaborazione dei dati propri di sistemi, computer o persone. Siamo potenzialmente le vittime più vulnerabili della guerra dell’informazione perché abbiamo trascurato di proteggerci.La nostra ossessione per un ‘sistema di sistemi’, un ‘dominio dell’informazione’ e altra terminologia del genere è, molto probabilmente, la causa principale della nostra trascuratezza verso il fattore umano nelle nostre teorie della guerra dell’informazione. È tempo di cambiare la nostra terminologia e il nostro paradigma concettuale. La nostra terminologia ci confonde e ci manda in direzioni che hanno a che fare innanzitutto con l’hardware, il software, e i componenti di comunicazione dello spettro dell’elaborazione dell’informazione. Dobbiamo trascorrere più tempo effettuando ricerche su come proteggere gli uomini nelle nostre strutture di gestione dei dati. Nulla, in quelle strutture, può funzionare se i nostri operatori sono stati debilitati da potenziali avversari o terroristi che – proprio ora – possono programmare i mezzi per distruggere la componente umana della nostra nozione, attentamente costruita, di sistema di sistemi.NOTE CONCLUSIVE
1. I. Chemishev, ‘Can Rulers Make ‘Zombies’ and Control the World?’ Orienteer, Febbraio 1997, pag. 58-62.
2. Douglas Pasternak, ‘Wonder Weapons,’ U.S. News and World Report, 7 Luglio 1997, pag. 3846.
3. Ibid., pag. 38.
4. FM 101-5-1, Operational Terms and Graphics, 30 Settembre 1997, pag. 1-82.
5. Joint Pub 3-13.1, Joint Doctrine for Command and Control Warfare (C2W), 7 Febbraio 1996, pag. v.
6. The American Heritage Dictionary (2d College Ed.; Boston: Houghton Mifflin, 1982), pag. 660, definizione 4.
7. Denis Snezhnyy, ‘Cybemetic Battlefield & National Security,’ Nezavisimoye Voyennoye Obozreniye, No. 10, 15-21 Marzo 1997, pag. 2.
8. Victor I. Solntsev, ‘Information War and Some Aspects of a Computer Operator’s Defense‘, discorso pronunciato aduna Infraconferenza a Washington, D.C., Settembre 1996, sponsorizzata dalla National Computer Security Association. Le informazioni diquesta sezione sono basate sulle note sel discorso del Dr. Solntsev.
9. Pasternak, p. 40.
10. Ibid., pp. 40-46.
11. Ibid.
12. Larry Dodgen, ‘Non-lethal Weapons,’ U.S. News and World Report, 4 Agosto 1997, pag. 5.
13. ‘Background on the Aviary,’ Nexus Magazine, scaricato da Internet il 13 Luglio 1997 da www.execpc.com/vjentpr/nexusavi.html , pag.7.
14. Aleksandr Cherkasov, ‘The Front Where Shots Aren’t Fired,’ Orienteer, Maggio 1995, pag. 45. Questo articolo era basato su informazioni della stampa estera e russa, secondo l’autore, rendendo impossibile identificare quale fosse la sua fonte per questo riferimento.
15. Bob Brewin, ‘DOD looks for IT ‘golden nuggets,’’ Federal Computer Week, 28 Luglio 1997, pag. 31, tratto da The Earlybird Supplement, 4 Agosto 1997, pag. B 17.
16. Oliver August, ‘Zap! Hard day at the office for NATO’s laptop warriors,’ The Times, 28 Luglio 1997, citato da Earlybird Supplement, 4 August 1997, p. B 16.
17. Ibid.
l’insieme degli articoli originali è reperibile a questo link: http://100777.com/node/1207
————————o0o————————

Articoli correlati:La spirale nel cielo norvegese: una connessione con H.A.A.R.P.?

Piramidi nel cielo di Mosca

Apparizioni mariane al Cairo (artificalmente create con tecnologia laser?)

Segni nel cielo

Antenne nascoste e controllo mentale

Silent subliminal presentation system brevetto USA sulla manipolazione mentale con l’utilizzo di micro-onde (in inglese)

Due ricercatori attribuiscono la spirale norvegese a H.A.A.R.P. arma di distruzione di massa

Dossier H.A.A.R.P.

