di Peter Lindemann, Marzo 2001
Nei lontani anni intorno al 1880, le riviste commerciali delle scienze elettriche stavano predicendo “l’elettricità gratis” nel prossimo futuro. Incredibili scoperte riguardo la natura dell’elettricità stavano divenendo di dominio pubblico. Nikola Tesla stava dimostrando “l’illuminazione senza fili” (wireless lighting) ed altre meraviglie associate alle correnti ad alta frequenza. C’era eccitazione riguardo al futuro come mai prima. Entro 20 anni, ci sarebbero state automobili, aeroplani, film, musica registrata, telefoni, radio e macchine fotografiche pratiche. L’Età Vittoriana stava cedendo il passo a qualcosa di completamente nuovo. Per la prima volta nella storia, le persone comuni furono incoraggiate a prevedere un futuro utopistico, pieno di abbondanti trasporti e comunicazioni moderne, come lavoro, casa e cibo per ognuno. La malattia sarebbe stata sconfitta e così la povertà. La vita stava migliorando e adesso, ognuno si accingeva ad avere “un pezzo della torta”. Allora, cosa accadde? Nel mezzo di questa esplosione tecnologica, dove andò la conquista energetica? Tutto questo eccitamento riguardo “l’elettricità gratis”, poco prima dell’inizio del secolo scorso, fu solo un bel sogno che la “scienza reale” confutò?

http://www.obitech.it/index.php?option=com_content&view=article&id=77&catid=37
http://www.oltrelacoltre.com/?p=14413

Nikola Tesla 70 anni dopo: la vera eredità di un genio ribelle.

Si dice che Nikola Tesla avesse scoperto un modo per distribuire energia in qualunque punto della Terra senza fili; che tra le sue invenzioni ce ne fosse una per produrre terremoti artificiali e una per creare un “raggio della morte” in grado di distruggere qualunque cosa a grandi distanze. Si racconta che Nikola Tesla avesse avuto contatti con gli extraterrestri tramite una macchina per comunicare con le stelle, che avesse costruito dischi volanti, che fosse in grado di curare le malattie attraverso i campi elettromagnetici. Si dice, si dice… Ma chi era davvero Nikola Tesla, l’uomo che a 86 anni moriva quel 7 gennaio del 1943 in una camera economica di un alberghetto di New York, pieno di debiti e circondato da schizzi e progetti mai realizzati? E perché, nonostante i suoi straordinari meriti, oggi si ricorda principalmente per quello che non realizzò?

La guerra della corrente

Genio impareggiabile fin dai suoi primi anni – terminò le scuole superiori in appena tre anni – Nikola Tesla incarnò per tutta la vita lo stereotipo dello scienziato solitario e incompreso, l’ideale romantico del genio povero in canna capace di sfornare invenzioni incredibili per essere poi derubato dei suoi brevetti da imprenditori smaliziati come Marconi e Edison, i suoi due grandi rivali. La sua fortuna fu nell’essere stato in grado di vedere più avanti di Edison nell’immaginare la possibilità di usare la corrente alternata invece della corrente continua per distribuire l’energia elettrica su lunghe distanze. Anche se l’elettricità porta un po’ il nome di Edison, in realtà senza Tesla ci sarebbero voluti molti anni prima di avere la corrente in tutte le case. Mentre infatti la corrente continua soffre di gravi problemi di dissipazione, quella alternata può viaggiare lungo la superficie di un filo per lunghissime distanze senza praticamente perdite di energia. Gli alti tralicci con i loro cavi sotto tensione sono ciò che Nikola Tesla ha donato alla civiltà umana.

Nikola Tesla nel 1900.

Tesla era riuscito in quell’impresa grazie al supporto di George Westinghouse, che contro la corrente continua di Edison aveva dato vita a una vera e propria “guerra della corrente”. Tesla aveva inizialmente lavorato per Edison prima nella filiale francese della compagnia del grande inventore, poi direttamente sotto la sua supervisione in America, dov’era giunto con una lettera di referenza in cui il suo precedente superiore spiegava a Edison che a suo dire esistevano due grandi uomini al mondo: uno era lui, l’altro era Tesla. Ma i rapporti tra i due si chiusero bruscamente quando, dopo aver promesso a Tesla 50mila dollari se fosse riuscito a potenziare il generatore di corrente continua in uso allora, Edison si limitò a dare all’inventore un piccolo aumento di stipendio dopo che Tesla si era impegnato notte e giorno in quel compito. “Lei non capisce lo humour americano!”, esclamò Edison liquidando così la promessa dei 50mila (quasi un milione di dollari di oggi). Tesla, di tutta risposta, se ne andò sbattendo la porta.

