Strenua difesa della democrazia e della legalità

Comunico che la via intrapresa per l’annichilamento e distruzione totale di chi vi scrive sta’ proseguendo a marce e tappe forzate.

Per il 14 marzo 2013 sono stato convocato in udienza dinanzi al giudice tutelare di Roma ( presidente della sezione Tribunale ) per la “nomina di ” amministratore di sostegno ” non alla mia anziana madre o alla signora terminale in ospedale … ma a me.
Chi sa capisce quanto grave sia questa iniziativa e comunque spiego per gli altri che significa togliere a un soggetto autonomia capacità di agire ed in crescendo intrappolarlo rapidamente .. nella direzione finale che è stata evidentemente tracciata dall’odio di chi credeva di poter mettere tutto a tacere.
Farlo a Paolo Ferraro significa esattamente quello che intuite e non servono parole.
Le iniziative relative spettano a voi ma non sono “per me” , sono per la strenua difesa della democrazia e della legalità.

PAOLO FERRARO

LETTERA AL GIUDICE TUTELARE
https://docs.google.com/file/d/0B5Eu-dn2BBkfeEJaWmtDQWFmZmM/edit?usp=sharing
ALLEGATI
https://docs.google.com/file/d/0B5Eu-dn2BBkfclN5OTgwRFVCTmM/edit?usp=sharing

ALLEGATO 4 ter faldone a parte
https://docs.google.com/file/d/0B5Eu-dn2BBkfbTQ0WFplRHVmM28/edit?usp=sharing

RICORSO PER AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO
https://docs.google.com/file/d/0B5Eu-dn2BBkfVTM0SXhjam45ZXc/edit?usp=sharing

—————————o0o—————————–

Paolo Ferraro

CDD UNIONE: il progetto di ricostruzione trasversale di un arco politico democratico contro derive, poteri forti, declino e occupazione dell’italia e degli stati “piigs “.

Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione. Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. Non è utopia è una necessità storica. La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l’uso massiccio e sistematico della rete, la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati, costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine.

Una strategia che fermi e vinca le diverse teste dell’Idra cambiando anche il corpo socio economico del mostro, e sostituisca il potere dei popoli ai grandi poteri finanziari, impattando tutti i progetti striscianti finalizzati al dominio e controllo nell’occidente, attraverso corpi dello Stato, corpi politici, esercito e psichiatria e scienza deviati e criminalità organizzate.

————————-o0o————————-

La repressione si accanisce su Paolo Ferraro

Il magistrato Paolo Ferraro (ormai ex perché per impedire che le sue indagini scoode continuassero l’hanno innanzitutto sospeso dal suo lavoro) dopo avere subito un attentato, è adesso sotto attacco repressivo, il più squallido degli attacchi: un tentativo di interdizione che passa per il tribunale e per la psichiatria.
Paradossalmente mentre ciò avviene succede anche che ad una persona in trattamento psichiatrico viene concesso il porto d’armi e uccide due impiegate della regione. La psichiatria più che una scienza è uno strumento che il potere utilizza a suo piacimento (vedi il precedente del caso Sabattini e dei dissidenti sovietici).

Dal suo blog riporto qui sotto il suo comunicato invitando tutti a diffondere con ogni mezzo, ricopiando queste righe, inviandole via mail a tutti i conoscenti, mettendole in evidenza sui social network, parlandone a voce con tutti quelli che incontriamo, cercando anche di far capire che quest’uomo viene colpito perché ha cercato di indagare sui collegamenti tra sette sataniche e ambienti militari  anche in relazione all’omicidio di Melania Rea. Ferraro nelle sue indagini chiama in causa anche la massoneria.

 

Annunci