Chemtrail connection (come la tecnologia esistente permette di sfruttare H.A.A.R.P e le scie chimiche anche per la realizzazione di ologrammi nel cielo)


Trascrizione dei sottotitoli italiani

Serge Monast ed un altro giornalista, entrambi ricercatori sul Project Blue Beam, sono morti di attacco di cuore, a poche settimane l’uno dall’altro, sebbene nessuno dei due avesse mai avuto problemi cardiaci in precedenza. Serge Monast era un giornalista dell’International Free Press in Canada.Sto includendo altri documentari per mostrare la tecnologia coinvolta, ed anche un’intervista a Jordan Maxwell. Queste finora le informazioni di Monast…

L’infame Blue Beam Project della NASA ha 4 diverse fasi per implementare la religione New Age, con a capo l’Antricristo.

La prima fase del Blue Beam Project della NASA riguarda lo smantellamento di ogni conoscenza archeologica.

Ha a che fare con terremoti artificialmente creati in precise località del pianeta, dove apparentemente nuove scoperte spiegheranno finalmente a tutti i popoli gli errori di tutte le fondamentali dottrine religiose.

La falsificazione di questa informazione sarà usata per far credere a tutte le nazioni che le loro dottrine religiose sono state incomprese ed interpretate male per secoli.

Questa è la prima preparazione del piano per l’umanità, perchè ciò che vogliono è distruggere le convinzioni di tutti i cristiani e musulmani del pianeta.

Abbiamo proprio ora la tecnologia per creare terremoti e modificare il tempo. ~Guardate questo… il progetto base di HAARP, ‘High Frequency Active Auroral Research Program’.

Cosa fa l’HAARP? HAARP è una grande antenna da cui irradiamo energia a frequenza radio nell’atmosfera superiore, e creiamo, su piccola scala, ciò che fa normalmente il sole.

Arrivò l’incarico secondo cui erano la Marina e l’Air Force a dover gestire il programma. Le applicazioni discusse nei brevetti includevano la distruzione di missili. Erano inclusi controlli della comunicazione e sue interruzioni.

C’erano altre idee per modificare in qualche modo il tempo, ed infine sollevare una porzione dell’atmosfera superiore più in là nello spazio da dove, si sperava, sarebbe stato possibile deviare traiettorie missilistiche.

Nel 1983 ho eseguito radio tomografie con 30 Watt, cercando petrolio nel terreno. Ho trovato 26 giacimenti di petrolio sparsi in un’area di 9 stati, ed il 100% delle volte il sondaggio era accurato, 30 Watt di potenza irradiati direttamente nella roccia solida. HAARP usa 1 miliardo di Watt, irradiati direttamente nell’atmosfera per esperimenti.

Immaginate queste corde sul piano come strati del terreno, ognuno di queste ha la sua frequenza. Ciò che facevamo era irradiare onde radio nel terreno, e avrebbero vibrato in queste corde presenti nel terreno.

Potremmo ricevere un suono di ritorno come questo, e diremmo ‘questo è gas naturale’.

Potremmo ricevere un suono di ritorno come questo, e diremmo che è ‘petrolio grezzo’, fummo capaci di identificare ogni frequenza.

Abbiamo realizzato ciò con soli 30 Watt di potere radio. Se si facesse questo con 1 miliardo di Watt, le vibrazioni sarebbero così violente che tremerebbe l’intero piano, difatti tremerebbe l’intera casa. Infatti le vibrazioni potrebbe essere così intense sottoterra da causare persino un terremoto.

Fase 2 – (altre informazioni di Serge Monast)

Un gigantesco spettacolo spaziale con ologrammi ottici tridimensionali e suoni, proiezione laser di multiple immagini olografiche a diverse parti del mondo, dove ognuna riceve una diversa immagine, secondo la nazionale e predominante fede religiosa.

Sembra assurdo, vero?

Finiamo quel video di prima sull’HAARP…

HAARP può creare alcuni degli effetti simili all’aurora boreale che crea il sole. HAARP può dipingere immagini nel cielo, diciamo così.

Sapete, può prendere il raggio e disegnare un qualsiasi modello su cui si decide di fare un qualunque esperimento. Volete un pò di più? Ecco qua…

I Morris sono esperti in tecnologia di armi letali, sono consulenti del Dipartimento della Difesa, la CIA, l’NSA e di celebri Think Tanks mondiali.