Si mise in proprio ma presto passò a lavorare per George Westinghouse, che credeva nella corrente alternata come migliore soluzione rispetto alla corrente continua. Che tra loro ed Edison vi fosse una vera e propria guerra in corso lo dimostrò l’Esposizione Universale di Chicago dove Westhinghouse e Tesla misero in mostra le potenzialità delle lampade luminescenti e della corrente alternata usata per illuminare l’esposizione, mentre Edison rifiutò di fornire le sue lampadine. Nel 1915 il New York Times riportò in prima pagina la voce di un imminente Nobel per la fisica assegnato a Tesla ed Edison. Ne nacque una violente polemica che vide Tesla dichiarare il suo rifiuto di condividere il premio con il rivale. Non lo vinse nessuno dei due, ma Tesla aveva più di un motivo per avercela con il comitato del Nobel: nel 1909 il premio per la fisica era andato a Guglielmo Marconi per l’invenzione della radio, che l’inventore serbo-croato riteneva spettasse a lui.

La disputa con Marconi per la paternità della radio

L’illustrazione raffigura il laboratorio di Tesla durante i nove mesi di permanenza a Colorado Springs.

Non aveva tutti i torti. Tesla lavorava alla telegrafia senza fili negli stessi anni di Marconi e aveva presentato numerosi brevetti per sfruttare le sue scoperte. Ma Guglielmo Marconi era un uomo più avveduto e capace di trasformare la teoria in pratica di quanto non lo fosse Tesla, che passava da un’invenzione a un’altra nel giro di pochi mesi, sfornando idee, schizzi, progetti e brevetti nella maggior parte dei casi lontani dall’applicazione pratica. L’Ufficio Brevetti USA attribuì la paternità della radio a Marconi, spianando la strada al suo Nobel; solo nel 1944, un anno dopo la morte di Tesla, la causa da lui intentata contro Marconi si concretizzò nel riconoscimento ufficiale del suo contributo decisivo alla paternità del telegrafo senza fili.

Ma se Edison e Marconi si arricchirono mentre Nikola Tesla, nonostante i 15 milioni di dollari ottenuti dalla vendita dei brevetti sulla corrente alternata a Westinghouse, morì quasi in miseria, fu perché rimase un sognatore senza alcun interesse per il denaro e desideroso di realizzare scoperte sorprendenti che lo trasformassero in un benefattore dell’umanità. Distribuire energia elettrica a enormi distanze era poca cosa rispetto al suo sogno di sfruttare i campi elettromagnetici della Terra per distribuire tale energia su scala planetaria senza l’ausilio di fili, come con la radio. Su questo obiettivo si concentrarono le sue ricerche a Colorado Springs, che poi dovette abbandonare quando i suoi esperimenti produssero un sovraccarico alla locale centrale elettrica da cui Tesla attingeva l’elettricità. In quel periodo sostenne di aver scoperto il modo di produrre terremoti artificiali sfruttando le frequenze di risonanza (i complottisti ritengono che il sistema americano HAARP con base in Alaska per lo studio della magnetosfera utilizzi l’idea di Tesla e sia responsabile di eventi come il sisma in Giappone del 2011), così come un modo per comunicare con gli extraterrestri. Nei suoi studi sulla magnetosfera, infatti, si trovò a captare segnali ripetitivi provenienti dallo spazio che attribuì ai marziani. Si trattava probabilmente di fenomeni provenienti dall’atmosfera di Giove, ma Tesla finì per costruire un congegno, il Teslascopio, con cui per tutta la vita sperò di entrare in contatto con gli extraterrestri.

Le invenzioni incredibili di Tesla

La targa commemorativa sul sito dove sorgeva la Torre Wardenclyffe su cui Tesla svolse i suoi esperimenti nei primi anni del Novecento.

