Apocalisse – Capitolo 13

Il drago trasmette il suo potere alla bestia

[1]Vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e su ciascuna testa un titolo blasfemo. [2]La bestia che io vidi era simile a una pantera, con le zampe come quelle di un orso e la bocca come quella di un leone. Il drago le diede la sua forza, il suo trono e la sua potestà grande. [3]Una delle sue teste sembrò colpita a morte, ma la sua piaga mortale fu guarita.

Allora la terra intera presa d’ammirazione, andò dietro alla bestia [4]e gli uomini adorarono il drago perché aveva dato il potere alla bestia e adorarono la bestia dicendo: “Chi è simile alla bestia e chi può combattere con essa?”.

[5]Alla bestia fu data una bocca per proferire parole d’orgoglio e bestemmie, con il potere di agire per quarantadue mesi. [6]Essa aprì la bocca per proferire bestemmie contro Dio, per bestemmiare il suo nome e la sua dimora, contro tutti quelli che abitano in cielo. [7]Le fu permesso di far guerra contro i santi e di vincerli; le fu dato potere sopra ogni stirpe, popolo, lingua e nazione. [8]L’adorarono tutti gli abitanti della terra, il cui nome non è scritto fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello immolato.

[9]Chi ha orecchi, ascolti:
[10]Colui che deve andare in prigionia,
andrà in prigionia;
colui che deve essere ucciso di spada
di spada sia ucciso.

In questo sta la costanza e la fede dei santi.

I falsi profeti al servizio della bestia

[11]Vidi poi salire dalla terra un’altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago. [12]Essa esercita tutto il potere della prima bestia in sua presenza e costringe la terra e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia, la cui ferita mortale era guarita. [13]Operava grandi prodigi, fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini. [14]Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso di compiere in presenza della bestia, sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua alla bestia che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta. [15]Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. [16]Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; [17]e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. [18]Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei.

————————-O0O————————–

Barack Husein Dunham o 666?

Immginiamo che i moventi che fanno realizzare le profezie sia “solo” il potere.

Allora non ci riuscirebbe difficile enunciare che l’affare più clamoroso è:

CREARE SOLDI = essere una banca.

Margine: 95% (sarebbe sul 103% ma ci sono le spese di rappresentanza)
Mercato di sbocco: globale, grazie al denaro elettronico
Ripetitività: infinita, perché il debito crea ulteriore indebitamento.
Canale di vendita: ideale, i clienti vengono a suonare il campanello della banca in atteggiamento supplice, prostrandosi per poter comprare il prodotto. La banca rovescia anche il primo principio del commercio per cui “il cliente ha sempre ragione”, no è la banca che ha sempre ragione.

Possiamo aggiungere che le banche sono “esentasse” non pagano le tasse. Come mai?
Il netto ricavo (95%) viene fatto sparire, (e convogliato versi lidi misteriosi) con un trucchetto di contabilità facile facile: Iscrivere il profitto come perdita, ovvero l’attivo patrimoniale come uscita di cassa.
Tanto il popolo italiano è interessato attento al campionato di calcio e al “grande fratello”, cosa vuole che capisca di contabilità bancaria.
Inoltre si deve aggiungere che la fabbricazione del denaro dal nulla a costo zero, permette ai banchieri di controllare tutta l’economia e quindi di mandare in rovina tutti i popoli delle nazioni, ed essere in seguito i padroni del mondo
Questa sì è la più lucrativa delle attività economiche! è la madre di tutte le attività; almeno sino all’arrivo della nemesis, cioè della giustizia ridistributiva, o vendetta.

Ma noi ci spingiamo oltre, perchè questo non soddisfa le esigenze di tutti. Il diavolo infatti con lo considera sterco il diavolo e considera stupido il sesso. Per lui sono fondamentali le anime ed il tempo (senza il quale è impossibile qualunque conversione):

VIDEO

Advertisements