La tecnologia necessaria per proiettare immagini tridimensionali ad un punto nello spazio, non richiede alcuna nuova conquista scientifica. Abbiamo la tecnologia proprio ora.

Nel complesso, il programma di sviluppo delle armi letali mira a fornire, ai nostri militari, delle opzioni tra la comunicazione e l’uso delle armi. Uno specifico sviluppo di sistemi di cui in realtà non possiamo parlare.

Ma i Morris hanno parlato in generale di esperimenti militari segreti con realistiche proiezioni 3D nel cielo, chiamati ologrammi. Gli ologrammi su un campo di battaglia servirebbero a deviare l’attenzione del nemico, a diffondere propaganda, o … qualcosa di molto spaventoso per far fuggire il nemico, se si pensa che crederà che ciò che si sta mandando è davvero … un angelo, un diavolo … un UFO.

E dove potrebbe essere collaudato questo tipo di armamento? Forse non a caso lungo il confine Stati Uniti-Messico, sul terreno di collaudo elettronico dell’esercito, a Fort Huachuca, Arizona.

Tenete a mente che strutture di collaudo, come Fort Huachuca in Arizona, sono strutture di collaudo elettro-ottiche, e parte di ciò che collaudano sono gli effetti di questi dispositivi elettro-ottici su una popolazione-bersaglio.

E la popolazione-bersaglio potremmo essere noi. L’America deve collaudare dispositivi americani in America.

Fase 3 – (Ulteriori informazioni di Serge Monast)

Comunicazione elettro-telepatica a doppio senso, dove onde ELF (Extra Low Frequency), VLF
e LF (Low Frequency) raggiungeranno i popoli della Terra, fin dentro i loro cervelli.

Facendo credere ad ogni persona che il suo stesso Dio stia parlando dall’interno della sua anima. Abbiamo anche questa tecnologia.

Guardate questo … L’ultima arma nella guerra dell’informazione sarebbe così segreta, così invisibile, così impercettibile che non sapreste mai che la vostra mente è sotto attacco.

Al Laurentian University in Ontario, Canada, una giovane studentessa sta per vivere una delle esperienze più strane della sua vita. Stanno collegando il cervello di Denise ad un elettroencefalografo, o macchina EEG. Da 30 a 40 minuti questo monitorerà le sue onde celebrali, mentre queste spire elettriche, fissate ad entrambi i lati della sua testa, immergeranno il suo cervello in un campo elettro-magnetico.

Il suo cervello, in effetti, completa il circuito tra le 2 spire. Il campo che pulsa attraverso il suo cervello è meno potente di quello di un orologio-radio digitale, ma, attentamente controllato e focalizzato su specifiche parti del cervello, aprirà la mente di Denise a suggestioni esterne, prodotte da quest’uomo.

(…)

Il Dottor Michael Persinger è un professore di psicologia e neuroscienza. Sta progettando modi per far buon uso del potere del controllo mentale.

La ricerca del Dottor Persinger focalizza sui traumi del cervello, ed usa dosi attentamente controllate di radiazioni elettro-magnetiche per indurre il rilassamento ed alleviare il dolore. Quindi, ciò che ha fatto Sandra è avviare un modello ad effetto sedativo, un campo a sequenza di impulsi che viene stimolato una volta ogni 4 secondi, e questo produce rilassamento, una sensazione molto piacevole. In modo simile, utilizzando lo stesso campo, possiamo indurre paura ed apprensione, ma chiaramente non sarebbe etico in questa circostanza.

I test del Dottor Persinger suggeriscono che le frequenze elettro-magnetiche possono interferire in cervelli individuali, ed influenzare le emozioni delle persone. I processi commutativi del cervello umano sono in realtà molto semplici, e se si comprende come funzionano si può far sì che intere popolazioni pensino e decidano ciò che si vuole.

Molti esperti sono scettici di un tale scenario orwelliano, ma Persinger pensa che le implicazioni siano spaventosamente reali. Supponiamo di generare un campo che produce una paura basilare, in un elevato numero di persone, e poi in televisione, uno dei modi tradizionali … O forse tramite un’immagine olografica nel cielo? … dicono semplicemente “La ragione per cui stiamo provando questa paura è a causa di questo gruppo in particolare”, così si inizia a muovere la popolazione convinta verso una direzione desiderata.