A Long Island investì tutti i suoi risparmi per costruire la Torre Wardenclyffe, oltre 60 metri di altezza, per continuare i suoi esperimenti sulla possibilità di distribuire energia senza fili in tutto il mondo. Non cavò un ragno dal buco e la torre fu smantellata durante la Prima guerra mondiale. Pacifista convinto, Tesla bussò alle porte di diversi governi tra le due guerre per promuovere un progetto chiamato “raggio della pace” (più noto come “raggio della morte”), un’arma a energia diretta – una sorta di potente laser distruttivo – così devastante da convincere tutte le nazioni a dire addio alla guerra. Ma tra le mani non aveva nulla di concreto, nonostante le voci per cui la CIA avrebbe sequestrato i suoi progetti all’indomani della sua morte, e a dispetto delle insistenti ricerche di esponenti della setta stragista Aum Shinrikyo (quella degli attentati al gas sarin nella metropolitana di Tokyo) in America per ottenerne i piani. Tra le tante leggende sul suo conto, vale la pena ricordare anche quella che gli attribuisce l’evento misterioso che distrusse ettari di taiga a Tunguska, in Siberia, nel 1908.

Tesla qualche anno prima della morte.

Negli ultimi anni della sua vita, Nikola Tesla incuriosiva il grande pubblico con le sue frequenti uscite sui giornali, in cui puntualmente annunciava scoperte sensazionali. Si scontrò con Einstein, convinto che la sua teoria della relatività generale fosse sbagliata e restando affezionato al vecchio concetto di etere, già allora abbondantemente smentito dalla fisica. Morì a 86 anni in una suite economica di un albergo a New York dove da tempo viveva. Oggi, a settant’anni dalla morte, resta una figura celebrata e discussa quanto e più di quando era in vita. Rispetto a grandi nomi come Edison e Marconi, resta immeritatamente in secondo piano. Tesla fu un genio incompreso, se si pensa che la sua eredità oggi è pari a quella che ebbe Leonardo Da Vinci per il mondo moderno. Ma, così come i disegni e i progetti avveniristici di Leonardo, pur affascinanti e ingegnosi, restarono sulla carta perché irrealizzabili, analogamente molte delle tantissime invenzioni di Tesla erano semplici fantasie. Il suo motore elettrico, il raggio della morte, le macchine volanti e tante altre idee non sono mai state realizzate non a causa di un complotto mondiale dei grandi capitali, ma perché non andavano oltre la pura speculazione teorica (e negli ultimi anni, il vaneggiamento). L’appropriazione indebita della figura di Nikola Tesla da parti di sostenitori della pseudoscienza, complottisti e persino ufologi offusca la sua straordinaria eredità sui cui pilastri si regge oggi la nostra civiltà dell’energia.

————————-o0o————————-

Il Nemico Invisibile

Ci sono quattro potenti forze che hanno lavorato insieme per creare questa situazione. Dire che c’è stata e c’è una “cospirazione” per sopprimere queste tecnologie conduce solo ad una comprensione superficiale del mondo e mette completamente fuori da noi stessi il biasimo per questa situazione.

La Prima Ostruzione

La Prima Forza che impedisce la disponibilità della tecnologia free energy è la nostra buona volontà di rimanere ignoranti, e il non agire di fronte a questa situazione è stato sempre interpretato da due di queste forze come “tacito consenso”. Quindi, dietro ad una “non domanda pubblica”, quali sono le altre tre forze che stanno impedendo la disponibilità della tecnologia free energy? Nella teoria economica standard, ci sono tre classi di industrie. Queste sono Capitale, Beni e Servizi. Dentro la prima classe, vi sono tre sottoclassi:

1) Capitale Naturale

Questo si riferisce alle materie prime (come una miniera d’oro) e a fonti di energia (come una centrale idroelettrica o il petrolio).

2) La Valuta

Questo si riferisce alla stampa di “denaro” cartaceo e alla coniatura di monete. Queste funzioni di solito sono il lavoro del Governo.

