Il nostro vero antidoto? L’Eucarestia e farci Popolo di Nostra Signora della Tenda nella Carità. Sapere che siamo in una battaglia vera e poter riconoscere il nemico: apatia, accidia, ignavia di fronte al Male che è là.

Il Motto sia: LIBERI, DALLE “MATRICI DI MAMMONA, PER LIBERARE

Qui vedrete il tempo della Fine, i Segni dei Tempi, annunciare la Parusìa

San Marco 13, San Matteo 24, San Paolo Tessalonicesi 2, San Giovanni Apocalisse 13, San Daniele 8, La Salette, Fatima

Confraternita Diaconale e Mariana di Comunità & Cooperative di Arcieri e Cattolici Resilienti – Arca della Bellezza

PREMESSA

Dobbiamo cominciare a immaginare che nel mondo cristiano deve pur esserci un giusto pareggio di giudizio tra coloro che danno senza chiedere, che fanno donando, che hanno senza fare, che fanno solo ricevendo, che non hanno pur facendo, che non hanno e non fanno, e, che non hanno mai avuto pur facendosi figli di Dio. Questo è il dono dei Borghi di Xenobia: la sete di giustizia e di pace.

Non esiste fra gli Arcieri alcuna opera di ingegno, servizio, attività, lavoro che se si è scelto di svolgere per la causa o per qualcuno a cui si chiede una  remunerazione in denaro. Eppure sta scritto: “rendete la mercè all’operaio”. Ma si dà il caso che l’Arciere è libero come dovrebbero esserlo tutti i Cattolici Resilienti. E quando compiono un gesto, impegnano il loro tempo, si offrono per un lavoro lo fanno perchè sanno di doverlo e volerlo fare. Analizzano la situazione e si cimentano dando tutto se stessi. Nessuno potrà mai abusare di loro, perchè gli Arcieri sono una Corporazione e prima di tutto il nostro tempo è per i bisognosi e per la comunità. Chi cerca di abusare degli Arcieri e dei Cattolici Resilienti ne dovrà rispondere davanti a Dio.

Ciononostante, accade, che chi ha ricevuto un servigio da parte degli Arcieri o dei Cattolici Resilienti, poi decida di diventarne parte. E così, avendo dei beni o delle rendite, decida di metterle in condivisione proprio con coloro che non hanno mai chiesto nulla o a cui erano state date delle cose, così, a caso; o anche una regalia o un obolo o un pensiero per i pargoli e la famiglia. Ma può anche essere un Pegno.

L’opera dell’Arca è contaggiosa, ve lo possiamo assicurare. Ed è così che nasce il Trasferimento delle Ricchezze (o condivisione).

Vai anche a Borghi “Eucaristici” di Xenobia

In che forma sostenere gli Arcieri, gli Squadroni, le Compagnie ed i Gruppi di Amici di Gesù e Maria o Cattolici Resilienti

Gli Arcieri non usano direttamente valuta a ‘usura legale’. E nemmeno ne hanno una propria in forma di banconote. Esiste comunque un “valore interno aggiunto”, l’EcoTUr Caesar che non interfaccia direttamente con l’esterno. Questo si INVERA in un “Panel valoriale fondato sul quoziente ricavato dalle natività, dalle iniziative, da ogni servizio collettivo, attività, necessità” che viene esposto anche in ‘rete’ per facilitare forme di ‘trasferimento di ricchezza ossia il modo semplificato di sostenerci senza passare da alcuna forma “nefasta” di intermediazione.