Influenzare 250 milioni di persone, l’equivalente dell’intera popolazione degli Stati Uniti, potrebbe non essere così difficile. Secondo il Dottor Persinger abbiamo già la tecnologia: satelliti, televisioni e trasmettitori radio. Il controllo mentale potrebbe già essere in atto. Sappiamo che il misterioso velivolo delle Psy-ops può irradiare suoni persuasivi ed immagini negli apparecchi televisivi delle persone.

Irradierà, un giorno, fastidiose frequenze direttamente nella mente?

Il controllo mentale sarà l’utima arma non letale.

—————-o0o—————-

Allarme del Nyt: “Internet è sotto assedio”

27 marzo 2013

E’ in atto il più grande attacco al web della storia: la Rete è congestionata da un’ondata di spam. Dietro c’è il braccio di ferro tra una società anti “messaggi indesiderati” e un provider olandese

17:55 – E’ in atto uno dei più grandi attacchi al web della storia, che sta mettendo in seria difficoltà la Rete, congestionata come non mai da una vera e propria invasione di spam. L’allarme è stato lanciato dal New York Times. Alla base dei disguidi per milioni di internauti c’è lo scontro tra un gruppo che si occupa di combattere i cosiddetti “messaggi indesiderati” e un provider olandese.

Dietro l’ondata di spam che intasa il web ci sarebbero dunque le ostilità tra l’organizzazione non profit Spamhaus e la società olandese di hosting Cyberbunker, che deve il suo nome al proprio quartier generale, un ex bunker della Nato. Sull’accaduto stanno indagando le forze di polizia di cinque diversi Paesi.Cosa c’è dietro l’attacco – Spamhaus, che ha sede a Ginevra e Londra, ha lo scopo di aiutare i provider a filtrare tutti quei contenuti considerati indesiderati, detti appunto spam. Gli attacchi sono cominciati quando l’organizzazione ha inserito nella sua “lista nera” anche i server gestiti da Cyberbunker. Quest’ultimo critica la decisione e afferma di ospitare qualsiasi servizio, eccetto quelli “pedopornografici e legati al terrorismo”. Da questo braccio di ferro sono partiti gli attacchi: il primo, denuncia Spamhaus, il 19 marzo, inondando – come tutti i successivi – i server di Spamhaus con centinaia di Distributed denial of service, cioè risposte a richieste false inviate dal sito che si vuole mettere in condizione di non operare.”L’effetto a catena generato da questo attacco sta avendo ripercussioni sula Rete a livello globale”, ha dichiarato l’esperto di sicurezza informatica Alan Woodward, professore presso la University of Surrey. Spamhaus comunque si dice in grado di far fronte a questa emergenza, annunciando anche la collaborazione di molte importanti società, tra cui Google, che si sono messe a disposizione per aiutare ad assorbire la massa di dati per cercare di scongiurare effetti più devastanti per il World Wide Web.
Foto 1
——————-o0o——————

  FONTE: TESTOSTERONEPIT.COMGoogle, Facebook, Microsoft, Apple e gli altri riescono a sapere praticamente tutto su di noi tutto il tempo. Al contrario degli umani, i loro server non dimenticano mai e gli strumenti per estrarre informazioni non fanno che migliorare. Inserzionisti, ladri di identità, compagnie di assicurazione, impiegati, chiunque, nonché ovviamente le autorità stanno cercando di mettere le mani di questi dati. Ognuno a modo suo. Tuttavia, la strada alle informazioni delle autorità (parlando in senso ampio, dal momento che parliamo di Paesi in tutto il mondo) prevarica.

Ora la Microsoft ha improvvisamente deciso di “rispettare i diritti umani ed i principi della libertà di espressione e della privacy” ed ha dimostrato un “impegno alla trasparenza”, come ha scritto sotto pressioni da parte della Electronic Frontier Foundation ed i suoi partner di coalizione (qui la lettera). Si sono quindi uniti Google, Twitter e altri a svelare non la quantità di dati degli utenti che raccolgono o a quali compagnie e affiliati hanno accesso, ma quante richieste hanno ricevuto da parte delle autorità per avere quei dati.