3) Il Credito

Questo si riferisce al prestito di denaro per interesse e all’espansione di valore economico attraverso il credito. Da questo, è facile vedere che l’energia nell’economia funziona in qualche modo come l’oro, la stampa di denaro da parte del Governo o il prestito di credito da parte della banca.

Negli Stati Uniti e nella maggioranza degli altri paesi del mondo, c’è un “monopolio monetario” in atto. Io sono “libero” di guadagnare quanto denaro voglio, ma sarò pagato unicamente in banconote della Federal Reserve. Non c’è nulla che possa fare perché io sia pagato in Certificati Aurei o qualsiasi altra forma di “denaro”. Questo monopolio monetario è solamente nelle mani di un ristretto numero di banche di riserva private e queste banche sono possedute dalle più Ricche Famiglie nel mondo. Il loro piano consiste nel controllare infine il 100% di tutte le risorse di Capitali del mondo e con ciò controllare la vita di ognuno attraverso la disponibilità (o non disponibilità) di tutti i beni e servizi. Una fonte indipendente di ricchezza (dispositivo di free energy) nelle mani di ogni persona nel mondo, rovinerebbe i loro piani di dominazione mondiale, permanentemente.

Perché questo è vero è facile vederlo. Attualmente, l’economia di una nazione può essere rallentata o velocizzata alzando od abbassando i tassi di interesse. Ma se nell’economia fosse presente una fonte indipendente di capitale (energia) ed se le aziende o le persone potessero incrementare il capitale senza chiederlo in prestito ad una banca, quest’azione di strozzatura centrale sui tassi di interesse semplicemente non avrebbe lo stesso effetto.

La tecnologia free energy cambia il valore del denaro. Le Famiglie più Ricche e gli Emettitori di Credito non vogliono alcuna competizione. È semplice. Loro vogliono mantenere il loro attuale controllo monopolistico dell’approvigionamento di denaro. Per loro, la tecnologia free energy non è solo qualcosa da sopprimere, deve essere PERMANENTEMENTE PROIBITA !

Quindi, le Famiglie più Ricche e le loro istituzioni delle Banche Centrali, sono la Prima Forza che opera per posticipare la disponibilità pubblica della tecnologia free energy. Le loro motivazioni sono l’immaginato “diritto divino a dominare”, l’avidità e il loro insaziabile bisogno di controllare tutto eccetto se stessi.

Le armi che hanno utilizzato per rafforzare questa posticipazione includono l’intimidazione, il ridimensionamento del fenomeno da parte di “esperti” (debunker), l’acquisto e l’archiviazione di tecnologia, omicidi e tentati omicidi degli inventori, assassini di personaggi, incendi dolosi e una vasta varietà di incentivi e disincentivi finanziari per manipolare possibili sostenitori. Essi hanno anche promosso la comune accettazione di una teoria scientifica che afferma che la free energy è impossibile (Leggi della Termodinamica).

La Seconda Ostruzione

La Seconda Forza che opera per posticipare la disponibilità pubblica della tecnologia free energy è rappresentata dai Governi Nazionali. Il problema qui non è così correlato alla competizione per la stampa della valuta, ma nel mantenimento della Sicurezza Nazionale. Il fatto è che il mondo fuori di qui è una giungla e le creature umane possono essere molto crudeli, disoneste e meschine. Fa parte del lavoro del Governo “provvedere alla comune difesa”. Per questo i “poteri di polizia” sono delegati ad una Branca Esecutiva del Governo, per rafforzare “la regola della legge”. La maggior parte di noi consente alla regola della legge di essere tale perché crediamo che sia la cosa giusta da fare, per il nostro bene. Ci sono sempre comunque alcuni individui che credono che giovi di più al proprio bene non conformarsi volontariamente all’accordo generale sull’ordine sociale. Queste persone scelgono di operare fuori dalla “regola della legge” e sono considerate banditi, criminali, sovversivi, traditori, rivoluzionari o terroristi.

La maggior parte dei Governi Nazionali ha scoperto, provando e riprovando, che l’unica Politica Estera che funziona, nel tempo, è una politica chiamata “questo per quello”, ovvero che i Governi trattano l’un l’altro nel modo in cui sono trattati. C’è un “inganno” continuo per le posizioni d’influenza negli affari mondiali e la parte PIÙ FORTE vince ! In economia, è la Regola Aurea che afferma: “Quello con l’Oro detta le Regole”.