Per il conseguimento dei fini proposti, ciò che si suggerisce a chi vorrebbe sentirsi di utilità come Cattolico Resiliente, è:

– Sostegno a Squadroni e Gruppi di Amici di Gesù e Compagnie di Maria per la Fondazione di Cappellette di Adorazione Eucaristica e del Rosario Perpetuo (CAERP), fondamento delle Comunità Arca della Bellezza;

– Sostegno ai Sacerdoti Arcieri o Lazzaro-Teatini per le Sante Messe e ai Diaconi Arcieri per la loro attività in qualità di missionari dell’Eucaristia, assistenti in Opere di Misericordia, predicatori Itineranti e per il Servizio Martinita (distribuzione Scapolari di Nostra Signora della Tenda e co-fondazione e Coordinamento CAERP);

– Sostegno a Certose e Lazzareti per i Ritiri e gli Esercizi Spirituali, per la Meditazione Ricreativa di Giovani & Anziani e la Creazione con gli Arcieri Trappisti e Guardiani di Horti e scuole formative di arti e mestieri;

– Sostegno per la Composizione dell’Equipaggiamento degli Arcieri (o anche i Tre Bauli o Arche per i Tempi di Missione, Comunità e Famiglia) compreso le Tende Yurta per i Presìdi e l’opera pioneristica dei Borghi;

– Sostegno per Confezionamento degli Accessori Funzionale al Carisma dei Cattolici Resilienti (Scapolari di Nostra Signora della Tenda, Rosari con i Santi Patronali, Medagliette dei Santini da aggiungere ai Rosari);

– Sostegno agli Arcieri Mercedari, per il vettovagliamento, le coperte, il comodato duso, l’assistenza e cura, i vestiti per i bisognosi accolti nelle nostre case e presso gli amici; e per i primi soccorsi in caso di Avversità;

– Sostegno in EcoTUr al Preposito Generale della Confraternita Mariana e Diaconale di Arciere e Cattolici Resilienti per Coordinamento delle Cooperative agricole, artigianali, di servizi & lavoro – Arca della Bellezza;

– Pre-Finanziamento per Confezionamento Accessori: abiti da Arcieri, mantelli, anfibi, cinturoni, insegne, maglie, teloni e biancheria, giubbotti multitasche, pantaloni, copricapo, attrezzi da lavoro, campo, soccorso;

– Sostegno “materiale” o “in natura” e “trasferimento di ricchezze” per la Fondazione di Borghi di Xenobia e per gli Arcieri Nomadelfi e Pontieri: terreni, case, know how, professionalità, tempo, macchinari, prodotti edili, maestranze, nuove tecnologie, animali da piccoli e grandi allevamenti; e quindi per Arcieri Pellegrini;

– Sostegno alle Scuole di Carità e agli Areopaghi per i GEAS (Gruppi d’Eccellenza–“Admirabilem Scholam”) e Confezionamento di Pupazzi “non serviant” che rappresentano gli Arcieri nelle loro attività principali;

– Sostegno a Guide Arcieri e Magister Conxolus pel Progetto Meraviglia e realizzazione dei Parchi Itineranti della Civiltà Cristiana e delle Fiere e Sagre delle Tipicità Mediterrane e del Turismo nei Borghi di Xenobia;

– Sostegno alla EcoTUr Film Location per realizzazione film e rassegne, documentari educativi e formativi, reportage, dossier e approfondimenti, cortometraggi e talk show anche al servizio dei Pellegrinaggi;

– Sostegno per l’ Editoria EscogiTUr e per la gestione informatica in rete riconducibili all’Arca della Bellezza;

– Sostegno a tutte le iniziative, prodotti e manufatti legati al “vivi i Borghi di Xenobia”;

– Materiale Informativo su Mission e Attività Arca della Bellezza, su come fondare CAERP-Borghi di Xenobia;

– Acquisto, cessione, donazione delle sementi naturali, materiale per costruzioni, macchine agricole, energia e non solo, campers, Tende Yurta, arredo;

– Ospitalità, Accoglienza e Rivendite Negotii EcoTUr GLocal Service con le insegne Arca della Bellezza; – Gadget per sè, per la propria comunità locale, da acquistare per conto delle Certose e dei Rivenditori (il Calendario “permanente”, Lauretano Mercedario, bicchieri, T-shirt, polo, borsoni di tela, strenne per le festività , tappetino mouse, cappellini, penne, portachiavi, ecc.);

– e, infine, a titolo meramente intuitivo, si può ricorrere alle Ricariche PostePay, Ricariche Telefoniche e a ogni mero Sostegno economico esclusivo per l’acquisto di Biglietti per mezzi di trasporto e non solo.