Perciò, ecco il suo nuovo – e, cinismo a parte, lodevole – 2012 Law Enforcement Requests Report. Ma la Microsoft non fa chiarezza su quanto spesso cede segreti crittografici che darebbero ai governi di tutto il mondo l’accesso alle informazioni criptate degli utenti.

La Microsoft opera in più di 100 Paesi, ma consegna dati solo in quei 46 dove ha “la capacità di validare la legittimità della richiesta”. Mmm. Quindi ha ricevuto 70.665 tra richieste da parte delle autorità e ingiunzioni legali in tutto il mondo, che interessano potenzialmente 122.015 dei suoi utenti di servizi online, come Hotmail/Outlook.com, SkyDrive, Xbox LIVE, Microsoft Account, Messenger e Office 365. Delle richieste e delle ingiunzioni, rispettivamente 11.073 e 24.565 solo negli Stati Uniti.

La sua sussidiaria Skype, il cui quartier generale è situate a Lussemburgo e opera “in conformità del diritto del Lussemburgo”, ha ricevuto 4.713 richieste che interessano 15.409 account. Di questi, 1.154 e 4.814 rispettivamente negli Stati Uniti, trattati tramite il Lussemburgo.

Per il 18% delle richieste, la Microsoft non ha rivelato nessun dato. Per il 2,2%, ha rivelato tutto: testi di mail, foto, documenti criptati su SkyDrive, etc. Negli Stati Uniti, ciò comporterebbe il coinvolgimento di un giudice. Per il 79,8% dei casi, la Microsoft avrebbe rivelato solo dati di “non-contenuto”, cioè indirizzo mail, nome, sesso, età, indirizzo IP e così via. Roba innocua. Queste richieste non prevedono un giudice, ma …

La Microsoft si è tuffata nei suoi servizi criptati, compreso Skype, con l’avvertimento “nessun metodo di comunicazione è sicuro al 100%”, seguito da una lista di modalità con cui il criptaggio di Skype ed altri servizi può essere compromesso. Tuttavia, la Microsoft è stata abilmente vaga su un problema cruciale: cos’altro includeva quella innocua categoria di dati di “non-contenuto”? Chiavi crittografiche? Ottenute da un governo, gli permetterebbero di aprire il criptaggio e prendere qualsiasi dato presente o ascoltare le conversazioni su Skype, ad esempio. Sono state considerate di “contenuto” e quindi parte del 2,2% che richiederebbero un giudice? O sono state considerate di “non-contenuto”, come il sesso, e quindi parte del 79,8% che non richiederebbero un giudice?

Sono intervenuti degli esperti. Come ha sottolineato la EFF (Electronic Frontier Foundation, ndr), Christopher Soghoian, tecnologo ordinario e analista politico senior del progetto Speech, Privacy and Technology alla ACLU (American Civil Liberties Union, ndr) , è preoccupato. “La risposta della Microsoft in merito a Skype è formulata molto attentamente”, ha scritto. “Non considerare la fuga di chiavi crittografiche come rilascio di contenuti.”

Quindi, andrebbe sotto la categoria di “non-contenuto”. Come il sesso. Tuttavia, chiunque ottenga le chiavi crittografiche ottiene tutto. Quindi quelli che si trovano tra i 600 milioni di utenti Skype che si illudono ancora di potersi fidare del fatto che le loro conversazioni e i loro messaggi sono sicuri, hanno un motivo per dubitarne … nei 46 Paesi dove la Microsoft potrebbe rivelare regolarmente chiavi crittografiche alle “autorità”.

Anche il rapporto sulla trasparenza comprendeva informazioni del numero di Lettere di Sicurezza Nazionale che la Microsoft ha ricevuto dal 2009. Queste Lettere sono il cattivo prodotto di un provvedimento del famoso Patriot Act bipartisan che il presidente Obama ha firmato invece di porvi il veto. Con una Lettera di Sicurezza Nazionale, il FBI può costringere un’azienda, segretamente e senza previo controllo giurisdizionale, a rivelare comunicazioni private, dati e l’attività internet di utenti americani regolari. Allo stesso tempo, queste Lettere zittiscono la compagnia ed evitano persino la menzione dell’esistenza delle Lettere di Sicurezza Nazionale.

La scorsa settimana, un giudice federale di San Francisco le ha definite incostituzionali ed ha ordinato al FBI di smettere di emanarle – ordine per ora in sospeso e in attesa di appello.