Quindi è così anche in politica, ma il suo aspetto è più darwiniano. Semplicemente è “sopravvivenza del più forte”. In politica, comunque, il “più forte” significa la parte più forte che è anche disposta a lottare nel modo più sporco.

Ogni mezzo disponibile è completamente utilizzato per mantenere un vantaggio “sull’avversario”. Ciò include atteggiarsi in oltraggi psicologici, mentire, truffare, spiare, rubare, assassinare leader mondiali, essere i mandatari di guerre, alleanze e cambiamenti di alleanze, trattati, aiuti stranieri e la presenza di forze militari ovunque possibile. Così o no, questa È l’attuale arena psicologica in cui operano i Governi Nazionali.

Nessun Governo Nazionale farà mai nulla che semplicemente da all’avversario un vantaggio per nulla. MAI! È un suicidio nazionale. Ogni attività di ogni individuo, dentro o fuori il paese, che è interpretata come dante all’avversario un briciolo di vantaggio, in qualsiasi modo, sarà ritenuta una minaccia alla “Sicurezza Nazionale”. SEMPRE !

La tecnologia free energy è l’incubo peggiore di un Governo Nazionale! Ammessa apertamente, questa tecnologia creerebbe una corsa agli armamenti senza limiti in un tentativo finale di ottenere il vantaggio e la dominazione assoluta. Pensateci. Pensate che il Giappone non si sentirebbe minacciato se la Cina ottenesse la free energy ? Pensate che Israele siederà tranquillamente se l’Iraq acquisirà la free energy ? Pensate che l’India permetterà al Pakistan di sviluppare la free energy ? Pensate che gli USA non cercherebbero di fermare Osama Bin Laden dall’ottenere la free energy ? La disponibilità illimitata di energia, nell’attuale stato degli fatti su questo pianeta, conduce ad un inevitabile rimescolamento “dell’equilibrio del potere”.

Ciò potrebbe divenire una guerra senza quartiere per prevenire gli “altri” dall’avere il vantaggio di una ricchezza e un potere illimitati. Tutti la vogliono ed allo stesso tempo, vogliono prevenire ogni altro dall’ottenerla. Quindi, i Governi Nazionali sono la Seconda Forza che opera per posticipare la disponibilità pubblica della tecnologia free energy. Le loro motivazioni sono “auto-preservazione”. Quest’auto-preservazione opera su tre livelli.

Primo, non dando indebito vantaggio ad un nemico esterno.

Secondo, prevenendo un’azione individualizzata capace di sfidare efficacemente il potere della politica ufficiale (anarchia) all’interno del paese.

Terzo, preservando le fonti di reddito derivate dalla tassazione delle fonti di energia attualmente in uso.

Le loro armi includono il prevenire l’emissione di brevetti con la scusa della Sicurezza Nazionale, le molestie legali e illegali degli inventori con accuse criminali, controlli sulle tasse, minacce, intercettazioni telefoniche, arresti, incendi, furti di proprietà durante spedizioni ed una moltitudine di altre intimidazioni che rendono la costruzione e il commercio di una macchina free energy impossibile.

Terza Ostruzione

La Terza Forza che opera per posticipare la disponibilità pubblica della tecnologia free energy consiste nel gruppo di inventori ingannati, nei ciarlatani e negli uomini che raggirano la gente.

Alla periferia delle straordinarie conquiste scientifiche che costituiscono le vere tecnologie free energy, giace un mondo di ombra e di anomalie inspiegate, invenzioni marginali e promotori senza scrupoli.

La Seconda e la Terza Forza hanno costantemente utilizzato i media per promuovere i peggiori esempi di questo gruppo, per distrarre l’attenzione del pubblico e screditare le vere scoperte, associandole continuamente con ovvie frodi.

Durante il corso degli ultimi cento anni, sono affiorate dozzine di storie su invenzioni insolite. Alcune di queste idee hanno così affascinato l’immaginazione del pubblico, che il mito di questi sistemi continua al giorno d’oggi. Nomi come Kelley, Hubbard, Coler e Henderschott vengono immediatamente in mente (si fa riferimento al pubblico americano – ndt). Potrebbero esserci vere tecnologie dietro questi nomi, ma semplicemente non ci sono abbastanza dati tecnici di pubblico dominio per saperlo.