I nostri prodotti a Km 0. La valuta “in natura” o a credito

I Prodotti EcoTUr dell’Arca della Bellezza –Pane, Manufatti Caseari, Norcineria, Frutta & Verdura, Conserve, le migliori Produzioni Locali e Tipiche dell’Artigianato, delle Arti e dei Mestieri, Ricette Eno-Gastronimiche Tipiche con la relativa Dieta degli Arcieri e stoccaggi, Miele, Itinerari-Visite Guidate di mille Sapori e Saperi, fra Bellezze incontaminate, Arte e Identità Culturali, fra Genio Loci e Scoperte Antiche della Scienza e della Tecnica– sono dati gratuitamente agli Arcieri e dietro versamento di ‘valuta’ EcoTUr Caesar ai sostenitori. Questa ‘valuta’ è quantificata in Tempo, secondo gli sforzi reali compiuti per essere Cattolico Resiliente.

Incoraggiamento del I° Preposito Generale dell’Arca della Bellezza – Marco Turi Daniele

“Prima diventa Cattolico Resiliente, ossia, supera il trauma del <sedevacantismo apocalittico>; conosci la realtà in cui vivi e la Verità. Poi, affronta un passo alla volta tutto quanto occorre per diventare Arciere!”

«Cercate prima il Regno di Dio e la Sua Giustizia,… tutte queste cose vi saranno date in aggiunta» (Mt 6,33)

94 - borgo

Il Modello Borgo di Xenobia – sulle arti ed i mestieri

Il Borgo di Xenobia deve essere la risultante conclamata di una serie di eventi concordanti e convergenti:

essere Cattolici Resilienti ed Arcieri; che una parte dei componenti, suddivisi per località, accettino di far parte della stessa Parrocchia o CAERP (Cappelletta di Adorazione Eucaristica e del Rosario Perpetuo) e pertanto costituirsi in un Gruppo di Amici di Gesù e Maria; avere le stesse idee di sussidiarietà, solidarietà, beni comuni, bellezza, buon governo, ecosostenibilità, identità cultura cristiana; di volersi fare Carità e pertanto di performarsi tutti al Vangelo e alla Chiesa Una Santa Cattolica Apostolica Romana, Missionaria e Mariana e di riconoscere la “giurisdizione supplita” assieme ad un Sacerdote “non una cum” in tempi di apostasia e alto tradimento delle gerarchie ecclesiastiche (salvo poi risconoscere un Papa Cum Degnitate secondo i segnali derivanti dalla realizzazione delle richieste di Nostra Signora a Fatima); essere nello spirito proprio della Resilienza Cattolica interamente affidati alla Madre di Dio, Nostra Signora della Tenda e Augusto Tabernacolo; poggiarsi su una organizzazione economica di dimensione familiare, focalizzata nella massimizzazione collettiva che non sia discapito delle generazioni successive, e che guardi alla lotta allo spreco, al risparmio energetico e alla messa in opera dei beni disponibili. In tal senso, il progetto dei Borghi di Xenobia si concretizza come rifugio capace di resistere alla transumanizzazione secondo questo schema:

  • Chiesa-cappellette-CAERP, parrocchia-oratorio, edicole devozionali, Via Crucis e Via Lucis Parusiae
  • Tende e/o Unità abitative modulari (angolo notte e giorno), accorpabili in spazi-uffici centralizzati
  • Lavanderia (lavatoio, lavatrici, stireria, stenditoio-altana), laboratorio dei saponi e di decantazione
  • Pozzo-cisterna, fontanelle, vasche per l’irrigazione, la itticultura, laghetti artificiali e fitodepurazione
  • Impianti attrezzati e sale multiuso per lo sport (calcetto, tennis, bocce, pallavolo, tiro, pattinaggio)
  • Orto-giardino privato ecosostenibile secondo l’architettura del paesaggio stile inglese, pollaio-aia
  • Orto-botanico all’italiana, frutteti, parco, bosco, viti, oliveti, vivai, serra monumentale, spazi verdi
  • Laboratori per la trasformazione dei prodotti agricoli, le conserve e per l’artigianato tipico locale
  • Cantina, dispensa collettiva, luoghi per la ristorazione ed il vitto, grande cucina collettiva, forno
  • Condotte per l’ospitalità o l’albergo diffuso, sistema accoglienza, hall ricevimento/panel, ostelli
  • Piazzette per l’incontro, il piccolo ristoro, il teatro-recita, le fiere-mercato, parco giochi e asili nido
  • Arcate, viadotti, porticati, ponti (mobili, fissi, tibetani), terrazze, cortili, belvederi, portici, pergolati
  • Sedute, panchine, arredo e decoro urbano, alto design, viali di alberi da frutta, roveti, orto di guerra
  • Stalle, piccoli allevamenti, porcileria, ricovero animali, maneggio, arenile (anche per carote-patate)
  • Macchine e strutture per Feste Patronali Locali, impianti di ripresa fotografica e cinematografica
  • Barbiere-parrucchiere, emporio per ferramenta, attrezzi per la casa, articoli,complemento d’arredo
  • Parcheggi interrati (riconvertibili industrialmente e messi a norma sicurezza e qualità) con impianti per magazzino-deposito, impianti per la catena del freddo, bancarelle a scomparsa, magazzini con tappeti rotanti, rulli e macchine per confezionamento, packing, stoccaggio, sala e spazi giochi); Parcheggio-aree di sosta o di scambio attrezzate per tende Yurta, camper e non solo
  • Garage e parcheggio esterno per bici, carrozzine e moto, deposito macchinari agricoli, edili e varie
  • Silos per il foraggio-mulino (acqua, vento, eolico), cisterna e pompa per combustibili fossili, legnaia
  • Wireless, fotovoltaico, produzione energia gratuita e libera per l’uso interno e la rivendita esterna
  • Pista ciclabile, percorsi pedonali attrezzati per la corsa e la ginnastica, gincane e parchi attrezzati
  • Biblioteca e spazio per la comunicazione sociale, le conferenze, la multimedialità, tv circuito interno
  • Piazzole per raccolta, smistamento, stagionatura, lavorazione, essiccatura delle produzioni agricole
  • Negozi GLocal Service per la rivendita dei prodotti con marchio Xenobia del sistema di rete EcoTUr
  • Opifici e Ateliers di sartoria, calzature, bauli, botti, accessori, conceria, arte sacra, e antichi mestieri
  • Film Location e Commission, Areopaghi e Campus, Gruppo d’Eccellenza – “Admirabilem Scholam”
  • Xenodochium per anziani, ricoveri, piccole cure, e Diaconiae per distribuzione viveri-abbigliamento
  • Solarium, bagno pubblico, piscina (invernale ed estiva), piccola terma, sauna, palestra attrezzata
  • Produzione di canapa, essenze per distillati, prodotti omeopatici, erbe medicinali, spezie e aromi
  • Raccolta differenziata, compostaggio, riciclaggio, riuso, trasformazione e immagazzinamento scorte
  • Officine (falegnameria, caseificio, norcineria e macelleria, pastificio, distilleria, semenzeria, frantoio, carrozzeria-meccanico, maniscalco-fabbro, tornitori, tessitori-maglierie-lanifici, arnie per apiculture e altri manufatti, stamperia, vasai-vetrai-cestai, ecc.
Advertisements