Queste Lettere sono così complicate che la Microsoft, quando ha rivelato quante ne ha emanate, ha dovuto aggirare il discorso: “In seguito all’approvazione del governo”, gli è stato solo permesso di dichiarare che nel 2011 aveva ricevuto tra le 1.000 e le 1.999 Lettere, interessanti dai 3.000 ai 3.999 account, mentre nel 2012 ne aveva ricevute tra le 0 e le 999 interessanti dai 1.000 ai 1.999 account. Ecco quanto sono riservati.

Ogni azienda con cui interagiamo accumula informazioni su di noi e le immagazzina per usarle ed abusarne, venderle, scambiarle o rubarle. Noi lo accettiamo perché le alternative, se vogliamo condurre una vita moderna, sono limitate. Tuttavia, ci sentiamo a disagio sapendo che anche i governi, il nostro o uno all’estero, possono accedere ad alcune di queste informazioni. Naturalmente ci sono delle differenze. Ad esempio, è molto poco probabile che un’azienda ci lanci dei missili dall’ultimo e più grande drone mentre stiamo navigando su qualche sito non-convenzionale.

Disperato per porre un freno al triste scivolare delle sue azioni, Facebook ha cercato modi sempre più nuovi per fare più soldi e provare il suo valore. Quindi, essendo il creatore della più grande e preziosa collezione di “Grandi Dati” della storia, Facebook sta vendendo ai mercati e a figure oscure l’accesso ai più profondi segreti dei suoi utenti.

Fonte: http://www.testosteronepit.com
Link: http://www.testosteronepit.com/home/2013/3/22/confident-in-the-security-of-skype-and-other-encrypted-servi.html
22.03.2013

Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO

—————-o0o—————-

Non siate ingenui, internet non sarà mai la democrazia

Un algoritmo salverà il mondo? Internet è libertà, rivoluzione e democrazia? La rete spazzerà via criminalità e corruzione politica? Aprirà i palazzi del potere come una scatoletta di tonno? Secondo Evgeny Morozov sono ingenuità. È da alcuni anni che il giovane (1984) sociologo e giornalista bielorusso ribalta i più assodati luoghi comuni del cyber-ottimismo, minando il mito che Internet sia di per sé una forza per il cambiamento sociale, che elevi l’istruzione, salvi l’economia o rovesci un dittatore.

Con L’ingenuità della Rete (Codice Edizioni) ha smontato l’idea che una rivoluzione sia stata fatta o possa essere fatta su Twitter, visto che, tra l’altro, governi per nulla democratici hanno usato piattaforme digitali piegandole ai loro fini. Ora, nel recentissimo To Save Everything, Click Here (appena uscito in Usa e non ancora disponibile in Italia), Morozov attacca la follia del «soluzionismo tecnologico», l’ideologia che nella Silicon Valley ha il suo motore più propulsivo e che ritiene che ogni situazione sociale complessa possa essere risolta con il giusto algoritmo. Basta trovarlo.

Internet come entità unica a sé stante non esiste, Internet è cosa umana, avverte Morozov, che cita il termine sempre tra virgolette, invitando a esercitare una vivace critica nei confronti di quello che definisce Internet-centrismo, un atteggiamento generalizzato a interpretare ogni aspetto della vita sociale e politica, ancor più i cambiamenti, sotto la lente distorta di internet. Non è che la tecnologia non funzioni, anzi funziona bene, non dipende dall’inevitabile ma dalle scelte di individui precisi, università, governi e aziende. Nel mirino di Morozov, in contrasto con gli innumerevoli ritratti agiografici, era già finito il fondatore della Apple (Contro Steve Jobs), genio del marketing, capace di trasformare una normale azienda produttrice di computer nell’oggetto di una vera e propria venerazione.

Per analizzare i limiti degli approcci tecnocratici ai problemi sociali, Morozov attinge agli studi di comunicazione e di filosofia politica e ricostruisce le interpretazioni del mito dominante di Internet, attraverso opere chiave della storia, sociologia e antropologia della scienza e della tecnologia (John Dewey, Walter Lippman, Bruno Latour). Nato a Salihorsk, nell’allora repubblica sovietica di Bielorussia, da una famiglia di minatori, Morozov ha studiato all’Università Americana della Bulgaria a Blagoevgrad. Prima di emigrare negli Stati Uniti, ha lavorato a Transitions Online, Ong con sede a Praga che, attraverso internet, si occupa della diffusione dell’informazione nei Paesi dell’Est Europa. È proprio in quegli anni che ha maturato la sua posizione critica nei confronti dell’idolatria del mezzo internet. In Russia come in Cina – racconta – gli spazi di intrattenimento online sono studiati apposta per spostare l’attenzione dei giovani dall’impegno e dalla partecipazione civile.