Questi nomi rimangono comunque associati con una mitologia della free energy e sono additati dai debunkers ( letteralmente: ridimensionatori; termine associato alla pratica di “ridimensionare” affermazioni scomode, spesso ridicolizzandole e/o bollandole come frodi, senza una reale analisi dei fatti ma con il solo intento di distruggere la fiducia del pubblico dell’oggetto in questione – ndt) come esempio di frodi. L’idea della free energy è incisa molto profondamente nel subconscio umano. Qualche inventore con tecnologia marginale che ha dimostrato utili anomalie, ha erroneamente esagerato l’importanza della propria invenzione. Qualcuno di questi inventori ha anche erroneamente esagerato l’importanza di SE STESSO per aver fatto l’invenzione. Appare una combinazione di “febbre dell’oro” e/o del “complesso del messia”, che distorce qualsiasi contributo futuro essi possano dare.

Mentre la ricerca li porta a seguire la grande promessa, incominciano a scambiare l’entusiasmo con i fatti e da questo punto il valore del lavoro scientifico ne soffre grandemente. C’è una potente quanto sottile seduzione che può distorcere la personalità, se essi iniziano a credere che “il mondo rimane sulle loro spalle” o che sono i “salvatori” del mondo.

Accadono anche strane cose alle persone quando incominciano a pensare che stanno per diventare estremamente ricche. Il rimanere obiettivi e umili in presenza di una macchina free energy funzionante, richiede una tremenda disciplina spirituale. La psiche di molti inventori diventa instabile solo col CREDERE di avere una macchina free energy. Come la qualità scientifica si deteriora, alcuni inventori sviluppano un “complesso di persecuzione” che li mette sulla difensiva e li rende inavvicinabili. Questo processo li preclude da qualsiasi reale sviluppo di una macchina free energy ed alimenta tremendamente la mitologia sulle frodi.

Poi ci sono gli uomini che raggirano la gente. Negli ultimi 15 anni, c’è stata una persona in America, che ha elevato il raggiro sulla free energy ad un’arte professionale. Egli ha guadagnato oltre 100 milioni di dollari. È stato diffidato dal commerciare nello Stato di Washington, è stato incarcerato in California e continua ancora.

Egli parla sempre di una variazione di una vero sistema free energy, vendendo alle persone l’idea che otterranno presto uno di questi sistemi, ma ultimamente vende loro solamente informazioni promozionali che non forniscono alcun dato reale sul sistema energetico stesso. Egli ha spietatamente predato la Comunità Cristiana e la Comunità del Patriota negli Stati Uniti e sta ancora andando forte. La sua attuale frode comporta la sottoscrizione di centinaia di migliaia di persone ad una lista di ubicazioni dove egli installerà una macchina free energy.

In cambio della sua installazione di un generatore free energy nella loro casa, essi avranno elettricità gratis a vita e la sua società venderà l’energia in eccesso alla società elettrica locale. Dopo essersi convinte che avranno elettricità gratis a vita senza spese anticipate, le persone comprano volentieri un video che aiuta a portare anche i loro amici nella frode.

Una volta che capite il potere e le motivazioni delle prime due Forze di cui ho discusso, è ovvio che l’attuale “business plan” di questa persona non può essere sviluppato. Questa sola persona ha probabilmente fatto più danno al movimento free energy negli Stati Uniti che ogni altra Forza, distruggendo la fiducia della gente in questa tecnologia.

Quindi, la Terza Forza che posticipa la disponibilità pubblica della tecnologia free energy è la delusione e la disonestà entro il movimento stesso. Le motivazioni sono auto-ingrandimento, avidità, desiderio di potere sugli altri ed un falso senso di auto-importanza.

Le armi utilizzate sono le menzogne, gli inganni, “l’alletta e devia” dei raggiri, auto-delusione e arroganza combinate con scienza di basso livello.

Quarta Ostruzione

La Quarta Forza che opera per posticipare la disponibilità pubblica della tecnologia free energy è tutto il resto di noi. Può essere facile vedere come sono meschine e spregevoli le motivazioni delle altre Forze, ma attualmente queste motivazioni sono comunque realmente vive in ognuno di noi.

Come le Famiglie più Ricche, ognuno di noi non si illude segretamente con una falsa superiorità e con il desiderio di controllare gli altri invece che se stesso ? Inoltre, non vi “vendereste” se il prezzo fosse abbastanza alto, diciamo 1 milione di dollari in contanti, oggi ?

O, come i Governi, non vogliamo, ognuno di noi, assicurare la nostra propria sopravvivenza ? Se foste nel mezzo di un teatro in fiamme, non andreste in panico spingendo le persone più deboli in una disperata arrampicata verso la porta ? O come l’inventore ingannato, non confezioneremo una comoda illusione, una volta, al posto di fatti scomodi ? E non ci piace pensare di dare credito più a noi stessi che agli altri ? O non temiamo ancora l’ignoto, anche se promette una grande ricompensa ?

Vedete, tutte queste Quattro Forze sono in realtà aspetti diversi dello stesso processo, operante a livelli diversi nella società. In realtà c’è solo un UNICA FORZA che posticipa la disponibilità pubblica della tecnologia free energy ed è rappresentata dalla non spiritualità  che ha motivato il comportamento degli animali umani.

In ultima analisi, la tecnologia free energy è una manifestazione esteriore dell’Abbondanza Divina. È il motore dell’economia di una società illuminata, dove le persone si comportano volontariamente in modo rispettoso e civile verso l’un l’altra. Dove ogni membro della società ha tutto ciò che gli occorre e non brama ciò che possiede il suo vicino. Qui la guerra e la violenza fisica sono divenute un comportamento socialmente inaccettabile e le differenze tra le persone sono almeno tollerate, se non godute. La comparsa della tecnologia free energy nel pubblico dominio è l’albore di un’età veramente civilizzata. È un evento epocale nella storia umana.

Nessuno può “prendersi il vantaggio” per essa. Nessuno può “diventare ricco” con essa. Nessuno può “dominare il mondo” con essa. È semplicemente un Dono da Dio. Forza tutti noi a prenderci la responsabilità delle nostre azioni e della nostra auto-disciplina e autocontrollo quando è necessario. Il mondo, così come è ordinato attualmente, non può avere la tecnologia free energy senza venire completamente trasformato da essa in qualcos’altro.

Questa “civilizzazione” ha raggiunto il pinnacolo del suo sviluppo, perché ha partorito i semi della propria trasformazione. Gli animali umani non spirituali non possono avere fiducia nella free energy. Essi faranno solo ciò che hanno sempre fatto, che è prendere un vantaggio spietato uno sull’altro o uccidersi a vicenda nel processo.

Se tornate indietro e rileggete “l’alzata di spalle” dell’atlante di Ayn Rand o il rapporto del Club di Roma, inizia ad essere ovvio che le Famiglie più Ricche hanno capito questo da decadi (ndt: il Club di Roma è una delle tante organizzazioni controllate da queste Ricche Famiglie – alias Illuminati – che servono lo scopo di “orientare” l’opinione pubblica in direzioni conformi ai loro stessi piani, esattamente la direzione opposta di una libera  e vera informazione per operare una reale libera scelta). Il loro piano consiste nel vivere nel Mondo della Free Energy, ma lasciando il resto di noi permanentemente fuori. Ma ciò non è nuovo. La regalità ha sempre considerato la popolazione comune (noi) come suoi sottoposti.

Quello che è nuovo è che voi ed io possiamo comunicare l’uno con l’altro ora meglio che in qualsiasi momento del passato. Internet offre a noi, la Quarta Forza, un’opportunità di superare gli sforzi combinati della altre Forze di prevenire la diffusione della tecnologia free energy.

L’Opportunità

Quello che sta incominciando ad accadere è che gli inventori stanno pubblicando i propri lavori, invece di brevettarli e mantenerli segreti. Sempre più persone stanno “dando via” informazioni di queste tecnologie in libri, video e siti web. Mentre su internet ci sono ancora molte informazioni inutili sulla free energy, la disponibilità di buone informazioni cresce rapidamente. Guardate la lista di siti ed altre risorse alla fine di quest’articolo.