Morozov svolge attività di ricerca all’Università di Stanford e scrive regolarmente su New Republic e Foreign Policy. Stile brillante e corrosivo si è spesso scagliato contro i massimi esponenti del cyber-utopismo, destrutturando la retorica digitale, Clay Shirky e Jeff Jarvis: «Gli intellettuali di internet – scrisse, recensendo il libro di quest’ultimo – non riescono a vedere a un palmo dal loro iPad. E in quegli iPad vedono solo delle “piattaforme”, e non dei prodotti assemblati in dubbie condizioni di lavoro in qualche fabbrica asiatica per generare entusiasmo nei loro fortunati possessori».

Il web è utile, non esclusivo né neutrale (non lo sono, ovviamente, né Facebook, né Google, né Wikipedia), la rete è uno strumento eccezionale ma bisogna conoscerla per non rimanerne intrappolati; i social network possono aiutare a spodestare un dittatore, non a costruire una rivoluzione, perché per garantire forme efficaci di cambiamento sociale è necessario rimanere calati nella realtà. È ora venuto il momento, secondo Morozov, di cominciare ad affrontare l’utilizzo proprio di questa tecnologia e abbandonare il miraggio che i nostri problemi più complessi possano essere risolti con un semplice clic del mouse.

L’illusione dell’educazione online rivolta ai ragazzi rimane tale se prescinde il contatto umano, anche la lotta al crimine, affidata agli algoritmi. Spesso si pensa che, a proposito di sistemi politici, se questi sono distanti dai cittadini o corrotti, basti costruire reti alternative più intelligenti o efficienti. Morozov è scettico anche su Liquid Feedback (utilizzato dal Partito Pirata tedesco), quando una piattaforma non viene impiegata per utili focus group, ma come strumento per far politica. Il combattivo Evgeny è recentemente intervenuto, in un’intervista a Repubblica, sul successo del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, dovuto secondo lo studioso più a problemi strutturali della politica e dell’economia italiana che non alle trasformazioni rivoluzionarie suscitate da Internet: «Molte delle piattaforme online usate per l’impegno politico funzionano più o meno come scatole nere che nessuno può aprire e scrutare. La gente ha l’illusione di partecipare al processo politico senza avere mai la piena certezza che le proprie azioni contino. Non è esattamente un buon modello per la ridefinizione della politica».

Non basta, dunque, un clic di mouse. Rischiamo di diventare sonnambuli in una dittatura dei dati, in cui gli algoritmi sono imperscrutabili «scatole nere». L’ambizione di Google, grazie all’accumulo di dati, è quella, non solo, di interpretare ma di prevenire le domande a fini commerciali e fare così concorrenza ad Amazon. La serendipità, la sensazione che si prova quando si scopre una cosa non cercata e imprevista, mentre se ne sta cercando un’altra, sarà esponenziale.

Che fare, allora? Reintrodurre, per esempio, una forma di attrito – in antitesi alla frictionless sharing (la condivisione in automatico di gusti e preferenze) promossa dal fondatore di Facebook Mark Zuckerberg – e sostenere il pensiero critico e l’impegno civico. Morozov va oltre all’idea che nessuna tecnologia potrà mai raggiungere la perfezione, affermando che «cercare la perfezione nelle cose umane è un’idea pessima».

http://www.linkiesta.it/democrazia-internet

————–o0o—————

Rosso di sera: litio in atmosfera

La NASA ha lanciato dei razzi nell’alta atmosfera con l’obiettivo ufficiale di studiare i venti che interferiscono con i segnali satellitari. Questi venti possono disturbare i segnali G.P.S., introducendo una sfasatura sino a mezzo miglio. I vettori hanno creato delle nubi che possono essere monitorate da terra. Il famigerato ente spaziale statunitense intende studiare il comportamento dei venti nella ionosfera, a 60 miglia sopra la Terra, generando nuvole traccianti di colore bianco composte da trimetilalluminio e da scie rosse, formate, invece, da vapori di litio. Queste nubi sono state create al di sopra delle Isole Marshall. La notizia è riportata dall’A.N.S.A. ed è stata rilanciata dal quotidiano “La Repubblica”.

“Due nuvole luminose hanno colorato il cielo delle Isole Marshall, a nord ovest dell’Australia, il 7 maggio 2013. Lo ‘spettacolo’ è stato offerto dalla N.A.S.A.: due ‘sounding rocket’ sono decollati dalla rampa di lancio di Roi Namur per raggiungere la parte alta dell’atmosfera, rilasciando gas luminosi che, osservati, assieme ai dati delle strumentazioni dei propulsori, forniranno informazioni utili per lo studio delle correnti nella ionosfera. I due missili (il secondo ed il terzo di quattro) sono parte del programma “Equatorial Vortex Experiment” (EVEX) finalizzato alla comprensione delle tempeste elettriche nell’alta atmosfera, perturbazioni che possono ostacolare le trasmissioni satellitari”. (Matteo Morini)

Come è espressamente indicato nel primo capoverso, sintesi di un articolo pubblicato dal “Dailymail”, le “nuvole” sono state prodotte, usando i composti ed elementi chimici che sono alcuni fra gli ingredienti “classici” delle chemtrails: lo denunciamo da anni.

Suggelliamo il testo, accennando al fatto che l’interesse per la ionosfera per opera della N.A.S.A., ergo dei militari, va di sicuro ben oltre l’obiettivo di ottimizzare le comunicazioni satellitari: la ionosfera è, infatti, un’arma che, manipolata ad hoc, è impiegata per scatenare sismi…

Fonti: Dailymail, La Repubblica

http://www.tankerenemy.com/2013/05/rosso-di-sera-litio-in-atmosfera.html

—————o0o—————-

Deep Web – Il lato oscuro di Internet.

Esiste una rete web invisibile e molto più estesa della rete internet che conosciamo.

Si chiama “Deep Web” e vi regnano soprattutto anarchia ed illegalità.

Partiamo per un viaggio alla scoperta dei misteri del Deep Web.

-o0o-

Internet come mamma l’ha fatto.

-o0o-

Non è che esiste una rete Internet “più estesa” di quel che conosciamo.
Ce ne è solo una.
E’ che noi utilizziamo la rete Internet solo attraverso motori di ricerca (praticamente oggi solo Google) che filtrano. Noi accediamo a Google, non a Internet, solitamente.
Quindi più propriamente noi utilizziamo Google che pesca da Internet, non Internet direttamente. Google poi pesca da Internet secondo algoritmi e criteri suoi.

A parte le cose illegali e/o moralmente discutibili o peggio, che è l’unico taglio dato dal filmato, Internet ha anche una quantità di documenti, libri, saggi, articoli, filmati che Google non pesca. Per motivi suoi, diciamo così.

Google fa anche un’altra operazione: registra tutti i siti in cui uno va e automaticamente configura l’utente in base a una serie di parametri sociali, socio-economici, culturali, psicologici, religiosi ecc…
Secondo i suoi gusti, inclinazioni, interessi, opinioni, status sociale ecc…
Questo ha rilevanza commerciale ad esempio ed è una delle basi del business di Google.

Se il signor AAA apre una pagina web di un sito qualunque avrà della pubblicità che è vicina ai suoi interessi (o almeno lo è secondo gli algoritmi di Google) che è diversa dalla pubblicità del signor BBB quando apre la medesima pagina, se il signor BBB ha altri gusti e interessi secondo gli algoritmi di Google, ricavati in base alla storia dei siti visitati da BBB.

Oltre alla rilevanza data dall’utilizzo commerciale ce ne sarebbe – almeno – un’altra, ma lì è meglio tacere. Non siamo in democrazia.

-o0o-

Su internet si possono vedere solo quei siti che sono indicizzati e che sono la minima parte. Se apro un sito ad esempio www.kommandokansimba.com e non lo indicizzo, Google non lo troverà mai.
Lo troverà SOLO chi ha l’indirizzo e ne conosce l’esistenza.
L’internet che conosciamo è una piccola percentuale di quello che esiste.

Annunci