È imperativo che voi incominciate a raccogliere tutte le informazioni che potete sui veri sistemi di free energy. La ragione per questo è semplice. Le prime due Forze non permetteranno mai ad un inventore od ad una compagnia di costruire e vendervi una macchina free energy! L’unico modo in cui la otterrete è che voi o un amico, la costruiate da soli. Questo è esattamente quello che migliaia di persone stanno tranquillamente iniziando a fare. Potete sentirvi completamente inadeguati per l’obiettivo, ma iniziate a raccogliere informazioni adesso.

Voi potete essere giusto un anello nella catena di eventi per il beneficio di altri. Focalizzatevi su ciò che potete fare ora, non su quanto c’è ancora da fare. Mentre leggete tutto ciò, piccoli e privati gruppi di ricerca stanno lavorando ai dettagli. Molti si sono impegnati a pubblicare i propri risultati su Internet.

Tutti noi costituiamo la Quarta Forza.

Se ci alziamo e rifiutiamo di rimanere ignoranti e non agire, possiamo cambiare il corso della storia. È l’insieme delle nostre azioni combinate che può fare la differenza. Solo l’azione di massa che rappresenta il nostro consenso può creare il mondo che vogliamo. Le altre tre Forze NON ci aiuteranno a mettere meno carburante nei generatori nelle nostre cantine.

Esse non ci aiuteranno a liberarci dalle loro manipolazioni. Ciononostante, la tecnologia free energy è qui. È reale, e cambierà tutto del modo in cui viviamo, lavoriamo e ci relazioniamo l’uno l’altro. In ultima analisi, la tecnologia free energy rende obsoleta l’avidità e la paura per la sopravvivenza. Ma come tutti gli esercizi di Fede Spirituale, noi dobbiamo prima manifestare la generosità e la fiducia nella nostra  propria vita.

La Fonte della Free Energy è DENTRO di noi

È quell’eccitamento di esprimersi liberamente. È la nostra intuizione Spirituale guidata che si esprime senza distrazione, intimidazione o manipolazione. È la nostra apertura di cuore. Idealmente le tecnologie free energy sostengono una società giusta dove ognuno ha abbastanza cibo, vestiario, ricchezza e tempo libero per contemplare gli alti valori Spirituali della Vita. Non  lo dobbiamo l’un l’altro, di smascherare le nostre paure e iniziare ad agire per creare questo futuro per i nostri bambini ? Forse non sono l’unico che si aspetta di agire per una Verità più grande.

La tecnologia free energy è qui. È qui da decadi. La tecnologia delle comunicazioni e Internet hanno lacerato il velo di segretezza su questo fatto straordinario. Le persone in tutto il mondo stanno cominciando a costruire dispositivi free energy per il proprio uso. I Banchieri e i Governi non vogliono che ciò accada, ma non possono fermarlo. Tremende instabilità economiche e guerre saranno utilizzate nel prossimo futuro per distrarre le persone dall’unirsi al movimento della free energy. Non ci sarà essenzialmente alcuna copertura, da parte dei principali media, di questo aspetto e di come si sta sviluppando. Sarà semplicemente riportato come guerre e guerre civili scoppiano dappertutto, mentre le “forze di pace” dell’ONU occupane sempre più paesi.

La società occidentale si sta muovendo in una spirale di autodistruzione, a causa dell’accumularsi di effetti a lungo termine di avidità e corruzione. La disponibilità generale di tecnologia free energy non può fermare questa tendenza. Può solo rinforzarla. Comunque, se disponeste di un dispositivo free energy, avreste più possibilità di scampare alla transizione politica/sociale/economica che è in preparazione. Nessun Governo nazionale sopravviverà a questo processo. La domanda è, chi controllerà il Governo Mondiale che emergerà, la Prima o la Quarta Forza ?

L’ultima Grande Guerra è pressoché sopra di noi. I semi sono stati piantati. Dopo questo verrà l’inizio di una vera Civilizzazione. Alcuni di noi che rifiutano di combattere, sopravvivranno per vedere l’alba del Mondo della Free Energy. Io vi sfido ad essere tra quelli che ci proveranno.

Advertisements